Panoramica

Webex integrazione video con Microsoft teams consente la chiamata nelle riunioni Microsoft Teams da dispositivi video Cisco e con funzionalità SIP registrati nel cloud o in locale.

Con questa integrazione, questa esperienza è stata migliorata sui dispositivi supportati quando accedono alle riunioni Microsoft teams ospitate all'interno della propria organizzazione:

  • Cisco Webex esperienza — multi-schermo con opzioni di layout flessibili

  • Elenco di liste di riepilogo completo con indicatori di condivisione e disattivazione audio

  • condivisione contenuto bidirezionale

  • Indicatore se la registrazione della conferenza è in corso

Esperienza di accesso ai dispositivi video dall'invito alla riunione

Un invito e-mail standard a una riunione Microsoft teams include i dettagli di accesso alla riunione che includono un collegamento selezionabile per partecipare alla riunione dal client Microsoft teams. La sezione può anche includere informazioni di chiamata in ingresso audio, un ID conferenza audio e numeri di telefono da unirsi come partecipante solo audio. Quando si Abilita l'integrazione video, la sezione dei dettagli dell'invito di accesso si espande per includere un blocco di dettagli sulla funzionalità di videoconferenza.

Figura 1. Dettagli di accesso video nell'invito alla riunione Microsoft Teams

Quando è ora di partecipare alla riunione, gli utenti di dispositivi video possono chiamare l'indirizzo video SIP elencato sotto l' intestazione accedi con un dispositivo di videoconferenza . Il dispositivo chiama il sistema Cisco Webex risposta vocale interattiva (IVR), che richiede al chiamante di fornire l'ID conferenza VTC. Tenere presente che l'ID conferenza VTC è specificamente per i dispositivi video ed è diverso dall'ID conferenza audio, se presente per la riunione.

L'indirizzo video IVR SIP è specifico per la propria organizzazione ed è formato dal sottodominio Cisco Webex SIP della propria organizzazione nel formato <subdomain>@ m.Webex.com.

Sotto l'indirizzo video SIP IVR e l'ID conferenza VTC, l'invito si collega a una pagina Web di istruzioni di chiamata alternative, che Mostra come unirsi alla riunione chiamando direttamente.

Metodo di accesso al dispositivo video alternativo — chiamata diretta

I chiamanti video possono accedere direttamente alla riunione, ignorando l'IVR, utilizzando un indirizzo SIP nel formato <VTC Conference ID>.<subdomain>@ m.webex.com. Questo metodo viene elencato nella parte superiore della pagina Web delle istruzioni di chiamata VTC alternative a cui si collega l'invito. La pagina Web ripete anche i dettagli di accesso al prompt IVR dall'invito alla riunione.

Figura 2. Istruzioni di chiamata VTC alternative (pagina Web specifica di una riunione ipercollegata)

Metodo di accesso al dispositivo video alternativo — pulsante Accedi

Se si abilita anche la Servizio di calendario ibrido Cisco Webex, i dispositivi possono ricevere un pulsante per il push (OBTP) quando i pianificatori li invitano alle riunioni Microsoft teams. Un partecipante che utilizza il dispositivo preme semplicemente il pulsante Accedi quando è ora di connettere il dispositivo alla riunione.

Quando si utilizza un dispositivo Cisco Webex registrato su cloud, il metodo OBTP include il logo Microsoft teams per conoscere il tipo di meeing a cui si sta partecipando.

Requisiti per l'integrazione video per Microsoft Teams

Requisito

Note

Un'organizzazione Cisco Webex attiva

Se non si dispone ancora di un'organizzazione Webex attiva, verrà effettuato il provisioning di uno per l'utente quando si acquista l'integrazione video

Un tenant Microsoft 365 con account Microsoft teams per gli utenti nell'organizzazione

Il processo di installazione richiede un account che può accedere come amministratore globale per il tenant per concedere autorizzazioni per l'applicazione e un account di amministratore di Microsoft teams per il tenant che può eseguire i comandi PowerShell.

Licenze (numero parte A-MST-WX-CVI-sale) per i dispositivi video che si intende utilizzare con questa integrazione.

