Prima di iniziare

  • È necessario disporre di un indirizzo e-mail dell'amministratore attivo con lo stesso dominio degli account che si sta convertendo. Se si dispone di più domini, è possibile creare un accesso amministratore per ciascun dominio per gestire la funzione di conversione.

  • Per gli account delle persone i cui indirizzi fanno parte di un grande dominio e-mail pubblico, ad esempio gmail.com, yahoo.com e icloud.com, invitali utilizzando gli indirizzi aziendali.

  • Prima di convertire gli account, disabilitare il Cisco Directory Connector se utilizzato nella propria organizzazione.

1

Dalla vista del cliente in https://admin.webex.com, andare a Panoramica, quindi scorrere fino a salire a bordo.

È possibile esaminare se sono disponibili utenti per la conversione:

Potenziali nuovi utenti: il numero di utenti nell'organizzazione consumer che corrispondono alla propria organizzazione.

Conversioni ritardate: il numero di utenti già selezionati per la conversione e in attesa dell'utente per l'azione. Se gli utenti non intraprendono alcuna azione dopo 14 giorni, vengono aggiunti automaticamente alla propria organizzazione.

2

Fare clic su Rivedi e selezionare utenti da convertire.

È possibile esaminare l'elenco delle conversioni potenziali e delle conversioni ritardate.

3

Assegna licenze:

  • Selezionare le licenze da assegnare. Se si dispone di più abbonamenti, scegliere un abbonamento dall'elenco.

  • Se si dispone di un modello di licenza attivo, le licenze vengono assegnate automaticamente ai nuovi utenti ed è possibile visualizzare il riepilogo della licenza.

4

Rivedere i Risultati della conversione e fare clic su fine.

Le persone disponibili per la conversione immediata vengono convertite nella propria organizzazione e ricevono un messaggio e-mail per confermare che gli account sono ora gestiti dalla propria organizzazione.

Le persone con conversione ritardata vengono inviate un messaggio e-mail e possono scegliere una delle seguenti opzioni:

  • Per creare un nuovo account privato per il contenuto esistente e per loro viene creato un nuovo account vuoto nella propria organizzazione.

  • Per convertire il proprio account esistente nella propria organizzazione.

5

Seguire le istruzioni per selezionare le persone e le relative licenze.

Una volta convertiti gli account, vengono spostati nella propria organizzazione ed è possibile visualizzare gli account in Cisco Webex Control Hub. Le persone ricevono un messaggio e-mail per confermare che gli account sono ora gestiti dalla propria organizzazione.

Operazioni successive

Se è stata disabilitata Cisco Directory Connector, è necessario eseguire un'esecuzione di prova prima di riabilitare la sincronizzazione. Si consiglia di utilizzare l'elenco completo degli utenti forniti nel file CSV e di aggiungerli alla directory prima della successiva sincronizzazione completa. Cisco Directory Connector è la distinzione tra maiuscole e minuscole e disattiva gli utenti convertiti con indirizzi e-mail non corrispondenti.

Se gli utenti non dispongono di account nella rubrica, quindi nella successiva sincronizzazione completa questi utenti vengono contrassegnati come inattivi in Control Hub, l'utente non può accedere e dopo 30 giorni vengono eliminati. Se gli utenti sono contrassegnati come inattivi, è necessario creare account per loro nella rubrica, quindi eseguire una sincronizzazione e gli utenti possono accedere a WebEx teams e il relativo account non verrà eliminato.

Gli account utente convertiti non vengono attivati automaticamente se non è stato verificato un dominio. Ad esempio, se è stato attivato il modello di licenza assegnazione automatica e si è attivato Cisco Connettore directory senza la verifica del dominio, gli utenti convertiti sono inattivi nel backend Cloud fino a quando non confermano gli indirizzi e-mail.

In qualsiasi momento dopo aver selezionato gli utenti da convertire, è possibile tornare alla visualizzazione degli utenti elencati come conversioni ritardate. È possibile utilizzare questo elenco di utenti e inviargli un e-mail di promemoria.