30 giugno 2021

A partire dal 30 giugno 2021, il servizio di chiamata ibrido per utenti e dispositivi in modalità personale che richiedono l'accesso PSTN (architettura Expressway Call Connector) è stato terminare il servizio (EoL) e non è piùsupportato.

Vedere per dettagli.https://help.webex.com/n2q9085

23 aprile 2021

Servizio di calendario ibrido: Modelli di invito alla riunione personalizzati

Negli Cisco Webex Control Hub, gli amministratori ora possono scegliere quali dettagli di accesso alla riunione sono inclusi nel servizio di calendario negli inviti alle riunioni:

  • Mostrare o nascondere i dettagli di accesso per telefono.

    Quando si includono i dettagli di chiamata in ingresso, è possibile anche scegliere di aggiungere un collegamento ai numeri di chiamata in ingresso globali, un collegamento a limitazioni per le chiamate gratuite o entrambi.

  • Mostrare o nascondere i dettagli sull'accesso da un'applicazione o da un dispositivo di videoconferenza.

    Quando si includono i dettagli di chiamata video, è possibile anche scegliere di includere un indirizzo IP IVR, un collegamento di accesso Skype for Business o entrambi.

Inoltre, è possibile aggiungere un'intestazione e un piè di pagina personalizzati per qualsiasi lingua supportate dal servizio calendario ibrido (oppure utilizzare come impostazione predefinita l'intestazione e il piè di pagina di una determinata lingua per le lingue senza definizione).

I valori di intestazione e piè di pagina possono contenere massimo 1024 caratteri ciascuno (spazi inclusi).

4 marzo 2021

Servizio servizi: Monitoraggio della piattaforma dei servizi multipiattaforma BroadWorks

Ora è possibile monitorare la piattaforma XSP (Services Platform) Cisco BroadWorks con serviceability Connector.

Vedere per dettagli.https://www.cisco.com/go/serviceability

24 febbraio 2021

Servizio servizi: Hosting di Connettore su piattaforma di elaborazione Enterprise

Ora è possibile utilizzare la piattaforma di elaborazione aziendale (ECP) per ospitare il Connettore funzionalità nella rete. Ciò significa che non è necessario utilizzare il Cisco Expressway per funzionalità.

Vedere per dettagli.https://www.cisco.com/go/serviceability

9 febbraio 2021

Servizio di calendario ibrido: Rimozione del requisito di licenza per utente

Gli amministratori dei clienti ora possono abilitare la funzionalità di servizio calendario Webex per gli utenti senza licenza in Control Hub. Questa modifica fornisce a tutti gli utenti un calendario coerente per accedere alle riunioni nell'app Webex.

2 febbraio 2021

Sicurezza dati Hybrid: Se si desidera, smontare i file ISO dopo la configurazione HDS

I nodi HDS ora supportano lo smontamento del file ISO quando tutti i nodi HDS selezionano la nuova configurazione. Per informazioni dettagliate, vedere Guida alla distribuzione per Cisco Webex sicurezza dei dati ibridi.

20 gennaio 2021

Servizio di calendario ibrido: Supporto aggiornamenti alla versione di Microsoft Exchange

Supporto aggiunto per Exchange 2019 e supporto ufficiale rimosso per Exchange 2010.

21 dicembre 2020

Annuncio di fine supporto (EoS) per il servizio di chiamata ibrido per gli utenti finali

A partire dal 31 marzo 2021, il servizio di chiamata ibrido per gli utenti finali terminerà il supporto (EoS) per tutti i clienti. D'ora in poi, i clienti dovranno configurare l'app Webex per la registrazione direttamente Cisco Unified Communications Manager (Unified CM) per le funzionalità di chiamata aziendali per i propri utenti. La chiamata ibrida per i dispositivi continuerà a funzionare ma deve essere migrata alla soluzione Device Connector.

Per ulteriori informazioni, vedere l'annuncio EoS.

14 settembre 2020

Servizio funzionalità per hosted Collaboration Fulfillment (HCM-F)

Il Connettore funzionalità ora può importare i dati sull'infrastruttura dei clienti HCS da HCM-F. I vantaggi di questa funzione sono:

  • L'importazione automatica dell'inventario rende molto più semplice abilitare il Connettore funzionalità per distribuzioni HCM-F. Inoltre, il connettore si sincronizza con l'inventario, riducendo in questo modo la manutenzione in corso.

  • Il Tac ora può associare i dispositivi ai propri cluster e clienti, riducendo ulteriormente il tempo di risoluzione.

Per ulteriori dettagli, vedere .https://www.cisco.com/go/serviceability

21 luglio 2020 (aggiornato il 19 agosto 2020)

Requisiti di dominio e indirizzo per Webex Room dispositivi mobili (Google Calendar)

I dispositivi di sala Webex non visualizzano più l'elenco riunioni da Google Calendar a meno che non siano stati verificati i domini in Cisco Webex Control Hub , incluso il dominio dell'account che gestisce gli elenchi di controllo dell'accesso. Inoltre, gli indirizzi e-mail Google per i dispositivi di sala Webex devono corrispondere al formato @resource.calendar.google.com predefinito.

Ad esempio, se il formato e-mail del dispositivo di sala utilizza un prefisso di dominio e il dominio e-mail è company.com , sarà necessario verificare il dominio company.com e accertarsi che tutti gli spazi di lavoro siano in un indirizzo e-mail che utilizzi il formato di risorsa sala Google:

Esempio:
company.com__3130313639353739333032@resource.calendar.google.com

Gli indirizzi e-mail delle risorse più recente non possono includere un prefisso di dominio, come nell'esempio seguente:

c_0803348627605091471198@resource.calendar.google.com

Questa modifica non incide sulla possibilità di pianificare le riunioni con parole chiave (@webex o @meet) o indirizzi video e non ha impatto sugli elenchi di riunioni degli utenti nell'app Webex Teams.