Webex dispositivi registrati all'organizzazione Webex o ad altri dispositivi video SIP che possono effettuare chiamate Internet.

Servizio di calendario ibrido Cisco Webex (opzionale, ma altamente consigliato)

Per ottenere le massime prestazioni utilizzando il calendario ibrido, tutti gli organizzatori delle riunioni e le cassette postali della sala condivisa devono essere abilitati per il calendario ibrido.

Richiesto di fornire un pulsante per il push (OBTP) ai dispositivi video.

Il servizio calendario ibrido presenta requisiti aggiuntivi. Per istruzioni, vedere https://www.cisco.com/go/hybrid-services-calendar.

Porte e protocolli per il traffico di integrazione video

Segnale

I dispositivi video si connettono ai centri dati Cisco Webex per la segnalazione.

Tabella 1. Segnalazione con Webex centri dati

Dispositivo video

Protocol

Numeri porte

Commenti

Webex dispositivo registrato nella propria organizzazione

TCP

443

Per requisiti, vedere requisiti di rete per i servizi di Webex Teams

Altro dispositivo video SIP

TCP

5060/5061

Per requisiti, vedere come è possibile consentire il traffico Webex Meetings sulla rete?

Multimediale

Il percorso multimediale per le chiamate di integrazione video differisce dagli altri Cisco Webex Meetings flussi di chiamate poiché i cluster multimediali specializzati gestiscono questo tipo di chiamata. Questi cluster multimediali specializzati non fanno parte degli intervalli di indirizzi pubblicati per Webex Meetings e le distribuzioni devono accertarsi che il traffico possa raggiungere queste reti IP aggiuntive.

I cluster multimediali specializzati non fanno parte dei test di accessibilità che Webex dispositivi registrati eseguono. L'impossibilità di aprire l'accesso a qualsiasi intervallo di indirizzi IP del cluster multimediale può provocare errori di chiamata. L'integrazione tenta di utilizzare il cluster multimediale ottimale per ciascuna chiamata in base al punto in cui ha origine il chiamante. Tuttavia, è necessario consentire l'accesso a tutti i cluster multimediali poiché il cluster multimediale utilizzato può variare in base alle condizioni di Runtime.

Tabella 2. Supporti con cluster multimediali specializzati

Dispositivo video

Protocol

Numeri porte

Regioni di cluster multimediali e intervalli IP

Webex dispositivo registrato nella propria organizzazione

TCP/UDP

5004

  • USA EST

    52.232.210.0/24

  • EUROPA OCCIDENTALE

    20.50.235.0/24

  • SUD-EST ASIATICO

    40.119.234.0/24

UDP

33434

Altro dispositivo video SIP

UDP

36000-59999

Impostazione dell'integrazione video in Control Hub

Effettuare le seguenti operazioni per eseguire l'iscrizione a Microsoft Teams nel cloud Cisco Webex, autorizzare i permessi di servizio con Microsoft e abilitare i dispositivi video Cisco a partecipare alle riunioni Microsoft teams. L'installazione guidata in https://admin.webex.com Guida l'utente attraverso il processo.

L'utente Microsoft deve eseguire l'autenticazione di almeno due volte separate durante l'installazione. Si consiglia di effettuare le operazioni da un amministratore Microsoft il cui account è stato concesso l'accesso amministratore completo a Control Hub.

Prima di iniziare

1

Accedere a https://admin.webex.com.

2

Per verificare se il sottodominio è impostato per Webex indirizzi SIP, dalla vista del cliente per l'organizzazione, andare a impostazioni, quindi scorrere fino a indirizzo SIP per Cisco Webex Calling. Se il sottodominio non è impostato, vedere modifica dell'indirizzo Cisco Webex SIP.

3

Andare a servizi. Sulla scheda di integrazione video per Microsoft teams, fare clic su imposta.

Se questa scheda non è visualizzata, accertarsi che la licenza sia attiva.

4

Nella schermata impostazione integrazione video, fare clic su autorizza.

Si viene reindirizzati a prompt del consenso Microsoft.
5

Selezionare l'account per l'utente con i privilegi di amministratore globale di Microsoft tenant e inserire le credenziali.

