Filigrana
19 mar 2021 | vista/e | persone pensano che sia stato utile

Guida alla risoluzione dei problemi Webex for BroadWorks

Consigli per la risoluzione dei problemi relativi a Webex per BroadWorks, inclusi argomenti "procedure", elenchi di file di registro e relativi utilizzi e suggerimenti per la soluzione di specifici problemi.

Risoluzione dei problemi Webex per BroadWorks

Risoluzione dei problemi Webex per BroadWorks

Risoluzione dei problemi di Webex per BroadWorks

Questo documento è destinato alle persone tecniche presso organizzazioni dei provider di servizi che stanno supportando se stessi e i relativi clienti. Prevediamo di acquisire familiarità con la risoluzione dei problemi in generale, la lettura dei registri e la gestione dei casi per gli abbonati.

L'articolo è diviso in tre sezioni principali:

  • Risorse, che è un elenco di strumenti, lettura del materiale, registri e contatti che potrebbe essere necessario.
  • Processi , che descrivono alcune azioni che è possibile eseguire durante la risoluzionedi un problema del cliente.
  • Problemi specifici , che classificano ed elenca i problemi noti come si sono verificati, come individuarli e comepotenzialmente risolverli.

Modifica cronologia

Data

Cambia

Sezione

08 dicembre 2020

Documento aggiornato. Rebranding di Webex Teams con Webex (app).

Aggiunti codici di errore utente finale

Problemi specifici

3 novembre 2020

Vista Web impostazioni chiamata aggiunta

Problemi specifici

Giovedì 22 ottobre 2020

Introduzione di un nuovo documento

Filigrana
19 mar 2021| vista/e | persone pensano che sia stato utile

Risorse

Risorse di risoluzione dei problemi Webex per BroadWorks

Contatti


A partire da ottobre 2020, stiamo migrando il supporto clienti BroadSoft ai processi e agli strumenti di supporto Cisco CX. Ciò significa che Webex per partner BroadWorks deve passare dall'uso di Xchange per la gestione dei casi all'uso di Support Case Manager (SCM).

Si prevede che la migrazione terminerà per circa 3 mesi e fino alla fine dell'anno di calendario 2020. Il team BroadWorks/UCaaS TAC inizierà a supportare i casi in CSOne/Lightning anziché in BroadSoft Jira quando si esegue la migrazione. Potrebbe essere necessario fare riferimento ai casi in entrambi i sistemi durante il periodo di migrazione.

Per informazioni dettagliate, vedere Transizione al supporto di BroadSoft Legacy.

File di log utili

Nome log Origine Utile per la risoluzione dei problemi
Registro PS Server applicazione Provisioning Flow in
tomcat access_log XSP Accesso all'app Webex
Registro azioni Xsi XSP Interazioni di accesso all'app Webex con proxy IDP Webex, interazioni client per query profili dispositivo
log authenticationService XSP Accesso all'app Webex (convalida token e rilascio)
Registro XS XSP?

Sottoscrizioni mobili per le notifiche push

Segnalazione chiamata

Registro di avvio dell'app Webex

Windows: \Users\{username}\AppData\Local\CiscoSpark\current_log.txt

Mac:

/Users/{username}/Library/Logs/SparkMacDesktop/current_log

Cellulare: Uso dell'invio dei registri

Avvio (sequenza)

Diritti per utente

Inizializzazione della libreria BWC per la connessione a BroadWorks

Recupero token getUserProfile & JwT recupero registrazione

Registro app Webex calling BroadWorks

Client

Windows: \Users\{username}\AppData\Local\CiscoSpark\bwc\current_log.txt

Mac:

/Users/{username}/Library/Logs/SparkMacDesktop/bwc/current_log

Cellulare: Uso dell'invio dei registri

Tutto il traffico SIP per registrazione e chiamate

Traffico Keep-Alive sul backend BWKS

Funzioni durante la chiamata che richiedono la segnalazione (Attesa/Riprendi, Trasferimento, ecc.)

Registro multimediale (Webex Media Engine)

Client

Windows:

\Users\{username}\AppData\Local\CiscoSpark\media\*.log

Mac:

/Users/{username}/Library/Logs/SparkMacDesktop/media/

Cellulare: Uso dell'invio dei registri

Registrazione di tutti i file multimediali

Codec negoziato per una chiamata

Funzioni durante la chiamata

Lettura nell'elenco

Filigrana
19 mar 2021| vista/e | persone pensano che sia stato utile

Processi

Processi di risoluzione dei problemi Webex for BroadWorks

Escalation di un problema

Dopo aver seguito alcune indicazioni sulla risoluzione dei problemi, si dovrebbe avere un'idea ragionevole di dove si verifica il problema.

