Vogliamo assicurarci che si conoscono gli aggiornamenti principali all'integrazione video, incluse modifiche al servizio, aggiornamenti di configurazione e modifiche di documentazione.

3x3 vista a griglia e 1080 p

La vista a griglia è limitata a 3x3 e 1080p disponibile.

19 luglio 2022

La vista a griglia (impostazione predefinita quando si partecipa) 3xè limitata a 3 partecipanti poiché l'integrazione video per Microsoft Teams (VIMT) riceve solo nove flussi video da Microsoft Teams per chiamate VIMT. Questa modifica consentirà un'esperienza utente coerente e migliore.

I dispositivi video possono eseguire una connessione con risoluzione FHD (Full High Definition) fino a 1080p.


 
Durante una riunione Microsoft Teams, la risoluzione si basa sulla funzionalità client, indipendentemente dal dispositivo video che sta inviando. VIMT utilizza la transcodtura per regolare la risoluzione.

Modifiche Simulcast

19 maggio 2022

Il numero di video in uscita in streaming simultanei che il servizio VIMT può inviare a una riunione Microsoft Teams è stato aumentato da tre a quattro. Questa modifica è automatica, non prevede impostazioni o opzioni di configurazione del cliente e non richiede azioni da parte dei clienti. Questa modifica intende migliorare la qualità dell'immagine in uscita dai partecipanti VIMT, come visibile dagli altri partecipanti alla riunione, in particolare nelle riunioni con un numero elevato di partecipanti o nelle riunioni con partecipanti con condizioni di rete scadenti. Questo funzionamento è completamente automatico e i miglioramenti apportati variano in base alle condizioni di runtime di ogni riunione Microsoft Teams.

Supporto eventi in diretta

11 maggio 2022

Webex VIMT ora supporta gli eventi in diretta Microsoft Teams. Con VIMT distribuito, ora è possibile partecipare agli eventi in diretta come relatore. Per informazioni dettagliate, vedere Integrazione video Webex per gli eventi in diretta Microsoft Teams.

Miglioramenti alla qualità video

8 aprile 2022

Webex ha migliorato la qualità video per questa integrazione e continuerà apportare miglioramenti insieme a Microsoft. Abbiamo adattato le preferenze di codifica per l'integrazione video. È più a tolleranza di velocità di bit bassa e velocità di aggiornamento elevate accettate da Microsoft Teams.

Stiamo lavorando con Microsoft per migliorare ulteriormente l'esperienza video, in particolare per le riunioni di grandi dimensioni. Verranno fornite informazioni dettagliate qui quando verranno rilasciati questi miglioramenti.

Limitazione di condivisione del contenuto

28 marzo 2022

Microsoft ha introdotto recentemente una modifica che determina se i partecipanti possono condividere i propri schermi (contenuto presente) nelle riunioni Teams.

Ciò significa per gli utenti della nostra integrazione video con Microsoft Teams che, in determinate circostanze, non possono condividere contenuto con gli altri partecipanti.

Per gli utenti, sembra che si stanno condividendo, ma gli altri non vedono il contenuto condiviso. Gli utenti, inoltre, non vedono il contenuto condiviso di qualcun altro durante il tentativo di condivisione o una volta interrotta la condivisione.

Questi sono i fattori che causano questa situazione:

  • Esistono due ruoli che possono essere assegnati a un partecipante in relazione alla condivisione del contenuto nella riunione Teams; partecipante o relatore.
  • La modifica di Microsoft consente, tramite criteri della riunione o sostituzione in riunione, di impedire ai partecipanti di condividere. L'impostazione di criterio è disabilitata per impostazione predefinita, in modo che tutti possano eseguire la condivisione.
  • Questa opzione "Chi può presentare?" è regolata dai criteri di riunione di Teams. Se questa opzione è impostata su Tutti (impostazione predefinita), i partecipanti all'integrazione video non presentano questa limitazione di condivisione. Un utente privilegiato Microsoft Teams, come l'organizzatore della riunione, può bloccare manualmente la condivisione di un partecipante all'integrazione video.
  • I partecipanti che si uniscono alle riunioni Teams utilizzando la nostra integrazione da dispositivi attendibili sono sempre considerati relatori. Ciò è indipendente dall'impostazione "Chi può condividere?".
  • I partecipanti che a partecipare alle riunioni Teams, utilizzando la nostra integrazione da dispositivi non attendibili, sono considerati relatori a meno che "Chi può presentare?" non sia Tutti. Qualsiasi altro valore per tale impostazione fa in modo che gli utenti come questo diventino partecipanti.

