Se la propria organizzazione sta attualmente utilizzando Context Service, è possibile utilizzare i campi del cliente di base Context Service in un Dialogflow agente. Se non si dispone ancora di Context Service abilitata, vedere abilita context Service per la propria organizzazione. L'uso dei campi del cliente di base Context Service in un Dialogflow agente consente di:

  • Creare un'esperienza di chat personalizzata utilizzando le informazioni del cliente memorizzate in Context Service.

  • Creare un'esperienza di chat semplificata utilizzando le informazioni memorizzate in Context Service e Dialogflow contesti per determinare quando attivare determinati intenti Dialogflow .

Per aggiungere i campi del cliente di base Context Service all' Dialogflow agente:

  1. Andare a Cisco Webex Control Hub e creare un nuovo assistente virtuale clienteo modificare un assistente virtuale cliente esistente.

  2. Mappare i campi del cliente Context Service base ai Dialogflow parametri:

    1. Ricercare un campo Context Service utilizzando la barra di ricerca.

    2. Selezionare un campo Context Service dai risultati della ricerca.

    3. Immettere un nome di parametro per eseguire il mapping del campo Context Service a un Dialogflow parametro nel contesto SPARKCARE_CONTEXT_SERVICE_FIELDS. Il nome del parametro non può superare i 50 caratteri e non può contenere caratteri speciali. Le eccezioni speciali sono punti (.), trattini (-) e caratteri di sottolineatura (_).


      Assistenza aggiunge automaticamente i parametri scelti al contesto SPARKCARE_CONTEXT_SERVICE_FIELDS Dialogflow . Poiché il contesto SPARKCARE_CONTEXT_SERVICE_FIELDS è sempre disponibile Dialogflow, non è possibile utilizzare la presenza del contesto per determinare quando sono disponibili context Service informazioni.

Per iniziare a utilizzare le informazioni sul campo Context Service, creare un nuovo parametro Dialogflow e fare riferimento al parametro creato in Cisco Webex Control Hub come valore. Il passaggio delle informazioni sul campo Context Service a un nuovo parametro consente di contrassegnare il parametro come richiesto e di fornire un prompt ai clienti quando le informazioni non sono disponibili.

  1. Creare un nuovo parametro in Dialogflow.

  2. Passare le informazioni sul campo Context Service al nuovo parametro immettendo #SPARKCARE_CONTEXT_SERVICE_FIELDS.<your-chosen-parameter-name-in-Webex-Control-Hub> come valore del parametro.

  3. Iniziare a utilizzare il nuovo parametro facendovi riferimento nella sezione risposte.

Figura 1.

Per ulteriori informazioni, vedere la documentazione parametri Dialogflow.

Informazioni correlate

Integrazione di Dialogflow per l'assistente virtuale cliente

Intento di escalation Dialogflow

Riepilogo chat assistente virtuale cliente

Creazione di un assistente virtuale cliente