Quando si imposta per la prima volta il connettore di calendario basato su Expressway per Microsoft Exchange 2013 e versioni successive o Office 365, il connettore di calendario utilizza il servizio di individuazione automatica per individuare la cassetta postale di un utente nel dominio. Dopo l'impostazione iniziale, il connettore di calendario continua a utilizzare periodicamente il rilevamento automatico per individuare le cassette postali degli utenti tramite l'indirizzo e-mail.

Nel tentativo di individuare una cassetta postale, il connettore di calendario passa esegue una serie di operazioni, che possono iniziare con una ricerca dei record del punto di connessione del servizio (SCP) in Active Directory, a seconda della configurazione in uso. In caso di esito negativo, tenta di eseguire una ricerca autenticata con HTTPS. Se non funziona anche questo tentativo, prova a inviare una richiesta GET non autenticata a uno o più URL non SSL o a eseguire una ricerca DNS per il dominio, come descritto nei passaggi 4 e 5 di Implementazione di un client a rilevamento automatico in Microsoft Exchange. In uno di questi passaggi, il connettore di calendario potrebbe ricevere una risposta contenente uno o più URL di reindirizzamento. Poiché questi URL di reindirizzamento provengono da un'origine non autenticata, richiedono un passaggio di convalida supplementare. Per effettuare questa convalida, il connettore di calendario aggiunge automaticamente questi URL di reindirizzamento all'elenco entità attendibili in modo che sia possibile controllarli e consentirli o bloccarli.

Il connettore di calendario non utilizza un URL in sospeso per individuare le cassette postali degli utenti a meno che non si scelga di consentirlo (lo stato in sospeso è essenzialmente uguale allo stato bloccato).

Durante il processo di rilevamento automatico, qualsiasi URL di reindirizzamento che il connettore di calendario riceve da un'origine attendibile viene aggiunto all'elenco nello stato consentito.

È possibile anche effettuare aggiunte manuali all'elenco entità attendibili degli URL di reindirizzamento a rilevamento automatico. Questa operazione è consigliabile come meccanismo di fallback nel caso in cui una ricerca SCP o altri metodi non riescano a causa di problemi imprevisti.

Prima di iniziare

Il connettore di calendario deve eseguire la release 8.10-1.0.5279 o versione successiva per disporre della funzionalità di URL di reindirizzamento a rilevamento automatico.

1

Dall' Expressway-C , andare a applicazioni > Servizi Hybrid > servizio calendario > Configurazione URL Reindirizzamento automatica.

L'elenco entità attendibili mostra gli URL che in precedenza sono stati aggiunti all'elenco personalmente o dal connettore di calendario.
2

Per aggiungere una nuova voce all'elenco, immettere un valore per l'URL di reindirizzamento, nel formato https://<domain>. Quindi, fare clic su Aggiungi a Consentiti.

Quando viene visualizzato il messaggio "Operazione riuscita: URL di reindirizzamento aggiornati correttamente", è possibile continuare a modificare l'elenco entità attendibili o uscire dall'elenco.

3

Per modificare lo stato di attendibilità di un URL, selezionare la casella di controllo nella riga contenente l'URL, quindi fare clic sull'opzione appropriata:

  • Sposta in Consentiti.
  • Sposta in Bloccati.
  • Sposta in Sospesi

 

Quando si sposta un URL da Sospesi a Consentiti, si consiglia di copiare l'URL in una finestra del browser per visualizzare il certificato host.