6

Nella schermata autorizzazioni, esaminare le autorizzazioni richieste. Quindi, fare clic su accetta per concedere all'applicazione di integrazione video Webex l'accesso al tenant Microsoft.

Il browser deve reindirizzare l'utente alla schermata di impostazione dell'integrazione video di Control Hub al termine delle operazioni di autorizzazione. Se ciò non accade, provare a selezionare nuovamente questa procedura.

7

Aprire una sessione di PowerShell a Office 365 ed eseguire l'accesso come utente con privilegi di amministrazione di Microsoft teams per il tenant.

8

Scaricare, installare e importare il modulo di PowerShell per connettore di Skype for business online:


 

Queste istruzioni vengono fornite come esempio e possono diventare obsolete. Per informazioni, vedere gestione di Skype for business online con PowerShell sul sito della documentazione Microsoft.

  1. Scaricare il connettore Skype for business online su https://www.microsoft.com/download/details.aspx?id=39366.

  2. Eseguire il file eseguibile e seguire le istruzioni per accettare i termini e la licenza e completare l'installazione.

  3. Riavviare il computer.

  4. Nel prompt dei comandi di PowerShell, digitare i seguenti controlli:

    Import-Module SkypeOnlineConnector $userCredential = Get-Credential $sfbSession = New-CsOnlineSession-credenziale $userCredential importazione-sessione PSSession $sfbSession
  5. Inserire le credenziali per l'utente con privilegi di amministrazione di Microsoft teams per il tenant.

9

Dalla schermata di impostazione dell'integrazione video in Control Hub, copiare il testo del comando New-CsVideoInteropServiceProvider dalla prima casella di testo (o utilizzare il pulsante copia negli Appunti) e incollarlo nella sessione di PowerShell. Quindi eseguire il comando.


 

Questo comando è specifico per il tenant. Il comando non funzionerà a meno che non sia stato importato il modulo di PowerShell per connettore di Skype for business online.

Questo comando definisce un nuovo provider CVI di tipo Cisco e imposta il tenantKey assegnato da Webex, l'URL delle istruzioni alternative fornito da Webex e altre impostazioni di integrazione.
10

Scegliere la modalità di abilitazione dell'integrazione per gli utenti.

Per informazioni, vedere "Grant-CsTeamsVideoInteropServicePolicy" sul sito Web della documentazione Microsoft.

  1. Per abilitare l'integrazione per tutti gli utenti nella propria organizzazione, copiare il testo del comando Grant-CsTeamsVideoInteropServicePolicy dalla seconda casella di testo.

    Esempio:

    Per abilitare tutti gli utenti:
    Grant-CsTeamsVideoInteropServicePolicy-PolicyName CiscoServiceProviderEnabled-globale
  2. Per abilitare l'integrazione per un singolo utente, copiare il testo del comando Grant-CsTeamsVideoInteropServicePolicy dalla seconda casella di testo. Sostituire -Global with -Identitye aggiungere l'indirizzo e-mail dell'utente dopo di esso.

    Esempio:

    Per abilitare l'jamie.smith@company.com utente:
    Grant-CsTeamsVideoInteropServicePolicy-PolicyName CiscoServiceProviderEnabled-identità jamie.smith@company.com
  3. Incollare il comando nella sessione di PowerShell ed eseguirlo.

11

Una volta completati i comandi di PowerShell, fare clic su OK nella schermata di impostazione dell' integrazione video in Control hub per completare l'impostazione.

Le modifiche di PowerShell al tenant Microsoft possono impiegare del tempo per la propagazione nell'ambiente Office 365. Microsoft avvisa che questa operazione può richiedere fino a 6 ore, anche se solitamente richiede meno di 20 minuti. È possibile verificare se le modifiche sono diventate attive creando riunioni di prova in Microsoft Outlook o Microsoft teams. Al termine delle modifiche, verranno visualizzati i dettagli di accesso all'integrazione video nell'invito alla riunione (come mostrato in Panoramica).

Operazioni successive

Se occorre accedere al testo del comando PowerShell dopo aver lasciato l'installazione guidata, andare a servizi. Sulla scheda di interoperabilità video con il logo Microsoft teams, fare clic su Modifica impostazioni.