1

Raccogliere il maggior numero di informazioni possibile dai sistemi correlati al problema

2

Contattare il team appropriato in Cisco per aprire un caso (vedere la sezione Contatti)

Quali informazioni del client raccogliere

Se si ritieni di aprire un caso o inoltrare un problema al supporto, raccogliere le seguenti informazioni durante la risoluzione dei problemi con l'utente:

  • IDENTIFICATIVO utente: Indirizzo e-mail CI o UUID utente (questo è l'identificativo Webex ma se si riceve anche l'identificativo BroadWorks dell'utente, che sarà di aiuto)

  • ID organizzazione

  • Periodo di tempo approssimativo durante il quale si è verificato il problema

  • Piattaforma e versione client

  • Invia o raccoglie i log dal client

  • Registra l'ID di verifica se visualizzato sul client

Verifica dei dettagli utente nell'help desk

1

Accedere a https://admin.webex.com/helpdesk.

2

Cercare e fare clic sull'utente. Viene visualizzata la schermata di riepilogo degli utenti.

3

Fare clic sul nome utente per visualizzare la configurazione utente dettagliata.

Informazioni utili in questa visualizzazione includono l'UUID dell'utente, il cluster di identità comune (CI), il cluster dell'app Webex, il comportamento di chiamata, il GUID dell'account BroadWorks.

4

Fare clic su Copia se occorre utilizzare queste informazioni in un altro strumento o allegarlo a un caso Cisco.

Visualizzazione dell'organizzazione del cliente nell'help desk

1

Accedere a https://admin.webex.com/helpdesk.

2

Cercare e fare clic sul nome dell'organizzazione cliente.

3

Scorrere fino a visualizzare la vista del portale cliente e fare clic su Visualizza nome cliente per visualizzare una vista di sola lettura dell'organizzazione del cliente, inclusi utenti e configurazione.

Recupera log utenti da hub partner

Nella risoluzione dei problemi del client desktop e mobile, è importante che i partner (e TAC) siano in grado di visualizzare i registri dei client.

1

Richiedere all'utente di inviare i registri.

2

Richiedere all'utente di esportare l'ambiente di chiamata per inviare il file ced.dat.

3

Ottenere i registri client da Partner Hub o Help Desk (vedere di seguito).

Opzione Hub partner:

  1. Accedere all'hub del partner e individuare l'organizzazione cliente dell'utente.

  2. Selezionare Risoluzione dei problemi.

  3. Selezionare Log.

  4. Ricercare l'utente (per e-mail).

  5. Visualizzare e scaricare i log del client come file zip.

Opzione help desk:

  1. Accedere all'Help desk.

  2. Cercare l'organizzazione.

  3. Fare clic sull'organizzazione (viene visualizzata la schermata di riepilogo).

  4. Scorrere in basso per fare clic su View customer (Visualizza cliente).

  5. Selezionare Risoluzione deiproblemi.

  6. Selezionare Registri.

  7. Ricercare l'utente (per e-mail).

  8. Visualizzare e scaricare i log del client come file zip.

Come trovare la versione del client

1

Condividere questo collegamento con l'utente: https://help.webex.com/njpf8r5.

2

Richiedere all'utente di inviare il numero di versione.

Controllo client per servizio di chiamata

1

Accedere al client Webex.

2

Controllare che l'icona Opzioni di chiamata (un ricevitore con un ingranaggio sopra) sia presente sulla barra laterale.

Se l'icona non è presente, è possibile che l'utente non sia ancora abilitato per il servizio di chiamata in Control Hub.

3

Aprire il menu Impostazioni/Preferenze e andare alla sezione Servizi telefonici. Viene visualizzato lo stato Sessione SSO a cui è stato eseguito l'accesso.

(Se un servizio telefonico diverso, come Viene visualizzato Webex Calling, che l'utente non utilizza Webex per BroadWorks.

Ciò significa:

  • Il client ha attraversato correttamente i microservizi Webex richiesti.
  • L'utente è stato autenticato correttamente.
  • Il client è stato emesso un token Web JSON a lungo termine dal sistema BroadWorks.
  • Il client ha recuperato il profilo del dispositivo ed è registrato per BroadWorks.

Richiesta di registri client o feedback

  • Vedere la sezione Risorse per trovare log del client specifici sui client desktop Webex o chiedere agli utenti di inviare i registri.

  • Chiedere agli utenti dei client mobili di inviare i registri, in modo da poterli ottenere tramite l'hub del partner o l'help desk.