5 giugno 2020

Servizio di calendario ibrido: Impostazione della lingua predefinita estesa alle distribuzioni basate su cloud di Google e Office 365

L'impostazione globale che controlla la lingua dei dettagli di accesso che l'servizio calendario ibrido aggiunge agli inviti per la propria organizzazione è ora disponibile per il servizio basato su cloud. L'impostazione viene visualizzata in Control Hube incide sull'intera organizzazione. È stata introdotta l'impostazione a ottobre 2018, ma solo per il Expressway calendario basato su Expressway aggiornamento. Ora si applica a tutti i tipi di distribuzione.

Prima di questa modifica, il connettore di calendario leggiva la lingua da uno dei valori seguenti:

  • Distribuzioni di Google Calendar: impostazioni internazionali delle impostazioni di calendario dell'utente.

  • Office 365 (distribuzioni basate su cloud): impostazione della "lingua":{"locale"} delle impostazioni della cassetta postale dell'utente.

  • Microsoft Exchange od Office 365 (utilizzando il Expressway di calendario basato su Expressway)–l'elemento . Proprietà culture da ciascun invito alla riunione .

Per mantenere il funzionamento precedente, è possibile lasciare l'impostazione predefinita. La nuova impostazione consente di scegliere una lingua specifica da utilizzare all'interno della propria organizzazione, nel caso in cui si richiede una lingua che non debba o non possa essere controllata da questi valori.

Se è stato distribuito il servizio calendario ibrido con più tipi di ambiente di calendario, tenere presente che l'impostazione Lingua predefinita viene visualizzata in più posizioni in Control Hub (una per ciascun tipo di ambiente di calendario). Se lo si imposta in una posizione, si sovrascrive quanto precedentemente impostato in qualsiasi altra posizione e si modifica la lingua dei dettagli di accesso per tutte le riunioni processati dall'servizio calendario ibrido.

4 giugno 2020

Sicurezza dati Hybrid: Connessioni crittografate con database Microsoft SQL Server

I nodi HDS ora supportano connessioni crittografate con database Microsoft SQL Server tramite TLS. Nelle release precedenti, sono stata supportate solo connessioni TLS con database Postgres. Per informazioni dettagliate, vedere la sezione sulla creazione di file ISO nella Guida alla distribuzione per Cisco Webex sicurezza dei datiibridi.

15 maggio 2020

Connettore funzionalità: Rimozione delle credenziali utente come metodo di autenticazione dei caricamenti

Il connettore ora genera un allarme se è configurato per caricare informazioni diagnostiche utilizzando cisco.com utente per l'autenticazione. Questo metodo di autenticazione dei caricamenti è stato obsoleto. È necessario modificare il metodo di autenticazione di caricamento in Unità eXperience cliente per assicurarsi che i caricamenti diagnostici verranno esessi correttamente in futuro. Per ulteriori dettagli, vedere .https://www.cisco.com/go/serviceability

5 maggio 2020

Sicurezza dati Hybrid: È richiesto VMware ESXi 6.5 o versione successiva

Ora è necessario eseguire le macchine virtuali su VMware ESXi 6.5 o versione successiva.

Sicurezza dati Hybrid: Nuovi Common Identity ospiti

È stato aggiunto Common Identity ospite nell'UNIONE EUROPEA e un secondo ospite negli Stati Uniti. Per informazioni dettagliate, vedere "Requisiti di connettività esterna" nella Guida alla distribuzione per Cisco Webex sicurezza dei dati ibridi.

Il 30 aprile 2020

A partire dal 4 maggio 2020, il servizio di chiamata ibrido per gli utenti finali è limitato solo ai clienti correnti. Nessun nuovo cliente può utilizzare questo servizio. D'ora in poi, i nuovi clienti potranno configurare l'app Webex Teams per la registrazione direttamente Cisco Unified Communications Manager (Unified CM) per le funzionalità di chiamata enterprise.

Per ulteriori informazioni, vedere Modifiche al servizio di chiamata ibrido.

11 febbraio 2020

Connettore funzionalità: Eseguire il caricamento sull'unità EXperence del cliente (CXD)

Il connettore funzionalità ora può caricare i dati nell'unità eXperience del cliente. Questo servizio è la nostra opzione di caricamento preferita ed è l'impostazione predefinita per le nuove installazioni del Connettore funzionalità. CXD non richiede l'inserimento cisco.com credenziali utente nella configurazione del Connettore funzionalità.

L'unità CXperience Drive (CXD) del cliente è un servizio multi-protocollo caricamento file clienti. Questo servizio consente al Connettore funzionalità di caricare direttamente i dati sulla Richiesta di servizio attiva, utilizzando un set di credenziali univoco creato per tale Richiesta di servizio.

Se si sta installando il Connettore funzionalità per la prima volta, non è necessario configurare nulla per trarre vantaggio da questa funzione.

Se il Connettore funzionalità è stato precedentemente configurato per cisco.com credenziali utente, è possibile passare a CXD come segue:

  1. Accedere all'host connettore Expressway.

  2. Andare a Applicazioni > servizi ibridi > funzionalità > caricamento impostazioni .

  3. Modificare il metodo di autenticazione carica inEXperience Drivecliente, quindi salvare.

Per ulteriori informazioni sull'implementazione del Connettore funzionalità, vedere https://www.cisco.com/go/serviceability.

3 febbraio 2020

Connettore funzionalità: Supporto aggiunto per i server Cisco BroadWorks

Abbiamo esteso il connettore funzionalità per consentire la raccolta di informazioni diagnostiche da una selezione di server Cisco BroadWorks. I nuovi server supportati sono:

  • Server applicazione Cisco BroadWorks (AS)

  • Cisco BroadWorks Profile Server (PS)

  • Server di messaggistica Cisco BroadWorks (UMS)

  • Server di esecuzione Cisco BroadWorks (XS)

È possibile aggiungere i nuovi dispositivi accedendo all'host connettore, quindi andando a Applicazioni > Servizi ibridi > funzionalità > dispositivi gestiti .

Ulteriori informazioni sull'implementazione del Connettore funzionalità con server Cisco BroadWorks su https://www.cisco.com/go/serviceability.