Se per i criteri di riunione Teams l'opzione "Chi può presentare?" è impostata su Persone specifiche più restrittive o Persone nella mia organizzazione e ospiti, gli utenti che a quel punto a partecipare a dispositivi non attendibili non potranno utilizzare questo condivisione contenuto problema.

Il VIMT ora mostra un singolo partecipante quando si utilizza la funzione "Richiamare"

6 ottobre 2021

È stato risolto un problema di elenco dei partecipanti che visualizzava partecipanti 'duplicati' Webex Room sistemi. Questo problema si è verificato quando i partecipanti Microsoft Teams si sono uniti alla riunione con l'opzione "Richiamare". Nell'elenco dei partecipanti era già stata specificata una voce per il client Microsoft Teams e un partecipante duplicato per la telefonata.

Ora, viene mostrata una voce unita nell Webex Room dei partecipanti del sistema.

Stato dell'attivazione/disattivazione audio per i partecipanti connessi SIP

30 agosto 2021

Le persone che utilizzano dispositivi SIP per accedere alle riunioni Microsoft Teams ora possono visualizzare gli indicatori di stato dell'attivazione e disattivazione audio nell'elenco dei partecipanti. Il dispositivo SIP può anche visualizzare lo stato di disattivazione audio quando il dispositivo SIP è stato disattivato da un partecipante Microsoft Teams. Queste funzioni richiedono che il dispositivo SIP supporti XCCP (v2).

Modifica dei requisiti di rete per la trasmissione di video HD con client Microsoft Teams

È il 25 agosto 2021

È stata aggiornata l'integrazione video Webex per Microsoft Teams (VIMT) a una versione più recente di Microsoft Media SDK. Questa modifica significa che i partecipanti Microsoft Teams hanno bisogno di almeno 2 Mbps di larghezza di banda per ricevere video a 720 p dai partecipanti all'integrazione video.

Miglioramento SIP dal proxy SIP basato negli Stati Uniti all'assegnazione basata su GeoDNS

18 agosto 2021

Sono stati modificati i record dns sip SRV per m.webex.com per risolvere con GeoDNS.

Il vantaggio è che ora le chiamate SIP vengono indirizzate ai proxy cloud (e cluster Webex) in altre parti del mondo, anziché eseguire l'indirizzamento di tutte le chiamate SIP ai centri dati statunitensi.

Questa modifica incide sul percorso dei segnali SIP, ma non ha effetto sulla modalità di assegnazione dei cluster multimediali. Ora, viene elaborata la segnalazione SIP su un cluster Webex geograficamente più vicino al chiamante, anziché negli Stati Uniti.

Non esiste alcuna differenza funzionale con questa modifica, pertanto, contattaci se si verifica un comportamento imprevisto.

Miglioramento della latenza

15 aprile 2021

È stato ottimizzato il servizio per ridurre la latenza audio e video e migliorare l'esperienza generale della riunione per i partecipanti all'integrazione video. La latenza per ciascuna chiamata dipende ancora dalle relative posizioni del partecipante e della riunione Microsoft Teams, ma ora è simile agli endpoint video SIP che si connettono Webex Meetings.

Miglioramenti alla qualità video

13 aprile 2021

Sono stati apportati miglioramenti per ridurre la riduzione della qualità video in uscita dei partecipanti all'integrazione video. La riduzione implica la riduzione o la pixelazione temporanea del flusso video delle persone principali e dello streaming video di contenuto. Queste ottimizzazioni semplificano le richieste di modifica video di Microsoft Teams MCU e apportano miglioramenti alla visualizzazione per gli altri partecipanti. Queste modifiche si applicano a tutti i partecipanti che si connettono tramite l'integrazione video Webex. Non è necessario abilitarli.

Documenti