Invio dei registri invisibile all'utente. Tuttavia, se un utente invia feedback, viene inviato al team devops dell'app Cisco Webex. Accertarsi di registrare il numero del feedback dell'utente se si desidera eseguire il follow-up con Cisco. Ad esempio:

Ottieni dati ambiente di chiamata

I log del client Webex vengono riattivati pesantemente per rimuovere le informazioni di identificazione personale. È necessario esportare i dati dell'ambiente di chiamata dal client nella stessa sessione in cui si nota il problema.

1

Nel client, fare clic sull'immagine del profilo, quindi fare clic su Guida > esportare i dati dell'ambiente di chiamata.

2

Salvare il file risultante ced.dat per risolvere i problemi di chiamata per questo utente.

Importante: La disconnessione o il riavvio del client cancella la cache interna. Se si esegue l'esportazione di ced.dat in seguito, i dati esportati non corrispondono ad eventuali registri inviati prima della cache.

Ripristina database Webex

1

Nel client, fare clic su Help > Health Checker(Controllo stato).

2

Selezionare Ripristina database.

In questo modo viene attivato un ripristino completo del client e viene caricata la schermata di accesso dell'app Webex.

Verificare che Webex debba registrarsi a BroadWorks

L'app Webex verifica le seguenti informazioni per determinare se eseguire l'iscrizione a BroadWorks:

  • Diritto utente per broadworks-connector

  • Funzionamento della chiamata per organizzazione e utente

Controllare il funzionamento delle chiamate e l'autorizzazione connector di un utente

  1. Accedere all'Help Desk (https://admin.webex.com/helpdesk) con le credenziali dell'amministratore del partner.

  2. Ricercare l'utente.

  3. Fare clic sull'utente e selezionare la voce Funzionamento chiamata. Deve essere "Chiamata in Webex".

  4. Fare clic sul nome dell'utente per aprire la schermata Dettagli utente.

  5. Scorrere verso il basso per individuare la sezione diritti e verificare chebroadworks-connector sia incluso.


    Un utente Webex per BroadWorks NON deve disporre dell'autorizzazione standard bc-sp se intende utilizzare Webex per BroadWorks. Questo è il diritto per "Webex Calling (Broadcloud)" che chiama l'app Webex attraverso un servizio di chiamata cloud gestito da Cisco.

Controllare il funzionamento delle chiamate dell'organizzazione

  1. Accedere all'Help Desk (https://admin.webex.com/helpdesk) con le credenziali dell'amministratore del partner.

  2. Cercare l'organizzazione.

  3. Fare clic sull'organizzazione e selezionare la voce Funzionamento chiamata. Deve essere "Chiamata in Webex".

Analizza PSLog per problemi di provisioning utenti

Utilizzare il registro PSLog del server applicazioni per visualizzare la richiesta HTTP POST al bridge di provisioning e la risposta da Webex.

In un caso funzionante corretto, la risposta è stata 200 OK e dopo alcuni minuti è possibile visualizzare l'utente, e la nuova organizzazione cliente, se primo utente, è stata creata in Webex.

È possibile verificare ciò ricercando nell'help desk l'indirizzo e-mail visualizzato nel POST.

Operazioni preliminari

Raccoglie un registro PSLog dal server applicazioni durante un tentativo di provisioning flow con un utente di test.

1

La prima cosa da verificare è il codice di risposta HTTP:

  • Un errore di provisioning dell'utente è qualsiasi elemento diverso da 200 OK.

  • 200 OK potrebbe comunque indicare un errore se qualcosa sul profilo dell'abbonato non funziona nei servizi Webex upstream del bridge di provisioning.

  • 400 può contenere un nodo di messaggi nella risposta. Il bridge di provisioning non ha potuto elaborare qualcosa nel profilo dell'utente. Si potrebbe essere verificato un problema con i dettagli dell'abbonato o incompatibilità con un'impostazione nel modello.

  • 401 significa che le credenziali di provisioning inserite su AS non corrispondono a quelle inserite nel modello in Partner Hub.

  • 403 potrebbe indicare un problema di configurazione errata sul server applicazioni. Controllare la destinazione della richiesta. non deve essere un indirizzo IP; dovrebbe essere l'URL del bridge di provisioning che è possibile visualizzare nel modello in Partner Hub.

  • 409 indica un conflitto tra il profilo dell'utente fornito e i dati Webex esistenti. Potrebbe essere presente un utente esistente con tale indirizzo e-mail. Controllare il messaggio nella risposta.

2

È anche possibile controllare il POST HTTP originale per qualsiasi valore sospettato che potrebbe causare errori di provisioning.

Il POST contiene una struttura XML subscriberProfile. All'interno di questa funzione, i nodi utili da verificare sono:

  • bwuserid: Utilizzare questa opzione per individuare il profilo dell'abbonato se occorre modificarlo in BroadWorks.