19 novembre 2019

Sicurezza dati Hybrid: Supporto aggiunto per ambienti con risoluzione DNS esterni bloccati

Molti clienti che utilizzano server proxy non consentono la risoluzione DNS esterna per i client interni. Quando si registra un nodo di sicurezza dei dati ibridi, il processo verifica la ricerca DNS e la connettività al Cisco Webex cloud. In precedenza, in configurazioni proxy esplicite in cui il nodo non poteva eseguire query ai server DNS a causa della configurazione di rete, questo controllo non era riuscito. Di conseguenza, il nodo non è stato registrato.

Il nodo ora è in grado di rilevare questa condizione prima della registrazione e passare automaticamente alla modalità di risoluzione DNS esterna bloccata. Ricerca e registrazione del nodo DNS riuscite. Quando si configura un proxy esplicito e si fa clic su Controlla connessione proxy, il nodo rileva se la distribuzione richiede questamodalità. Dopo aver riavviato il nodo, è possibile controllare se la modalità è abilitata visualizzando la pagina Panoramica del nodo (https://[HDS Node IP or nome di dominio completo]/setup). Se abilitata, la risoluzione DNS esterna bloccata è impostata su Sì.

Per disattivare questa funzione, assicurarsi che i server DNS interni possano risolvere i nomi DNS pubblici. Quindi, controllare la risoluzione DNS tornando alla pagina di impostazione dell'URL Trust Store & Proxy ed eseguendo nuovamente il comando Verifica connessione proxy.

Per ulteriori informazioni sulle configurazioni proxy, vedere la risorsa applicabile alla distribuzione di sicurezza dei dati ibridi:

15 novembre 2019

Servizio di calendario ibrido: Germania Istanza di Microsoft Office 365

L'organizzazione ibrida basata servizio calendario con Office 365 ora supporta l'istanza in Germania di Office 365 per le nuove distribuzioni. Quando si imposta il servizio, è possibile scegliere l'istanza di Office 365 appena prima di autorizzare le autorizzazioni per il servizio con Microsoft. Attualmente sono supportate solo l'istanza in Germania e l'istanza Worldwide.

17 settembre 2019

Servizio di calendario ibrido: Riprogettazione e semplificazione del modello e-mail

I modelli e-mail per la versione servizio calendario ibrida sono stati aggiornati in modo da corrispondere alla riprogettazione e alla semplificazione del modello e-mail introdotte per la Webex Meetings nella versione WBS39.5. I miglioramenti includono:

  • Un singolo pulsante verde chiaro per accedere alle riunioni.

  • Un invito uniforme e normalizzato viene visualizzato in tutti gli utilità di pianificazione (calendario, applicazione desktop Webex e così via).

  • Un tocco per l'accesso utilizzando il collegamento mobile tra i modelli, per gli utenti mobili che desiderano accedere rapidamente riunione solo audio mobili.

È il 20 agosto 2019

Sicurezza dati Hybrid: Supporto proxy

La sicurezza dei dati ibridi ora supporta proxy espliciti, trasparenti e non controllati in modo da garantire la sicurezza e il monitoraggio del traffico aziendale sul cloud. È possibile utilizzare un'interfaccia di amministrazione piattaforma sui nodi per gestione certificati e controllare lo stato di connettività generale dopo aver impostato il proxy sui nodi.

Per ulteriori informazioni, vedere la risorsa applicabile alla distribuzione della sicurezza dei dati ibridi:

Venerdì 16 agosto 2019

Servizio di calendario ibrido: Integrazione Cisco TMS per i servizi basati su cloud (Office 365 e Google Calendar)

L'opzione di pianificazione cisco TelePresence Management Suite (Cisco TMS) consente all'servizio calendario ibrido basato su cloud di utilizzare la gestione delle risorse on-premise e l'ambiente di hosting di conferenze per semplificare la pianificazione delle riunioni. Questa integrazione estende anche l'esperienza di accesso alla riunione Pulsante unico per l'accesso (OBTP) a un'ampia gamma di dispositivi video.

Per distribuire l'integrazione, impostare prima la funzionalità di distribuzione servizio calendario cloud. Quindi, installare il connettore di calendario sul Expressway-C on-premises e configurare il connettore per l'opzione di pianificazione Cisco TMS.


L'integrazione non supporta attualmente distribuzioni di Exchange ibride (Microsoft Exchange e Office 365 insieme). Una volta configurata l'opzione di pianificazione TMS su Expressway-C, non è possibile collegare lo stesso connettore a Microsoft Exchange o al contrario.

Per requisiti, attività di distribuzione e ulteriori informazioni, vedere il capitolo appropriato della guida alla distribuzione perServizio di calendario ibrido Cisco Webex:

Servizio di calendario ibrido: Azioni configurabili per parole chiave @webex e @meet configurazione

L'amministratore di Control Hub può scegliere l'azione predefinita che le parole chiave @webex e @meet eseguire:

  • Creare uno spazio in Webex e aggiungervi i dettagli di accesso (predefinito per @meet).

  • Utilizzare i dettagli di accesso alla Cisco Webex della sala riunioni personale dello strumento di pianificazione (predefinito per i @webex)

  • Utilizzare l'ambiente di gestione delle risorse on-premise e di hosting delle conferenze con Cisco TelePresence Management Suite (disponibile solo come opzione per @meet)


    L'integrazione Cisco TMS attualmente funziona con la versione servizio calendario ibrida basata su cloud per Office 365 o l'servizio calendario ibrido basato su cloud per Google Calendar. Non è disponibile per Microsoft Exchange o per distribuzioni Exchange ibride e Office 365.

Ciascuna opzione aggiunge i dettagli di accesso applicabili al corpo dell'invito alla riunione. Queste impostazioni sono disponibili nella pagina delle impostazioni della servizio calendario hybrid in Control Hub (https://admin.webex.com).

Gli utenti esperti possono utilizzare parole chiave composte @webex:space o@webex:myroom per sostituire l'impostazione predefinita dell'amministratore per la parola chiave. Sono disponibili anche parole chiave composte per @meet, elencate nell'impostazione di Control Hub.

