Cosa fa la crittografia end-to-end?

Fornisce informazioni sulla crittografia end-to-end Webex .

Cosa fa la crittografia end-to-end?

Cosa fa la crittografia E2E?

Quali sono le limitazioni dell'abilitazione della crittografia E2E su un sito Webex?

Quali funzioni non sono disponibili quando la crittografia E2E è abilitata?

 


Soluzione:

Diagramma architettura:

Immagine aggiunta dall'utente

I flussi multimediali che vengono trasmessi da un client ai server Cisco Webex vengono decrittografati dopo aver superato il firewall Cisco Webex. Cisco può quindi fornire registrazioni basate su rete che includono tutti i flussi multimediali per riferimento futuro. Cisco Webex quindi esegue nuovamente la crittografia del flusso multimediale prima di inviarlo ad altri client. Tuttavia, per le aziende che richiedono un livello di sicurezza maggiore, Cisco Webex fornisce anche la crittografia end-to-end. Con questa opzione, il cloud Cisco Webex non esegue la decrittografia dei flussi multimediali, come avviene per le normali comunicazioni. Invece, stabilisce un canale di sicurezza TLS (Transport Layer) per la comunicazione client-server. Inoltre, tutti i Cisco Webex generano coppie di chiavi e inviano la chiave pubblica al client dell'organizzatore.

L'ospite genera una chiave simmetrica utilizzando un generatore di numeri alfabetici e casuali (CSPRNG) crittografarlo utilizzando la chiave pubblica inviata dal client e restituisce la chiave simmetrica crittografata al client. Il traffico generato dai client viene crittografato utilizzando la chiave simmetrica. In questo modello, il traffico non può essere decodificato dal server Cisco Webex. Questa opzione di crittografia end-to-end è disponibile per Cisco Webex Meetings e Webex Support.

Limitazioni:
quando è abilitata la crittografia end-to-end, non sono supportate le seguenti funzioni:

  • Sessioni interattive
  • Partecipa prima dell'organizzatore
  • Sposta in area di ingresso virtuale
Ulteriori informazioni:

Questo articolo è stato utile?