  • gruppo: Se il modello è in "modalità provider di servizi", questa verrà in minuscola e diventerà il nome dell'organizzazione cliente visualizzata in Partner Hub.

  • serviceProvider: Se il modello è in "modalità Enterprise", questa viene minuscola e diventa il nome dell'organizzazione cliente visualizzata in Partner Hub.

  • numerophoneprimario: Deve esistere. Il provisioning non riesce.

  • email(e-mail): Diventa l'ID utente in Webex. Deve essere valido e univoco per Webex, altrimenti il provisioning non riesce.


 

Ignora stanza servizi: viene creato da AS e accettato ma non utilizzato da Webex.

Analizzare i registri XSP per risolvere i problemi di accesso degli abbonati

Questo flusso descrive la modalità di autenticazione BroadWorks. È possibile visualizzare la modalità di autenticazione sul Modello BroadWorks, in Partner Hub. Vedere Configurazione dei modelli cliente inhttps://help.webex.com/en-us/z9gt5j/Webex-for-BroadWorks-Solution-Guide#id_137726.

Il seguente diagramma a scala mostra l'interazione tra utente, client, servizi Webex e sistema BroadWorks, quando l'utente sta effettuando l'autenticazione BroadWorks nell'app Webex. Inoltre, la connessione tra Webex e XSP è protetta da MTLS.

La discussione seguente descrive cosa ci si può aspettare quando si esegue la ricerca di un registro per un accesso corretto.

Figura 1. Autenticazione BroadWorks e configurazione dei dispositivi

L'utente interagisce con il client e il client interagisce con i servizi Webex:

  • L'utente fornisce l'indirizzo e-mail all'app Webex (1 in diagramma).

  • CI è in grado di reindirizzare questo utente per inserire la propria password BroadWorks (tramite UAP) (2 in diagramma).

  • Il proxy IDP invia una richiesta di richiesta di ottenere il profilo all'interfaccia Xsi su XSP.

Nel campo tomcat access_log:

  • Ricercare la richiesta GET per il profilo dell'abbonato, da Webex all'interfaccia Xsi-Actions (2.1 in diagramma). Contiene l'ID utente Webex. Ad esempio.

    GET /com.broadsoft.xsi-actions/v2.0/user/webexuserid@example.com/profile

Nel registro XsiActionsLog:

  • Ricercare il profilo RICHIESTA GET da Webex (2.1 in diagramma). Contiene l'ID utente Webex. Ad esempio.

    GET /com.broadsoft.xsi-actions/v2.0/user/webexuserid@example.com/profile

    Le intestazioni includono l'autorizzazione: Agente di base e utente: client broadworksTeamsClient

  • XSP quindi esegue l'autenticazione di base OCI-P in base a BroadWorks (AuthenticationVerifyRequest e AuthenticationVerifyResponse, come qualsiasi altra applicazione che effettua l'autenticazione di base tramite Xsi) e anche una UserGetRequest e ServiceProviderGetRequest per raccogliere le informazioni del sotto sottoscrittore.

  • La risposta Xsi a Webex contiene un blocco di profilo XML contenente l'ID utente (BroadWorks) e altri dettagli (2.2 in diagramma).

Interazioni tra client e servizi Webex:

  • Il proxy IDP corrisponde al profilo utente ricevuto da BroadWorks e problemi dell'asserzione SAML al client (diagramma 2.3)

  • Il client scambia l'asserzione SAML per un token CI (3 in diagramma)

  • Il client verifica che l'utente che ha eseguito l'accesso dispone dell'autorizzazione per broadworks-connector (4 in diagramma). È possibile controllare i diritti utente nell'help desk)

  • Il client utilizza il token CI per richiedere un token Web JSON (J VISIO) dal proxy IDP (5 nel diagramma)

  • Il proxy IDP convalida token CI su CI

  • Il proxy IDP richiede JNTASSI dal servizio di autenticazione

Nel log authenticationService:

  • Ricercare la richiesta di token da Webex (5.2 nel diagramma), ad esempio:

    GET /authService/token

    con intestazione http_bw_userid e altri nomi.

  • L'XSP fa in modo che OCI-P UserGetLoginInfoRequest , per verificare che l'ID utente fornito corrisponda a un utente BroadWorks (5.3 in diagramma). AuthService ha stabilito una relazione di trust con Webex in virtù della connessione mTLS, pertanto può emettere LLT.

  • Ricercare la risposta (5.4 nel diagramma) da LongLivedTokenManager - Token generato, oggetto: bwksUserId@example.com, emittente: BroadWorks ...

    e StatusCode=200 che è possibile associare alla richiesta originale utilizzando il parametro trackingid: CLIENT IN CORSO... Intestazione.