Gli utenti con più Cisco Webex sito possono ancora utilizzare @webex:<site> per il momento. Tuttavia, si consiglia vivamente di configurare l'impostazione di Sala riunioni personale nell'app Cisco Webex Teams per specificare il sito @webex Utilizza. Questa impostazione fornisce la funzionalità Pulsante unico per l'accesso ai dispositivi video e indica anche il sito che deve essere monitorato dall'app per i partecipanti che agino nell'elenco di ingresso della sala riunioni personale dell'utente.

La @spark di ricerca continua a funzionare per il momento. Tuttavia, se la propria organizzazione sta attualmente utilizzando @spark , si consiglia di utilizzare @webex (e modificare il valore predefinito per creare uno spazio) o @webex:spazio. Le informazioni verranno @spark in futuro, quando l'utilizzo scende.

23 luglio 2019

Servizio messaggi ibridi: Compatibilità con la sicurezza dei dati ibridi

Il servizio di messaggi ibrida è ora compatibile Cisco Webex sicurezza dei dati ibridi.

Solitamente viene utilizzato Cisco Webex il sistema di gestione delle chiavi (KMS) di sicurezza del sistema di gestione delle chiavi (KMS), ma è possibile utilizzare un'istanza locale di KMS con il servizio di messaggi ibrido.

Vedere https://www.cisco.com/go/hybrid-data-security per informazioni dettagliate sulla Cisco Webex della sicurezza dei dati ibridi.

3 luglio 2019

Servizio di calendario ibrido: fuori sede per Office 365 Cloud e Google Calendar

servizio calendario gli utenti su Office 365 o Google Calendar possono ora condividere lo stato di fuori sede con altri utenti in Webex. (Questa funzione è stata aggiunta in precedenza per gli servizio calendario ibridi su Microsoft Exchange). Quando un utente imposta una risposta automatica, gli altri utenti dell'organizzazione possono visualizzare lo stato in Webex nelle seguenti posizioni:

  • In @mentions l'utente fuori sede.

  • Nello spazio Persone di tale utente.

  • Nei risultati della ricerca il nome di tale utente.

  • Nel roster persone espanso per uno spazio.

Le modifiche allo stato possono richiedere fino a 20 minuti per l'aggiornamento in Webex. Gli utenti possono leggere Mostra quando si fuori sede per ulteriori informazioni.

Se è già stata distribuita la versione ibrida basata su cloud servizio calendario con Office 365, non è necessaria alcuna ulteriore configurazione per gli fuori sede per gli utenti.


Se è già stata distribuita con Google Calendar, è necessario autorizzare l'accesso API per il client servizio calendario nella console di amministrazione Google (https://admin.google.com). È necessario aggiungere il client (ottenere il nome del client da Control Hub ) e autorizzare i seguenti ambito per il client, esattamente come appaiono di seguito:

https://www.googleapis.com/auth/calendar,https://www.googleapis.com/auth/gmail.settings.basic

(Vedere l'argomento Abilita e configura la modalità servizio calendario con Google Calendar in https://www.cisco.com/go/hybrid-services-calendar.

Servizio di calendario ibrido: Visualizzazione degli appuntamenti nell'elenco riunioni

In Cisco Webex Teams, ora è possibile visualizzare i dettagli sugli appuntamenti futuri nell'elenco delle riunioni insieme alle riunioni future. Gli appuntamenti sono eventi di calendario pianificati senza aggiungere altri invitati.

Se si include una parola chiave di pianificazione come @webex o @meet nel campo della posizione dell'appuntamento, l'servizio calendario ibrido aggiunge dettagli di accesso all'appuntamento, esattamente come nel caso di una riunione. Quando l'appuntamento sta per iniziare, viene visualizzato il pulsante Partecipa nell'app Webex Teams e viene possibile utilizzarlo per chiamare e accedere alla riunione. Oppure, è possibile includere un indirizzo di riunione Webex (come il collegamento alla sala riunioni personale) nel corpo dell'appuntamento. Se si include la sala riunioni personale di un altro utente Webex Teams, il pulsante Partecipa verrà visualizzato anche prima dell'inizio dell'appuntamento, anche se l'appuntamento non verrà visualizzato e non saprà chi sta tentando di incontrarsi con tale utente fino a quando non si tenta di accedere.

2 luglio 2019

Notifiche dei servizi ibridi in Webex Teams spazio

Dopo aver distribuito i servizi ibridi, insieme ad altre persone nella propria organizzazione o all'esterno dell'organizzazione, è possibile ricevere notifiche sullo stato del servizio, allarmi, aggiornamenti software e così via. In precedenza, era possibile ricevere notifiche solo tramite e-mail. Ora, è possibile sottoscrivere persone per ricevere Webex Teams bot.

Per ulteriori informazioni, vedere Configurazione delle notifiche per Cisco Webex servizi ibridi.

Giovedì 21 giugno 2019

Il servizio servizi Webex migliora la diagnostica per i Expressway

Il servizio funzionalità Webex dispone di nuove opzioni più granulari per la raccolta delle informazioni di risoluzione dei problemi da cluster o Cisco serie Expressway dispositivi o cluster gestiti. Finora, il Centro assistenza tecnica (TAC) ha dovuto raccogliere uno snapshot completo del sistema per risolvere i problemi degli errori Expressway.

Le nuove opzioni sono:

  • Crea e raccoglie snapshotlog: Consente al personale del Centro assistenza tecnica Cisco (TAC) di creare un'istantanea dei registri dal sistema Expressway gestito e caricare in modo sicuro lo snapshot nella richiesta di servizio.

  • Crea e raccogli snapshot statosistema: Consente al Tac di creare uno snapshot dello stato corrente del sistema Expressway e di caricare in modo sicuro lo snapshot nella richiesta di servizio.

  • Raccogliere i registridiagnostici: Consente al Tac di Cisco di avviare e interrompere la registrazione diagnostica sul Expressway gestito e di caricare in modo sicuro il log diagnostico risultante nella richiesta di servizio.

Queste nuove opzioni rendono più efficienti il caricamento e l'archiviazione dei registri e, cosa più importante, consentono al Tac di risolvere in modo più efficiente qualsiasi problema con Expressway gestito.

5 aprile 2019

Migra indirizzi SIP a webex.com

Ora è possibile eseguire la migrazione dell'organizzazione del servizio di chiamata ibrido ciscospark.com a webex.com indirizzi SIP.