Per aggiungere una sala Webex o un dispositivo della scrivania o Webex Board, accertarsi di registrarlo nell'organizzazione Webex. Per informazioni, vedere attivazione di un Cisco Webex room o di un dispositivo della scrivania o Webex Board.

Impostare servizio calendario ibrido Se si desidera ottenere i dispositivi. Per informazioni sull'impostazione di un pulsante per eseguire il push con il servizio calendario ibrido su dispositivi video Cisco, vedere semplificare la partecipazione dei dispositivi video alle riunioni con OBTP.


Le impostazioni predefinite di Exchange Online per le cassette postali della sala spogliano il corpo e l'utente dagli inviti alle riunioni. Se gli organizzatori delle riunioni sono abilitati per il calendario ibrido, questi valori predefiniti sono accettabili per la maggior parte dei casi. Se l'organizzatore non è abilitato per Calendar, è necessario accertarsi che il sistema di posta non disponga di un criterio per eliminare automaticamente i commenti della riunione. Il seguente comando PowerShell garantisce la conservazione dei commenti in modo che l'servizio calendario ibrido possa utilizzarli per elaborare le riunioni:

Set-CalendarProcessing-identità "sala"-DeleteComments $false

Considerazioni su OBTP e calendario ibrido

L'integrazione video supporta i dispositivi che chiamano nel servizio componendo gli indirizzi video inclusi nell'invito alla riunione Microsoft teams. Questa esperienza di chiamata può essere migliorata utilizzando il pulsante One to push (OBTP) di Cisco se l'servizio calendario ibrido è abilitato per la propria organizzazione. Per un'esperienza OBTP più affidabile, tutti gli organizzatori delle riunioni devono essere abilitati per il calendario ibrido in Cisco Webex Control Hub.

Esiste un elenco di requisiti e potenzialmente una preconfigurazione per la distribuzione del calendario ibrido per tutti gli utenti e dispositivi. A seconda di dove ci si trova con tale elenco di requisiti, è necessario effettuare alcune attività per portare gli utenti e i dispositivi nello stato migliore a vantaggio dell'integrazione video descritta in questo documento.

I seguenti scenari descrivono come portare gli utenti da dove sono ora, al punto in cui OBTP sarà disponibile per le riunioni che pianificano:

Scenario 1:

Tutti gli utenti che hanno necessità di pianificare le riunioni hanno già una qualche forma di Webex diritto di licenza (riunioni, messaggistica o chiamata), sono in Control Hub e sono abilitati per la servizio calendario ibrida.

Questi utenti non necessitano di alcuna configurazione aggiuntiva per la pianificazione di calendario ibrido o Microsoft teams.

Gli altri scenari richiedono una preconfigurazione della propria organizzazione.

Scenario 2:

Tutti gli utenti che necessitano di pianificare le riunioni dispongono già di una qualche forma di Webex diritto di licenza (riunioni, messaggistica o chiamata) e sono in Control Hub, ma non sono abilitati per l'servizio calendario ibrido:

  1. Configurare servizio calendario Hybrid per la propria organizzazione. Vedere https://cisco.com/go/hybrid-services-calendare seguire la guida per il tipo di distribuzione di Exchange.

  2. Abilita Hybrid servizio calendario per tutti gli utenti che pianificano le riunioni. È possibile eseguire questa operazione una alla volta oppure è possibile farlo in massa mediante l' esportazione, la modifica e l'importazione di un file CSV.

Scenario 3:
Tutti gli utenti che necessitano di pianificare le riunioni dispongono già di una qualche forma di Webex diritto di licenza (riunioni, messaggistica o chiamata), ma non sono ancora in Control Hub:
  1. Configurare servizio calendario Hybrid per la propria organizzazione. Vedere https://cisco.com/go/hybrid-services-calendare seguire la guida per il tipo di distribuzione di Exchange.

    Non è ancora possibile abilitare questo servizio per gli organizzatori delle riunioni se non sono in Control Hub.

  2. (Opzionale, ma consigliato) Creare un modello di assegnazione delle licenze e utilizzarlo per abilitare la servizio calendario ibrida per i nuovi utenti (il servizio è abilitato Man quando si mettono nell'organizzazione in Control Hub).