Nel registro XsiActionsLog:

  • Il client ora è in grado di presentare il token a lungo termine sull'interfaccia Xsi-Actions per ottenere il profilo del dispositivo (6 in diagramma). Ad esempio.:

    GET /com.broadsoft.xsi-actions/v2.0/user/bwksUserId%40example.com/profile/device

    Con autorizzazione delle intestazioni: Token oratore e agente utente: WebexTeams(varianti/versioni)

  • L'interfaccia Xsi-Actions POSTs il token per il servizio di autenticazione (configurato per essere sull'interfaccia di loopback) ad esempio: 127.0.0.1:80 POST http://127.0.0.1:80/authService/token

    che è possibile associare al trackingid: CLIENT IN CORSO... intestazione nell'intestazione GET e X-BROADSOFT-CORRELATION-ID : CLIENT...nell'intestazione POST.

Nel log authenticationService:

  • Ricezione di POST da Xsi (loopback)

  • Uno StatusCode=200 torna a Xsi

  • E una risposta di convalida token, con un blocco JSON "token" nel corpo.

  • Correlato mediante id verifica: Client...

Nel registro XsiActionsLog:

  • Dopo aver ricevuto 200 OK da authservice, che ha convalidato token del client, l'applicazione Xsi-Actions ora invia la richiesta OCI-P per UserPrimaryAndSCADeviceGetListRequest

  • Riceve userPrimaryAndSCADeviceGetListResponse contenente la struttura XML accessDeviceTable.

  • La risposta OCI-P viene codificata come risposta Xsi al client, inclusa la struttura XML AccessDevices, che dispone di deviceType, ad esempio, Business Communicator – PC e URL in cui il client può recuperare i file di configurazione del dispositivo.

Il client continua normalmente:

  • Seleziona la voce di un dispositivo e interagisce con il DMS per ottenere il profilo del dispositivo (6 in diagramma)

  • I registri per BroadWorks tramite SBC recuperati nella configurazione dal DMS (7 in diagramma)

Filigrana
19 mar 2021| vista/e | persone pensano che sia stato utile

Problemi specifici

Risoluzione di problemi specifici di Webex for BroadWorks

Problemi di Partner Hub

L'amministratore non può visualizzare le organizzazioni dei clienti

In ruolo di amministratore per l'organizzazione partner in Webex, è necessario disporre del ruolo di amministratore completo. Tale ruolo viene utilizzato per la gestione dell'organizzazione partner, incluso l'assegnazione di privilegi amministrativi a se stessi e ad altri. Per gestire le organizzazioni dei clienti, è necessario concedere a se stessi (o altre persone) il ruolo di Amministratore completo vendite o Il ruolo di Amministratore vendite. Consultare .https://help.webex.com/fs78p5

Problemi di provisioning utenti

Errori im&P integrati per aziende/clienti specifici

Se si dispone di una combinazione di aziende che utilizzano diversi servizi di cloud collaboration, ad esempio, UC-One SaaS e Webex per BroadWorks, è possibile che si sia scelto di modificare l'adattatore di provisioning su base aziendale.

Per verificare ciò che è configurato per IM&P integrato (predefinito per le aziende, a meno che non esista un'impostazione più specifica), eseguire AS_CLI/Interface/Messaging> ottenere. Per i parametri di provisioning di una specifica azienda, aprire l'azienda e andare a > IM integrato&P.

Verificare che la configurazione IM&P integrata per tale azienda corrisponda esattamente a ciò che viene mostrato nel Modello cliente in Partner Hub. Le seguenti impostazioni devono corrispondere, oppure il provisioning non riesce per tutti gli utenti nell'azienda:

Impostazione DI IM&P integrato aziendale BroadWorks

Impostazione modello cliente Hub partner

URL server di messaggistica

Provisioning URL

Nome utente server di messaggistica

Nome account provisioning

Password server di messaggistica

Password account provisioning, Conferma password

Errori IM&P integrati per specifici utenti

Ciò si applica se si utilizza il provisioning flow e si presuppone che il provisioning funzioni per alcuni/la maggior parte degli utenti (pertanto è possibile escludere un problema di configurazione).

Se vengono visualizzati errori di Im&P integrato in BroadWorks, ad esempio, "[Errore 18215] Errore di provisioning con il server di messaggistica" e "[Errore 18211] Errore di comunicazione con il server di messaggistica", ricercare la causa delle seguenti cause potenziali:

  • L'indirizzo e-mail dell'utente potrebbe essere già esistente. Ricercare l'utente nell'help desk per verificare se l'indirizzo e-mail è già presente. Ciò non è necessariamente conclusivo poiché l'utente potrebbe esistere in un'organizzazione i cui dati non sono consentiti per la visualizzazione nell'help desk.