Per ulteriori informazioni, vedere Migrazione dell Servizio di chiamata ibrida Cisco Webex organizzazione al dominio Cisco Webex .

26 marzo 2019

Cronologia degli eventi per i servizi ibridi

Abbiamo aggiunto una nuova funzione per gestire la distribuzione dei servizi ibridi. Con la cronologia degli eventi, è possibile accedere ai record di eventi e modifiche storiche che sono state eseguite sulle risorse del servizio ibrido nella propria organizzazione. Le informazioni conservate nella cronologia dell'evento mostrano stato, impostazioni e allarmi per isolare, eseguire il debug e risolvere problemi e possono essere utilizzate a scopo di audit. I record tornano indietro fino a 30 giorni e sono disponibili diversi modi per filtrare i dati relativi all'utente.

Per ulteriori informazioni su questa funzione e su come utilizzarla, vedere questo articolo.

23 marzo 2019

Nuovi dispositivi supportati dal servizio funzionalità Webex

Il servizio servizi aumenta la velocità con cui il personale di assistenza tecnica Cisco può diagnosticare i problemi con l'infrastruttura. Automatizza le attività di ricerca, recupero e memorizzazione di registri diagnostici e informazioni nelle richieste di servizio (SR), in modo che il Tac possa identificare e risolvere i problemi con l'apparecchiatura on-premise in modo più efficiente.

Dispositivi gestiti

Il servizio servizi può funzionare con i seguenti dispositivi:

  • (Nuovo) Cisco Unified Contact Center Express (UCCX)

  • (Nuovo) Cisco Unified bordo del bordo (CUBE)

  • Cisco Unified Communications Manager

  • Cisco Unified servizio CM IM and Presence

  • Serie Cisco Expressway

  • Cisco TelePresence Video Communication Server (VCS)

Lettura correlata:

4 marzo 2019

Rimozione del monitoraggio del dispositivo CTI dal servizio di chiamata ibrido

Per migliorare la distribuzione e la qualità del servizio di chiamata ibrido, è stato rimosso il monitoraggio costante di un dispositivo Unified CM di un utente dal servizio di chiamata ibrido. Questa modifica potenzia il valore principale del servizio di chiamata ibrido: connessione di chiamate tra Unified CM e Webex Teams app e dispositivi. Vedere questo articolo per l'annuncio originale e vedere la guida alla distribuzione https://www.cisco.com/go/hybrid-services-call su per ulteriori informazioni.

26 febbraio 2019

Sicurezza dati Hybrid: Crittografia TLS per connessioni a database PostgreSQL

I nodi di sicurezza dei dati ibridi ora supportano connessioni crittografate con server database PostgreSQL. La Guida alla distribuzione per Cisco Webex sicurezza dei dati ibridi è stata aggiornata su https://www.cisco.com/go/hybrid-data-security.

Per abilitare la crittografia TLS con PostgreSQL in una distribuzione esistente, impostare la distribuzione PostgreSQL per TLS. Quindi, eseguire lo strumento di impostazione HDS con una copia dell'ISO di configurazione corrente. I nuovi campi vengono visualizzati nella schermata Credenziali database quando Tipo di database è impostato suPostgreSQL.

È possibile scegliere tra le seguenti opzioni per la modalità di connessione al databaseTLS:

Mode

Descrizione

Preferire TLS(opzione predefinita)

I nodi HDS non richiedono tls per la connessione al server di database. Se TLS è abilitato sul server di database, i nodi tentano una connessione crittografata.

Richiedi TLS

I nodi HDS si connettono solo se il server di database può negoziare il protocollo TLS.

Richiedere TLS e verificare il firmatario del certificato

  • I nodi HDS si connettono solo se il server di database può negoziare il protocollo TLS.

  • Una volta stabilita una connessione TLS, il nodo mette a confronto il firmatario del certificato dal server di database all'autorità di certificazione nel certificato radice. Se non corrispondono, il nodo elimina la connessione.

Utilizzare il comando Database certificato radice sotto l'elenco a discesa per caricare il certificato radice per questa opzione.

Richiedere TLS e verificare il firmatario e il nome host del certificato

  • I nodi HDS si connettono solo se il server di database può negoziare il protocollo TLS.

  • Una volta stabilita una connessione TLS, il nodo mette a confronto il firmatario del certificato dal server di database all'autorità di certificazione nel certificato radice. Se non corrispondono, il nodo elimina la connessione.

  • I nodi verificano anche che il nome host nel certificato server corrisponda al nome host specificato nel campo Host database e porta. I nomi devono corrispondere esattamente oppure il nodo elimina la connessione.

Utilizzare il comando Database certificato radice sotto l'elenco a discesa per caricare il certificato radice per questa opzione.

Quando si seleziona una delle modalità Richiedi TLS, caricare il certificato radice, se necessario, e fare clic su Continua , lo strumento di impostazione HDS verifica immediatamente la connessione TLS al server di database. Lo strumento verifica anche il firmatario del certificato e il nome host, se applicabile. Se un test non riesce, lo strumento visualizza un messaggio di errore che descrive il problema. È possibile scegliere se ignorare l'errore e continuare l'installazione. (A causa delle differenze di connettività, i nodi HDS possono essere in grado di stabilire la connessione TLS anche se la macchina dello strumento di impostazione HDS non può verificarla correttamente).

Una volta aggiornato e distribuito il nuovo file di configurazione ISO, i nodi utilizzano la nuova modalità TLS. Per istruzioni, vedere " Modifica della configurazione del nodo " nella Guida alla distribuzione perCisco Webex sicurezza dei datiibridi.

Sicurezza dati Hybrid: Crittografia SSL per i registri

La sicurezza dei dati ibridi ora supporta una connessione di registrazione crittografata a un server syslog con funzionalità TLS.

Per abilitare la crittografia TLS con il server syslog in una distribuzione esistente, verificare innanzitutto che il server syslog supporti le connessioni TCP. Quindi, eseguire lo strumento di impostazione HDS con una copia della configurazione ISO corrente e selezionare la casella di controllo Crittografia SSL nella schermata Registri di sistema. Potrebbe essere necessario anche modificare l'URL del server syslog per specificare TCP anziché UDP.