  3. (Opzionale, ma consigliato) Disabilitare gli inviti e-mail automatizzati per gli utenti appena abilitati. È possibile che non si desideri Webex di inviarli, in particolare se si sta solo abilitando servizio calendario per gli utenti che altrimenti ricevono i servizi di collaborazione in Microsoft teams.

  4. Importare gli utenti in Control Hub.

    Ulteriori informazioni su come aggiungere e gestire gli utenti in Control Hub e scegliere il metodo migliore per la propria organizzazione.

  5. Condizionale Se non è stato possibile (o ha scelto di non) abilitare la servizio calendario ibrida per i nuovi utenti quando sono entrati:

    Abilita Hybrid servizio calendario per tutti gli utenti che pianificano le riunioni. È possibile eseguire questa operazione una alla volta oppure è possibile farlo in massa mediante l' esportazione, la modifica e l'importazione di un file CSV.

Scenario 4:
Tutti gli utenti che necessitano di pianificare le riunioni non dispongono di licenza per Webex.
  1. È necessario richiedere una sostituzione a livello di organizzazione per il requisito che gli utenti debbano disporre di licenze Webex prima di poter abilitare il servizio calendario ibrido.

    Inviare un messaggio e-mail a New-CVI-Customer@external.cisco.com con le seguenti informazioni:

    • Il nome della società.

    • L'ID abbonamento per le nuove licenze CVI o il riferimento all'ordine di vendita.

    • ID organizzazione Webex.

    Verificheremo di essere autorizzati a servizio calendario e quindi abilitare una sostituzione per la propria organizzazione. Il processo potrebbe impiegare fino a 48 ore e risponderemo al messaggio e-mail quando il diritto viene applicato alla propria organizzazione.

  2. Configurare servizio calendario Hybrid per la propria organizzazione. Vedere https://cisco.com/go/hybrid-services-calendare seguire la guida per il tipo di distribuzione di Exchange.

    Non è ancora possibile abilitare questo servizio per gli organizzatori delle riunioni se non sono in Control Hub.

  3. (Opzionale, ma consigliato) Creare un modello di assegnazione delle licenze e utilizzarlo per abilitare la servizio calendario ibrida per i nuovi utenti (il servizio è abilitato Man quando si mettono nell'organizzazione in Control Hub).

  4. (Opzionale, ma consigliato) Disabilitare gli inviti e-mail automatizzati per gli utenti appena abilitati. È possibile che non si desideri Webex di inviarli, in particolare se si sta solo abilitando servizio calendario per gli utenti che altrimenti ricevono i servizi di collaborazione in Microsoft teams.

  5. Importare gli utenti in Control Hub.

    Se si utilizza un calendario ibrido senza diritti Webex, attualmente non è possibile sincronizzare gli utenti utilizzando l'integrazione Webex basata su cloud con Microsoft Azure Active Directory. È necessario utilizzare Cisco connettore directory per sincronizzare gli utenti dalla Active Directory in Control Hub.

  6. Condizionale Se non è stato possibile (o ha scelto di non) abilitare la servizio calendario ibrida per i nuovi utenti quando sono entrati:

    Abilita Hybrid servizio calendario per tutti gli utenti che pianificano le riunioni. È possibile eseguire questa operazione una alla volta oppure è possibile farlo in massa mediante l' esportazione, la modifica e l'importazione di un file CSV.

Considerazioni su OBTP per i dispositivi

Dopo aver consentito agli organizzatori delle riunioni di abilitare il calendario ibrido, è necessario affrontare la modalità di abilitazione dei dispositivi per la visualizzazione dell'esperienza One-Button-to-push (OBTP). I fattori che occorre prendere in considerazione sono:

  • Come si registrano i dispositivi?

  • I dispositivi sono condivisi (nelle sale riunioni) o personali (su banchi)?

  • Quali dispositivi si sta utilizzando?

Registrazione:
I dispositivi registrati su cloud possono essere configurati in modo da ottenere OBTP per le riunioni Microsoft teams come dispositivi personali o condivisi che utilizzano servizio calendario ibridi.
I dispositivi registrati locali che utilizzano Webex Edge per i dispositivi possono essere configurati in modo da ottenere OBTP per le riunioni Microsoft teams come dispositivi personali o condivisi che utilizzano il servizio calendario ibrido (richiede il software CE 9.14).