  • L'utente ha eseguito in modo indipendente la richiesta di accesso a Webex, prima di essere assegnato al servizio IM&P integrato. In questo caso, è possibile fare in modo che l'utente elimini il relativo account gratuito in modo che possa diventare parte dell'organizzazione cliente in provisioning. Le istruzioni sono a https://help.webex.com/5m4i4y.

  • L'utente non dispone di un numero di telefono principale assegnato al proprio profilo (tutto Webex per abbonati BroadWorks deve disporre di un DID principale). Vedere l'argomento sull'analisi di PSLog da AS.

Errori di provisioning utente in risposta dal bridge di provisioning

Se gli utenti non appaiono in Control Hub, entro pochi minuti dall'assegnazione di IM&P integrato, controllare i codici di risposta del servizio bridge di provisioning. Eseguire un registro DI PSLog per esaminare i codici di risposta HTTP.

200 OK

Una risposta da 200 OK non significa che l'utente è stato predispostocorrettamente. Significa che il servizio di provisioning ha ricevuto la richiesta e inviato correttamente la richiesta di creazione dell'utente corrispondente ai servizi upstream.

La transazione di provisioning è asincrona per impostazione progettazione. Il servizio risponde a 200 OK poiché il processo di creazione dell'utente può richiedere diversi minuti e, per motivi di prestazioni, non si desidera ricevere più richieste per creare lo stesso utente.

Tuttavia, se l'utente alla fine non appare nell'organizzazione del cliente dopo una risposta di 200 OK, potrebbe indicare che la creazione dell'utente non è riuscita nei servizi Webex upstream del servizio di provisioning.

È necessario inoltrare un errore di provisioning con una risposta OK da 200.

400 richiesta non valida

Controllare la risposta HTTP che dovrebbe avere maggiori dettagli sui potenziali problemi che potrebbero provocare questa risposta dal servizio di provisioning. Alcuni esempi del <message> nodo:

  • "Impossibile impostare come attendibile l'e-mail BroadWorks con l'API di provisioning preesistiva."

    L'indirizzo e-mail associato alla richiesta di provisioning dell'utente non riuscita non è valido o non è corretto, ma è stata asserta nel modello che gli indirizzi e-mail possono essere considerati attendibili. Controllare i profili degli utenti in BroadWorks, in particolare l'ID e-mail.

  • "Organizzazione cliente non trovata in database e anche il nuovo flag di creazione dell'organizzazione non è abilitato."

    Questa richiesta di provisioning non riuscita dovrebbe creare una nuova organizzazione cliente in Webex, ma il modello è configurato per impedire la creazione di nuove organizzazioni cliente. Se si desidera consentire nuove organizzazioni, per i domini e-mail che non corrispondono ai clienti esistenti in Webex, è possibile riconfigurare il modello in Partner Hub ed eseguire nuovamente il test della richiesta di provisioning. Tuttavia, se non si prevede la creazione di una nuova organizzazione per questo utente, è possibile che l'indirizzo e-mail non sia specificato nel modo corretto (in particolare nella parte del dominio). Controllare l'ID e-mail dell'utente in BroadWorks.

403 Vietato

La richiesta di provisioning non è riuscita. In questo caso, sarà necessario ricercare la causa della richiesta e della risposta. Ad esempio, se viene visualizzato un indirizzo IP come destinazione della richiesta di provisioning, anziché l'URL del bridge di provisioning appropriato per la propria organizzazione (vedere gli argomenti di configurazione del firewall nella Guida alla soluzione), è possibile indicare che il server applicazioni non contiene una patch richiesta (ap373197).

Verificare che tutte le patch richieste siano state applicate al server applicazioni e che sia stata completata la configurazione correlata per un provisioning corretto del flusso.

Conflitto 409

La richiesta di provisioning non può continuare perché in Webex è presente un utente esistente che corrisponde all'indirizzo e-mail nella richiesta.

Utente già presente in CI

Richiedere l'e-mail dell'abbonato alla richiesta HTTP POST e ricercarlo nell'help desk.

È possibile che l'utente non venga visualizzato se non lo si consente, ma è possibile anche che l'utente si trova in un'organizzazione "gratuita", ad esempio, "Consumer".