Se si verificano problemi con il server syslog che riceve i log dai nodi di sicurezza dei dati ibridi, potrebbe verificarsi una mancata corrispondenza tra ciò che il server syslog supporta in termini di TLS e la modalità di connessione dei nodi al server. Per risolvere i problemi, eseguire lo strumento di impostazione HDS con una copia del file ISO di configurazione corrente e verificare che la casella di controllo di crittografia SSL sia nello stato corretto per il server syslog.

Per ulteriori informazioni, vedi https://www.cisco.com/go/hybrid-data-security.

25 gennaio 2019

Impostazioni servizio calendario ibrido con Microsoft Exchange: Abilita ricerca record SCP per rilevamento automatico

L'opzione di ricerca dei record SCP è stata aggiunta alla sezione Rilevamento della pagina di configurazione Microsoft Exchange sull'host Expressway connector SCP. L'opzione determina se il connettore di calendario esegue Active Directory come prima fase del processo di rilevamento automatico. L'opzione è disponibile (e abilitata per impostazione predefinita) per le configurazioni di tipo Microsoft On-premises.

Per ulteriori informazioni sulla ricerca dei record SCP e sul processo di rilevamento automatico, vedere la Servizio di calendario ibrido Cisco Webex sull'integrazione MicrosoftExchange. Per informazioni sulla risoluzione dei problemi, vedere Test della rilevamento automatico e rappresentazione di MicrosoftExchange.

25 gennaio 2019

Sicurezza dati Hybrid: Supporto per MS SQL Server Enterprise

La sicurezza dei dati ibridi ora supporta Microsoft SQL Server Enterprise come data store chiave. La Guida alla distribuzione per Cisco Webex sicurezza dei dati ibridi è stata aggiornata su https://www.cisco.com/go/hybrid-data-security.

Il supporto di Microsoft SQL Server è destinato solo alle nuove distribuzioni della sicurezza dei dati ibridi. Attualmente, la migrazione dei dati da PostgreSQL a Microsoft SQL Server non è supportate in una distribuzione esistente.

Al momento della release, i requisiti sono:

  • SQL Server 2016 Enterprise con Service Pack 2 e Aggiornamento cumulativo 2 o successivo, installato e in esecuzione.

  • Autenticazione in modalità mista selezionata durante l'impostazione. La modalità di autenticazione Windows non è supportata.

  • Almeno 8 vCKU, 16 GB di memoria principale, spazio su disco rigido sufficiente e monitoraggio per garantire che non sia superato. (2 TB consigliato se si desidera eseguire il database per un lungo periodo di tempo senza dover aumentare lo storage).

I driver JDBC che la sicurezza dei dati ibridi utilizza supportano SQL Server Sempre attivo (cluster di failover sempre su e gruppi di disponibilità Always On ).

16 gennaio 2019

Prima release del connettore funzionalità

Questo connettore aumenta la velocità con cui il personale di assistenza tecnica Cisco può diagnosticare i problemi con l'infrastruttura. Automatizza le attività di ricerca, recupero e memorizzazione di registri diagnostici e informazioni in una richiesta di servizio (SR) e attiva l'analisi in base alle firme diagnostiche in modo che il Tac possa identificare e risolvere in modo più efficiente i problemi con l'apparecchiatura on-premises.

Il connettore funzionalità è un piccolo componente software ospitato su un Expressway nella rete ('host connettore'). Riceve le richieste avviate dal TAC tramite Cisco Webex e utilizza le API dell'apparecchiatura on-premises per raccogliere i dati richiesti. Quindi, carica in modo sicuro i dati richiesti nell'archivio SR, a cui sono allegati alla richiesta di servizio.

Eseguire l'abbonamento alle Note di rilascio del connettore funzionalità ( ) perhttps://collaborationhelp.cisco.com/article/xr0cqlrestare informati su futuri aggiornamenti.

Dispositivi gestiti

Il Connettore funzionalità può funzionare con i seguenti dispositivi:

  • Cisco Unified Communications Manager

  • Cisco Unified servizio CM IM and Presence

  • Serie Cisco Expressway

  • Cisco TelePresence Video Communication Server (VCS)

7 dicembre 2018

Servizio di calendario ibrido: Webex Team Meeting'elaborazione dell'invitato

Si è modificato questo funzionamento quando si pianifica una riunione Webex Team utilizzando una parola chiave (come @webex:space, @meet o @spark) e si invita qualcuno il cui indirizzo e-mail non corrisponde a un account in Webex Teams:

  • Il gruppo servizio calendario non tenta più di invitare la persona a unirsi Webex Teams.

  • Si ottiene un messaggio e-mail che indica che alcuni invitati non sono stati aggiunti allo spazio. Per motivi di privacy, non vengono elencati gli invitati specifici, pertanto, sarà necessario controllare l'elenco degli invitati in base all'Elenco persone nel nuovo spazio per vedere chi è mancante. È possibile aggiungere manualmente gli invitati mancanti allo spazio.

    Come in precedenza, gli invitati senza account possono ancora accedere alla riunione come ospiti.

9 novembre 2018

Rilascio del servizio di messaggistica ibrida

Questo servizio è l'ideale per le organizzazioni che hanno utenti su Cisco Webex Teams che hanno bisogno di scambiare messaggi con utenti su Cisco Unified Communications Manager IM and Presence (UCM IM&P). Il servizio di messaggistica ibrida consente lo scambio di messaggi immediati 1-a-1 tra i client Cisco Webex Teams e il client Cisco Jabber registrato nel servizio Unified CM IM and Presence. Il servizio di messaggistica ibrida consente agli utenti di Cisco Jabber di visualizzare lo stato di presenza degli utenti Cisco Webex Teams in base all'attività del relativo client Teams.