Il supporto per i dispositivi registrati locali senza Webex Edge per i dispositivi dipende dal tipo di distribuzione:

  • I dispositivi pianificati attraverso Cisco TelePresence Management Suite Extension per Microsoft Exchange riceveranno OBTP per le riunioni Microsoft teams se servizio calendario viene distribuito anche nell'organizzazione.

  • I dispositivi pianificati attraverso l'integrazione Cisco TMS per Office 365 non riceveranno OBTP per le riunioni Microsoft teams in questo momento. Si affronterà questa limitazione in una release futura.

Modalità personale o condivisa:
Dispositivi in modalità personale: In Control Hub, associare il dispositivo a un utente abilitato per la servizio calendario ibrida.
Dispositivi in modalità condivisa: In Exchange, creare una cassetta postale per la sala del dispositivo. In Control Hub, creare un'area di Workspace per rappresentare la sala, aggiungerne un dispositivo e abilitare la servizio calendario ibrida per il dispositivo (è necessario specificare l'indirizzo della cassetta postale). Vedere aggiunta di dispositivi e servizi condivisi a un'area di lavoro.
Tipi di dispositivo:
I seguenti tipi di dispositivo possono ricevere OBTP per le riunioni Microsoft teams, a seconda della distribuzione:
  • Webex serie di desk

  • Serie Webex Room

  • Webex Board

  • Serie TelePresence MX e SX di Cisco

Altri tipi di dispositivi non supportano OBTP ma possono comporre direttamente la riunione o utilizzare l'IVR, con i dettagli ottenuti dall'invito alla riunione Microsoft teams. L'aggiunta del CVI IVR dell'organizzazione ai dispositivi come chiamata rapida o macro può semplificare anche la chiamata.

Funzioni e limitazioni

Questa sezione elenca le limitazioni e i comportamenti notevoli per l'integrazione video per Microsoft teams.

Più organizzazioni e tenant

  • Attualmente supportiamo una relazione 1:1 tra organizzazioni Cisco Webex e tenant Microsoft 365:

    • Una singola organizzazione Webex può interagire con un solo tenant Microsoft 365.

    • Il tenant Microsoft può supportare più integrazioni video diverse; ad esempio, il tenant può interagire contemporaneamente con Cisco e Polycom. Tuttavia, il tenant può avere solo un'integrazione per ciascun tipo; quindi, uno da Cisco e uno da Polycom.

      Se si dispone di più organizzazioni di Webex, sceglierne una per interagire con il tenant Microsoft utilizzando l'integrazione video Cisco Webex.

Disponibilità

Interoperabilità dei dispositivi video

  • L'integrazione supporta solo le chiamate SIP in ingresso, non le chiamate H. 323 o IP. È possibile interagire questi protocolli legacy per le chiamate SIP utilizzando una distribuzione Cisco Expressway.

  • L'integrazione non supporta la chiamata in una riunione Microsoft teams utilizzando l'app Webex Teams. Inoltre, l'integrazione non supporta funzioni che richiedono l'accoppiamento o la connessione dell'app Webex Teams a un dispositivo. Ciò include la condivisione wireless, la chiamata dall'app Webex Teams e l'opzione chiama contol dall'app Webex Teams.

  • Webex Board dispositivi non possono effettuare sessioni di imbarco bianco interattive su Microsoft teams. Gli utenti possono condividere le lavagne dal dispositivo come canale del contenuto (supporto BFCP).

  • L'integrazione non supporta i partecipanti solo audio. (I partecipanti solo audio devono chiamare utilizzando la funzionalità di PSTN Gateway per Microsoft Teams).

Layout

  • I partecipanti connessi attraverso l'integrazione video possono scorrere diverse opzioni di layout, inviando i toni DTMF 2 e 8 dal dispositivo.

  • I partecipanti connessi attraverso l'integrazione video possono visualizzare fino a nove flussi video contemporaneamente. Il numero di flussi visibili dipende anche dal layout selezionato e dal tipo di dispositivo. I layout visualizzano gli avatar delle lettere anziché il video quando i partecipanti non inviano flussi video alla riunione.

