Filigrana
27 lug 2020 | vista/e | persone pensano che sia stato utile

Panoramica

Introduzione a Cisco Webex Calling

Immagina di essere in grado di sfruttare le funzioni di chiamata cloud di livello aziendale, mobilità e PBX, insieme a Cisco Webex Teams per la messaggistica e le riunioni e la chiamata da un Webex Calling soft client o dispositivo Cisco. Questo è esattamente ciò che Webex Calling ha da offrirti.

Webex Calling offre i seguenti vantaggi:

  • Abbonamenti di chiamata per gli utenti di telefonia e le aree comuni

  • Accesso Webex Teams per ogni utente

  • Pubblico Switch rete di telefonia (PSTN) accesso per consentire agli utenti di comporre numeri all'esterno dell'organizzazione. Il servizio viene fornito attraverso un'infrastruttura aziendale esistente (gateway locale senza IP PBX locali o con ambiente di chiamata Unified CM esistente)

Webex Calling supporta le seguenti funzioni. Per ulteriori informazioni, vedere il capitolo Configurazione delle funzioni Webex Calling.

Tabella 1. Funzioni configurabili di amministrazione

Funzione

Descrizione

Partecipante automatico

È possibile aggiungere messaggi di saluto, impostare i menu e indirizzare le chiamate a un servizio di segreteria telefonica, una gruppo di risposta, una casella vocale o una persona reale. È possibile creare una pianificazione di 24 ore o fornire diverse opzioni quando l'azienda è aperta o chiusa. È possibile anche inoltrare le chiamate in base agli attributi ID chiamante per creare elenchi VIP o gestire le chiamate da determinati codici di area in modo diverso.

Coda chiamata

È possibile impostare una coda chiamata in modo che quando non è possibile rispondere alle chiamate in arrivo, i chiamanti dispongano di una risposta automatica, di messaggi di conforto e di musica in attesa fino a quando qualcuno non può rispondere alla chiamata.

Risposta per assente

È possibile migliorare il lavoro in team e la collaborazione creando un gruppo di risposta per assente in modo che gli utenti possano rispondere a ciascuna chiamata. Quando si aggiungono utenti a un gruppo risposta per assente e un membro del gruppo è assente o occupato, un altro membro può rispondere alle proprie chiamate.

Parcheggio di chiamata

È possibile attivare il parcheggio di chiamata in modo che gli utenti possano mettere in attesa una chiamata e prelevarla da un altro telefono.

Gruppo di ricerca

Si consiglia di impostare i gruppi di risposta nei seguenti scenari:

  • Un team di vendita che desidera un inoltro sequenziale. Una chiamata in arrivo squilla un telefono, ma se non è presente alcuna risposta, la chiamata passa all'agente successivo nell'elenco.

  • Un team di supporto che richiede ai telefoni di suonare tutto in una volta in modo che il primo agente disponibile possa prendere la chiamata.

Gruppo di risposta

È possibile creare una gruppo di cercapersone in modo che gli utenti possano inviare un messaggio audio a una persona, un reparto o un team. Quando qualcuno invia un messaggio a un gruppo di cercapersone, il messaggio viene riprodotto su tutti i dispositivi del gruppo.

Client centralino

Aiuta a supportare le esigenze del personale di Front-Office fornendo loro un set completo di opzioni di controllo chiamate, monitoraggio linea su larga scala, Accodamento chiamate, più opzioni e viste della Rubrica, integrazione Outlook e altro.

Gli utenti possono configurare le seguenti funzioni in https://settings.webex.com, che vengono riavviata nel portale utenti chiamante.

Tabella 2. Funzioni configurabili dall'utente

Funzione

Descrizione

Rifiuto chiamata anonima

Gli utenti possono rifiutare le chiamate in arrivo con l'ID chiamante bloccato.

Continuità aziendale

Se i telefoni degli utenti non sono connessi alla rete per qualsiasi motivo (ad esempio, interruzioni di corrente, problemi di rete e così via), gli utenti possono inoltrare le chiamate in arrivo a un determinato numero di telefono.

Inoltro chiamata

Gli utenti possono inoltrare le chiamate in arrivo a un altro telefono.

Inoltro chiamata selettivo

Gli utenti possono inoltrare le chiamate in orari specifici da chiamanti specifici. Questa impostazione prevale sull'inoltro di chiamata.

