Configurazione dell'agente virtuale

Operazioni preliminari

Creare un agente Dialogflow che fornisca risposte automatiche.

1

Dalla vista cliente in https://admin.webex.com, selezionare Services (Servizi).

2

Selezionare Features (Funzioni) nella scheda Contact Center.

3

Fare clic su New (Nuovo) > Virtual Agent (Agente virtuale) > Virtual Agent (Agente virtuale).

4

Nella pagina Create a Dialogflow agent before proceeding (Crea un agente Dialogflow prima di procedere), scegliere un'opzione:

  • No, I don't have a preconfigured Dialogflow agent (No, non ho un agente Dialogflow preconfigurato): se si seleziona questa opzione, scaricare l'agente di esempio, quindi importarlo e personalizzarlo.

  • Yes, I have a preconfigured Dialogflow agent (Sì, ho un agente Dialogflow preconfigurato): scaricare il file Intents.zip con un Intento di riassegnazione per riassegnare le interazioni dei clienti agli agenti e un Intento gestito per terminare l'interazione dell'agente virtuale cliente con il cliente e contrassegnarla come completata.

5

Nella pagina Provide a unique name (Fornisci un nome univoco), specifica le seguenti informazioni:

  • Provide a unique name for your Virtual Agent(Fornisci un nome univoco per l'agente virtuale): inserisci un nome univoco per l'agente virtuale. Questo campo è obbligatorio. Assicurarsi che lo stesso nome venga utilizzato nell'attività Agente virtuale in Flow Designer per fare riferimento a questo connettore.

  • Provide Dialogflow Project ID (Fornisci ID progetto DialogFlow): (facoltativo) inserisci un ID progetto Dialogflow del cliente facoltativo con l'abbonamento a Contact Center AI di Google Cloud. Se non è stato specificato un ID progetto, verrà utilizzato l'ID del progetto dell'account di servizio nella chiave JSON.

    Questo campo è applicabile se l'utente è un cliente OEM, che ha sottoscritto l'abbonamento a Contact Center AI di Google Cloud (CCAI) per utilizzare i bot voce e i bot chat di progetti GCP creati da Cisco.


     

    Questo campo non è applicabile se l'utente non è un cliente OEM.

  • Provide Dialogflow Region ID (Fornisci ID area geografica di Dialogflow): (facoltativo) inserisci un ID area geografica per la razionalizzazione e la residenza dei dati nella stessa area geografica. Se l'ID dell'area geografica non è stato specificato, l'area geografica predefinita è Generale. Se non si immette un ID area geografica valido, è possibile che si verifichi un errore API. Per ulteriori informazioni sull'ID dell'area supportata, vedere https://cloud.google.com/dialogflow/es/docs/how/region .

6

Nella pagina Complete Dialogue Integration (Completa integrazione finestra di dialogo), scaricare una chiave di autenticazione come file JSON dall'account di servizio di Google Cloud Platform. Per ulteriori informazioni, vedere https://cloud.google.com/dialogflow/docs/.

Caricare la chiave di autenticazione scegliendo il file JSON e fare clic su Validate (Convalida).

7

(Facoltativo) È possibile caricare un'immagine avatar.

8

Fare clic su Finish (Fine) per creare l'agente virtuale. Viene visualizzata la pagina Features (Funzioni) con la scheda dell'agente virtuale appena creata.

L'etichetta In Use (In uso) nella scheda mostra il numero di modelli utilizzati per l'assistente virtuale. L'etichetta della scheda indica zero per i nuovi agenti virtuali.