Per distribuire il nuovo servizio, vedere la guida alla distribuzione del servizio di messaggistica su .https://www.cisco.com/go/hybrid-services-message

giovedì 12 ottobre 2018

Lingua predefinita per le distribuzioni del calendario ibrido con il connettore di calendario

È stata aggiunta un'impostazione globale per l'organizzazione che controlla la lingua dei dettagli di accesso che il servizio di calendario ibrido aggiunge agli inviti. L'impostazione si applica alle integrazioni di Microsoft Exchange e Office 365 che utilizzano il connettore di calendario basato su Expressway.

Prima di questa modifica, il connettore di calendario determinava la lingua dalla proprietà item.Culture nell'invito alla riunione. Per mantenere il funzionamento precedente, è possibile lasciare l'impostazione predefinita. La nuova impostazione consente di scegliere una lingua specifica da utilizzare all'interno della propria organizzazione, nel caso in cui si richiede una lingua che non debba o non possa essere controllata dalla proprietà item.Culture.

Questa impostazione non si applica alle integrazioni di Google G Suite con il servizio di calendario ibrido o al nuovo servizio Office 365 basato su cloud. Vedere Modalità di localizzazione dei dettagli della riunione da parte del servizio di calendario ibrido per le impostazioni utilizzate da ciascun tipo di integrazione.

24 settembre 2018

Più destinazioni SIP per le distribuzioni con servizio di chiamata globale Connect

È stata rilasciata una nuova funzione che consente di specificare più gateway Expressway E come destinazioni SIP per il servizio di chiamata Connect. In precedenza, se si disponeva di una distribuzione globale e si utilizzava una singola destinazione SIP, il traffico da Cisco Webex all'azienda passava attraverso un singolo DNS SRV e non poteva essere indirizzato a un cluster Expressway in base alla posizione del chiamante o del chiamato. Ciò provocava il ritorno del contenuto multimediale attraverso il nodo anche se il chiamante e il chiamato si trovavano dall'altra parte del mondo causando un potenziale sovraccarico di latenza.

Con più destinazioni SIP per il servizio di chiamata ibrido Connect, quando viene effettuata una chiamata da Cisco Webex all'azienda, Cisco Webex cerca i DNS SRV associati al connettore di chiamata dell'utente chiamante. Questo rapporto punta a un gateway Expressway (destinazione SIP) vicino al chiamante. Se non è definito un DNS SRV per un determinato connettore di chiamata, viene utilizzata la destinazione SIP predefinita.

Queste opzioni di distribuzione offrono il vantaggio di controllare la selezione di dell'indirizzamento downstream.

Per ulteriori informazioni sul funzionamento di questa opzione e come configurarla, vedere la guida alla distribuzione per il servizio di chiamata ibrido su .https://www.cisco.com/go/hybrid-services-call

14 settembre 2018

Servizio di calendario ibrido: Elenco entità attendibili degli URL di reindirizzamento a rilevamento automatico di Microsoft Exchange

È stata aggiunta una pagina di configurazione Expressway che gli amministratori possono utilizzare per consentire o bloccare gli URL di reindirizzamento a rilevamento automatico. Eseguire un test di rilevamento automatico per aggiungere automaticamente gli URL all'elenco in sospeso; in caso contrario, gli amministratori possono aggiungere manualmente gli URL all'elenco. Gli URL in sospeso sono bloccati a meno che un amministratore non scegli di consentirli.

Per passare direttamente al elenco entità attendibili sul Expressway, andare ad Applicazioni > Servizi ibridi > servizio calendario > configurazione URL di reindirizzamento a rilevamento automatico.

30 agosto 2018

Servizio di calendario ibrido: Nuovo servizio basato su cloud di Office 365

Ora è possibile impostare il servizio di calendario ibrido per connettere direttamente il tenant Office 365 al cloud Webex senza la necessità di installare un connettore di calendario locale.

Il servizio basato su cloud può superare il limite di 1000 utenti per gli utenti Office 365 ed è più semplice da distribuire e gestire. Se lo si distribuisce insieme al connettore di calendario, gli utenti Office 365 passano automaticamente al servizio basato su cloud (a meno che non siano in gruppi di risorse). A partire dalla release iniziale, il servizio supporta tutte le funzioni del connettore di calendario, ad eccezione dello stato di fuori sede che sarà disponibile a breve.

Per distribuire il nuovo servizio, vedere la guida alla distribuzione del servizio di calendario su .https://www.cisco.com/go/hybrid-services-calendar

Per informazioni sull'integrazione del servizio con Office 365, vedere il Riferimento all'integrazione del servizio di calendario ibrido Cisco Webex con Office 365.

17 agosto 2018

Servizio di calendario ibrido: Nuova parola chiave e modificatori

È stata introdotta @meet nuova parola chiave e i nuovi modificatori di parola chiave :space e :myroom percontrollare il funzionamento delle parole @meet e @webex parola chiave.

La parola chiave @meet e le parole chiave composte @meet:space o @webex:space creano tutte uno spazio in Webex.

Le parole chiave composte @meet:myroom e @webex:myroom funzionano in modo uguale @webex , utilizzando la sala riunioni personale Cisco Webex'utente. Ciascuna opzione aggiunge i dettagli di accesso appropriati al corpo dell'invito alla riunione.

Gli utenti con più Cisco Webex sito possono ancora utilizzare @webex:<site> per il momento; tuttavia, si consiglia vivamente di configurare l'impostazione Sala riunioni personale nell'app Cisco Webex Teams per specificare il sito @webex utilizzato. Questa impostazione indica anche il sito che deve essere monitorato dall'app per i partecipanti che avranno accedere all'elenco di ingresso della sala riunioni personale dell'utente.

La @spark di ricerca continuerà a funzionare per il momento. Tuttavia, se la propria organizzazione sta attualmente utilizzando @spark , si consiglia di utilizzare @webex:space o @meet poiché la @spark verrà rimossa in futuro quando ne scende l'utilizzo.

6 luglio 2018

Facilità di configurazione e utilizzo della larghezza di banda per propagazione a catena del cluster per il video mesh

Abbiamo aggiunto nuove operazioni per il processo di registrazione del nodo mesh video. Ora, quando si registra un nuovo nodo nel cloud, è possibile configurare le seguenti impostazioni:

  • Imposta una pianificazione di aggiornamento

  • Esegui abbonamento a notifiche e-mail

  • Abilitazione del video 30fps 1080p per le riunioni ospitate sul nodo mesh video Webex.