È possibile chiedere a questo utente di eliminare l'account gratuito oppure utilizzare un indirizzo e-mail diverso per eseguirne il provisioning. Consultare .https://help.webex.com/ndta402

Problemi di accesso degli utenti

Portale di attivazione utente non caricato

Il normale flusso di accesso a Webex per BroadWorks include un portale di attivazione utente in cui gli utenti inseriscno le password. Talvolta, questo portale non viene caricato una volta che l'utente ha specificato il proprio indirizzo e-mail nella schermata di accesso dell'app Webex.

Questo problema può essere provocato dal lato client o dal lato servizio. Sul lato client, solitamente si verifica che il browser nativo del client sia incompatibile con il servizio.

Single Sign On non riuscito

  • In BroadWorks, verificare che all'utente siano stati assegnati i tipi di dispositivo per l'app Webex (vedere la sezione Profili dispositivo nella sezione Preparazione dell'ambiente della Guida alla soluzione).

  • Verificare che l'utente utilizzi la password corretta: Se il modello utilizzato per il provisioning dell'organizzazione cliente dell'utente (in Partner Hub) è configurato per l'autenticazione BroadWorks, l'utente deve inserire la password di accesso Web a BroadWorks.

Configurazione chiamata e problemi di registrazione

Una volta che un utente è stato predisposto in Webex e accede correttamente all'app Webex, l'app si registra in BroadWorks. Di seguito sono riportati la sequenza di iscrizione prevista e i segni risultante di un'iscrizione in buona forma (come illustrato dall'app Webex):

Sequenza di iscrizione prevista

  1. Il client chiama XSI per ottenere un token di gestione dispositivo e l'URL per il DMS

  2. Il client richiede il profilo del dispositivo dal DMS presentando il token dal punto 1

  3. Il client legge il profilo del dispositivo e recupera le credenziali SIP, gli indirizzi e le porte

  4. Il client invia un SIP REGISTER al controller SBC utilizzando le informazioni del punto 3

  5. SBC invia il REGISTRO SIP ad AS (il controller SBC può eseguire una ricerca in NS per individuare un AS se SBC non conosce già l'utente SIP).

Segnali previsti per la registrazione del client riuscita

L'icona Opzioni di chiamata appare nell'interfaccia Webex.

Nella scheda Servizi telefonici app Webex (ad esempio, Impostazioni > servizi telefonici su Windows, Preferenze > servizi telefonici su Mac), il messaggio "Sessione SSO: È stato eseguito l'accesso" significa che l'app è stata registrata correttamente (per BroadWorks in questo caso).

Il client non dispone di un'icona di chiamata

Nella maggior parte dei casi, ciò significa che l'utente non dispone della licenza/diritti corretti.

Il client mostra la scheda Servizi telefonici ma nessuna sessione SSO

Iscrizione non riuscita. Esistono diversi motivi per cui la registrazione di un client app Webex non riesce con BroadWorks:

Test di più servizi di chiamata con stessi client

Questo problema noto può essere provocato dalla modifica del client tra diversi back end di richiamata. Probabilmente si verifica durante le versioni di prova di diversi servizi di chiamata offerti tramite (gli stessi) client app Webex. È possibile reimpostare il database del client (collegamento) per risolvere questo problema.

Configurazione errata del servizio di autenticazione

Controllare gli XSP che ospitano il servizio di autenticazione in base alla Guida alla soluzione (vedere Configurazione dei servizi su Webex per BroadWorks XSP). Nello specifico:

  • Le chiavi RSA (generate su un XSP) vengono copiate su tutti gli XSP

  • L'URL del servizio di autenticazione è stato fornito al contenitore Web su tutti gli XSP e immesso correttamente nel cluster in Partner Hub

  • Autenticazione esterna dei certificati configurata:

    XSP_CLI/System/CommunicationUtility/DefaultSettings/External Authentication/Certificate Authentication>get 
     
     allowUserApp = false 
     allowClientApp = true
  • Quando si utilizzano MTLS, è necessario caricare il certificato del client Webex sugli XSP (è possibile ottenere il certificato dall'hub del partner, nella pagina Impostazioni BroadWorks)

Configurazione errata dei tag BroadWorks

Verificare di aver configurato i tag BroadWorks richiesti per l'app Webex (vedere la sezione Tag BroadWorks richiesti per Webex nella Guida alla soluzione) e che non sono presenti conflitti o valori errati.

In modo specifico, il tag %SBC_ADDRESS_WXT% deve essere il controller SBC verso il registrar SIP per i client app Webex.

Il client desktop disconnette i servizi telefonici dopo una connessione SSO eseguita correttamente

Questo problema può essere provocato dall'accesso dello stesso utente a più client nello stesso tipo di piattaforma. Ad esempio, se un utente accede correttamente all'app Webex su Windows, quindi accede all'app webex su un'altra macchina Windows, su una delle macchine è presente una sola sessione SSO attiva. Si tratta di progettazione.