  • I dispositivi negoziano dual screen + contenuto. L'integrazione non supporta layout specifici del panorama espliciti.

  • L'esperienza immersiva di iX per layout e switching non è disponibile quando i sistemi a tre schermate si connettono a una riunione Microsoft teams. I layout per i sistemi a tre schermate sono un'estensione dell'esperienza di layout a schermo singolo.

Calendari e inviti tra organizzazioni

  • I partecipanti all'esterno della propria organizzazione possono accedere alle riunioni Microsoft teams dai propri dispositivi video componendo l'indirizzo video IVR (<yoursubdomain>@ m.Webex.com) e inserendo l'ID conferenza VTC per la riunione al prompt o utilizzando l'alternativa di chiamata diretta (<VTC Conference ID>.<yoursubdomain>@ m.webex.com).

  • L'integrazione video per il tenant Microsoft non consente la chiamata in riunione ospitata da altri clienti Microsoft. Quando si esegue la chiamata a una riunione teams ospitata da un altro tenant Microsoft, è necessario utilizzare l'indirizzo video dell'integrazione video abilitata per tale tenant.

  • Servizio di calendario ibrido Cisco Webex non crea voci di accesso OBTP per le riunioni contenenti i dettagli di accesso forniti da altre integrazioni video (non Cisco). Ad esempio, un'area di lavoro abilitata per il calendario ibrido non mostrerà il pulsante One to push (OBTP) per un invito Pexip.

  • Le limitazioni del calendario ibrido note, derivanti da commenti mancanti/dettagli del corpo o elaborazione basata sull'organizzatore, si applicano anche quando si elabora OBTP per riunioni Microsoft teams.

Funzioni riunione

  • I partecipanti che utilizzano l'integrazione video non dispongono di controlli per avviare o interrompere le registrazioni delle riunioni. Gli utenti di Microsoft teams devono gestire la registrazione della riunione.

  • La condivisione del contenuto utilizza BFCP ed è soggetta alle limitazioni di tale protocollo, inclusa la possibilità di condividere applicazioni o consentire controllo remoto.

  • Le opzioni della riunione per limitare la condivisione non si applicano ai partecipanti che utilizzano l'integrazione video; questi partecipanti possono sempre condividere una riunione.

  • La chat di Microsoft teams non è disponibile per i partecipanti all'integrazione video.

  • L'imbarco bianco interattivo non è disponibile per i partecipanti all'integrazione video.

  • Nell'elenco dei roster, vengono visualizzati solo gli indicatori di disattivazione audio per i partecipanti all'integrazione video se si sono disattivati con DTMF * 6 o se sono stati disattivati dai partecipanti dei team.

  • Se si disabilita l'accesso degli utenti anonimi a una riunione nelle impostazioni del tenant di Microsoft teams, i partecipanti all'integrazione video non possono accedere attraverso l'area di ingresso virtuale. I partecipanti all'integrazione video che normalmente ignorano l'area di ingresso virtuale saranno comunque in grado di accedere alle riunioni Microsoft teams.

Networking

  • Le chiamate all'integrazione video non utilizzano Webex nodi mesh video; il traffico è diretto dal dispositivo al cloud.

  • I cluster multimediali specializzati utilizzati da integrazione video per Microsoft teams non fanno parte dei test di accesso che Webex dispositivi registrati eseguono. L'impossibilità di aprire l'accesso a qualsiasi intervallo di indirizzi IP del cluster multimediale può provocare errori di chiamata. L'integrazione tenta di utilizzare il cluster multimediale ottimale per ciascuna chiamata in base al punto in cui ha origine il chiamante. Tuttavia, è necessario consentire l'accesso a tutti i cluster multimediali poiché il cluster multimediale utilizzato può variare in base alle condizioni di Runtime.

Importazione utenti

  • Se si richiede la sostituzione a livello di organizzazione per evitare che il (temporaneo) requisito per i pianificatori delle riunioni disponga di licenze Webex, non è possibile attualmente importare gli utenti nella propria organizzazione con Azure AD. Utilizzare invece Cisco Connettore directory.