Abbiamo anche aggiunto un nuovo report a Webex Control Hub denominato Utilizzo della larghezza di banda per propagazione a catena del cluster. Mostra la larghezza di banda totale utilizzata su tutti i cluster mesh video quando viene stabilita la propagazione a catena tra locale e cloud.

Per informazioni su queste funzioni, vedere la guida alla distribuzione mesh video all'indirizzo .https://www.cisco.com/go/video-mesh

Sincronizzazione sala con Connettore directory Cisco

Con la funzione di sincronizzazione sala, è possibile sincronizzare le informazioni della sala riunioni locale da Active Directory nel cloud Cisco Webex. Dopo la sincronizzazione delle informazioni della sala riunioni, i dispositivi di sala locali con un indirizzo SIP mappato configurato vengono visualizzati come voci ricercabili sui dispositivi di sala registrati su cloud, ad esempio un dispositivo Cisco Webex Room o Cisco Webex Board.

Dopo la sincronizzazione delle informazioni della sala riunioni, quando si esegue una ricerca su un dispositivo Cisco Webex Room o Cisco Webex Board, vengono visualizzati le voci di sala sincronizzate configurate con indirizzi SIP. Quando si effettua una chiamata dal dispositivo Webex su tale voce, viene effettuata una chiamata all'indirizzo SIP che è stato configurato per la sala.

Per ulteriori informazioni su questa funzione, vedere la guida alla distribuzione del Connettore directory all'indirizzo .https://www.cisco.com/go/hybrid-services-directory

24 aprile 2018

Cisco Connettore directory 3.0

È stato rilasciato Cisco Connettore directory versione 3.0. Per un'installazione esistente, viene visualizzata una richiesta di aggiornamento; per una nuova installazione, ottenere l'ultima versione andando alla vista del cliente in , facendo clic su Utenti e scegliendo Gestisci utenti > https://admin.webex.comAbilitasincronizzazione rubrica.

Questa release contiene i seguenti aggiornamenti e miglioramenti apportati alle funzioni:

  • Supporto per distribuzioni Active Directory con più domini in una singola foresta o in più foreste (senza la necessità di AD LDS)

  • Supporto NTLM proxy

  • userPrincipalName (Active Directory attribute) può essere mappato a uid (attributo cloud)

  • Supporto TLS 1.2

Per ulteriori informazioni su questi aggiornamenti a funzioni e documentazione, vedere la sezione Novità e modifiche della Guida alla distribuzione per Cisco Connettore directory su https://www.cisco.com/go/hybrid-services-directory.

20 aprile 2018

Visualizza capacità Expressway risorse

Ora è possibile utilizzare Cisco Webex Control Hub per visualizzare un valore percentuale della capacità utente corrente di ciascuno dei servizi ibridi Expressway risorse. È anche possibile visualizzare una barra di colori che indica se la capacità rientra nei limiti accettabili. Questa vista consente di valutare la condizione delle distribuzioni dei servizi ibridi e di valutare quando sono necessarie più risorse Expressway.

Per ulteriori informazioni su questa funzione e per visualizzare i numeri relativi alla capacità di aggiornamento per calendario e chiamata, vedere Limiti di capacità utente per i Expressway basati Cisco Webex Teams ibridi.

9 aprile 2018

Servizio di chiamata ibrido per Cisco Webex Teams mobili

Se si dispone del servizio di chiamata ibrido impostato per la propria organizzazione, ora è possibile fornire la funzionalità del servizio di chiamata ibrido ai dispositivi Cisco Webex Teams (sala, scrivania e dispositivi Cisco Webex Board) aggiunti alle posizioni Cisco Webex Teams in Cisco Webex Control Hub. Cisco Webex Teams dispositivi mobili vengono registrati nel cloud e, se sono abilitati con il servizio di servizio di chiamata Connect ibrido, hanno visibilità in per l'azienda.

Ad esempio, sebbene i dispositivi siano registrati nel cloud PSTN, è possibile offrirli con una linea e un servizio di assistenza che viene fornito attraverso la distribuzione di Unified CM. Le persone possono chiamare questi dispositivi per accedere a una riunione; le persone possono utilizzare questi dispositivi anche per chiamare altri interni o numeri.

Per ulteriori informazioni sull'impostazione del servizio di chiamata ibrido per la propria organizzazione e per Cisco Webex Teams dispositivi in un'posizione, vedere la Guida alla distribuzione per Cisco Webex Teams servizi di chiamataibrida. Per configurare nuove posizioni e aggiungere servizi, vedere Aggiunta di dispositivi condivisi in un'area ; per le posizioni esistenti, vedere Aggiunta dei servizi a un'area esistente con Cisco Webex Room dispositivi .

12 febbraio 2018

Supporto multistreaming per tutti i partecipanti in Cisco Webex Teams e Cisco Webex Meetings

Una volta aggiornata l'organizzazione alla piattaforma video Cisco Webex versione 2.0, sarà possibile utilizzare le funzioni multistreaming che migliorano l'esperienza di riunione delle persone che a partecipare da Cisco Webex, app Cisco Webex Teams, Cisco Webex Board, dispositivi di sala o della scrivania o altri dispositivi video come IX5000. Per ulteriori informazioni, vedere Supporto multistreaming per tutti i partecipanti in Cisco Webex Teams e Cisco Webex Meetings

28 novembre 2017

Strumento di test della connettività ibrida per Cisco Webex Teams servizi di chiamata ibridi

È stato aggiunto lo strumento di test della connettività ibrida per facilitare la configurazione della distribuzione della chiamata ibrida. Quando si inserisce l'indirizzo del Expressway-E, lo strumento avvia una connessione TLS per determinare se il Expressway-E è raggiungibile e sicuro. Se si verifica qualche problema, vengono forniti anche alcuni suggerimenti utili sulla risoluzione dei problemi. Per ulteriori informazioni, vedere Guida alla distribuzione per Cisco Webex Teams servizi di chiamata ibridi