Se occorre assolutamente risolvere questo problema, è possibile configurare BroadWorks in modo che più istanze dello stesso tipo di dispositivo, ma devono disporre di indirizzi SIP univoci. Questa configurazione non rientra nell'ambito di Webex per BroadWorks.

Dispositivo desktop non predisposto per l'utente

La firma è visibile nel log del client (\bwc\):

<Error> [0x70000476b000] BroadWorksConfigDownloader.cpp:106 onAccessDeviceListSucceeded:BWC:SCF: ConfigDownload - Profilo dispositivo 'Business Communicator - PC' non trovato.

Problemi di visualizzazione Web delle impostazioni di chiamata

Pulsante/collegamento auto assistenza non visualizzato nell'app Webex

Un sintomo differente di questo problema è quando il pulsante o il collegamento viene visualizzato, ma facendo clic si apre un browser esterno.

  • Verificare che il modello di configurazione del client richiesto sia distribuito e che i tag CSW siano impostati correttamente. Vedere Impostazioni di chiamata sezione Webview nella Guida alla soluzione Webex per BroadWorks).

  • Verificare che l'app Webex sia registrata per la chiamata in BroadWorks.

  • Verificare che l'app Webex sia una versione recente che supporti CSWV.

Pagina o errore vuoto dopo aver fatto clic sul pulsante/collegamento Auto assistenza

In genere, questo funzionamento nell'app Webex indica un problema di configurazione o di distribuzione con l'applicazione CSWV su BroadWorks XSP.

Raccogliere i dettagli per un'analisi specifica, compresi i registri CSWV, i registri di accesso, l'archivio config-wxt.xml e il file di modello, quindi generare un caso.

Codici di errore utente finale

La tabella seguente descrive i codici di errore degli utenti finali che possono essere visti nel portale di attivazione degli utenti client.


Questo non è un elenco esaustivo dei codici di errore. Nella tabella vengono elencati solo i codici di errore esistenti per i quali l'app Webex attualmente non fornisce una direzione chiara all'utente.
Tabella 1. Codici di errore utente finale

Codice errore

Messaggio di errore

200010

Impossibile convalidare le credenziali come utente Broadworks non autorizzato

200018

Impossibile convalidare le credenziali perché l'utente è bloccato

200019

Impossibile convalidare le credenziali per l'aggiunta dell'utente non riuscita per l'autois attivazione

200022

Impossibile inviare un messaggio e-mail come utente non autenticato

200026

Impossibile convalidare il messaggio e-mail a causa di un errore di pre-verifica o dello stato utente in sospeso errato per PartnerOrgUUID: {partnerOrgUUID}, BroadoworksUUID: {broadworksUUID}, ConfigSetUUID: {configSetUUID}

200039

Impossibile convalidare e-mail come emailId già in uso in un'organizzazione diversa

200040

Impossibile convalidare indirizzo e-mail come configSet non corrispondente a configSet in customerConfig

200041

Impossibile convalidare il messaggio e-mail poiché l'utente è già autorizzato per un altro servizio in conflitto, diritti in conflitto

200042

Impossibile convalidare l'e-mail poiché l'e-mail è già associato a un altro ID utente broadworks

200043

Impossibile convalidare l'e-mail poiché la mappatura della configurazione del cliente dell'utente non è corretta

200044

Impossibile convalidare l'e-mail poiché userId è già in uso su questo cluster broadworks

200045

Impossibile aggiungere l'utente attraverso l'attivazione automatica poiché l'utente già fa parte di un'organizzazione diversa

200046

Impossibile aggiungere l'utente attraverso l'attivazione autonoma poiché più utenti in sospeso esistono con lo stesso broadworksUserId nello stesso cluster Broadworks

200047

Impossibile aggiungere l'utente attraverso l'attivazione autonoma poiché userId è già in uso su questo cluster Broadworks

200048

Impossibile aggiungere l'utente attraverso l'attivazione autonoma poiché l'indirizzo e-mail è già stato predisposto con un ID utente BroadWorks diverso

200049

Impossibile aggiungere l'utente attraverso l'attivazione autonoma poiché userId è già in uso su questo cluster Broadworks

200050

Impossibile aggiungere l'utente attraverso l'attivazione automatica poiché provisioningID non corrisponde all'ID provisioning previsto dell'azienda dell'abbonato

200051

Impossibile aggiungere l'utente attraverso l'attivazione automatica come spEnterpriseId specificato in questa richiesta è in conflitto con un provider di servizi o un'azienda già predisposta da questo cluster BroadWorks

Questo articolo è stato utile?

Articoli correlati

Visualizzati di recente

×