Notifica chiamata

Gli utenti possono inviare un messaggio e-mail quando ricevono una chiamata in base a criteri predefiniti quali il numero di telefono, la data e l'ora.

Chiamata in attesa

Gli utenti possono consentire la risposta alle chiamate in arrivo aggiuntive.

Non disturbare

Gli utenti possono consentire temporaneamente a tutte le chiamate di accedere direttamente alla segreteria telefonica.

Office Anywhere

Gli utenti possono utilizzare i telefoni selezionati ("ubicazioni") come estensione del proprio numero di telefono aziendale e piano di chiamata.

Avviso di priorità

Gli utenti possono suonare i telefoni con un anello distintivo quando vengono soddisfatti i criteri predefiniti, come il numero di telefono o la data e l'ora.

Ufficio remoto

Gli utenti possono effettuare chiamate da un telefono remoto e farla apparire dalla propria linea di business. Inoltre, tutte le chiamate in arrivo sulla relativa linea di business suoneranno su questo telefono remoto.

Accettazione selettiva delle chiamate

Gli utenti possono accettare chiamate in orari specifici da chiamanti specifici.

Rifiuto selettivo delle chiamate

Gli utenti possono rifiutare le chiamate in orari specifici da chiamanti specifici.

Anello sequenziale

Squilla un massimo di 5 dispositivi uno dopo l'altro per le chiamate in ingresso.

Anello simultaneo

Squilla i numeri di utenti e altri ("destinatari chiamate") contemporaneamente per le chiamate in arrivo.

Provisioning di servizi, dispositivi e utenti in Control Hub, avvio incrociato alla configurazione dettagliata nel portale di amministrazione delle chiamate

Cisco Webex Control Hub (https://admin.webex.com) è un portale di gestione che si integra con Webex Calling per semplificare gli ordini e la configurazione e per centralizzare la gestione dell'offerta in bundle, ovvero Webex Calling, Webex teams e Webex Meetings.

Control Hub è il punto centrale per il provisioning di tutti i servizi, i dispositivi e gli utenti. È possibile eseguire prima l'impostazione del servizio di chiamata, registrare i telefoni MPP sul cloud (utilizzando l'indirizzo MAC), configurare gli utenti associando i dispositivi, aggiungendo numeri, servizi, funzioni di chiamata e così via. Inoltre, da Control Hub, è possibile eseguire l'avvio incrociato nel portale di amministrazione delle chiamate per una configurazione più dettagliata delle funzioni, dei dispositivi e degli utenti. Il provisioning di eventuali servizi aggiuntivi (Webex Meetings o Teams) avviene anche in Control Hub.

Il portale di amministrazione delle chiamate offre ai clienti l'accesso alla configurazione avanzata delle funzioni di chiamata nonché una vista rapida sulla garanzia del servizio. Le assicurazioni dei servizi forniscono metriche di qualità della chiamata in più ubicazioni all'interno delle proprie business unit indicando se le chiamate sono buone, eque o di scarsa qualità. Ricevere un feedback immediato sulla qualità della chiamata consente ai partner e agli amministratori dei clienti di offrire ai propri clienti la massima qualità dei servizi.

Esperienza utente

Gli utenti hanno accesso alle seguenti interfacce:

  • Webex Calling applicazione — soft-client per la chiamata marchiata da Cisco. Per ulteriori informazioni, vedere esplorazione della nuova App Cisco Webex Calling.

  • Webex Settings (https://settings.webex.com) — interfaccia in cui gli utenti possono impostare le preferenze per il profilo, scaricare Webex teams e avviare l'avvio incrociato nel portale utenti chiamante per le impostazioni di chiamata. Per ulteriori informazioni, vedere modifica delle impostazioni di Cisco Webex.

  • Webex Teams — applicazione inclusa nell'abbonamento come client di messaggistica Cisco a marchio team. Per ulteriori informazioni, vedere Introduzione all' App Cisco Webex teams.

  • Webex Meetings — applicazione opzionale aggiunta come soluzione meetings. Per ulteriori informazioni, vedere Webex Meetings.

Fai una gita di Cisco Webex Control Hub

Control Hub è la singola interfaccia basata su Web per la gestione della propria organizzazione, la gestione degli utenti, l'assegnazione dei servizi, l'analisi delle tendenze di adozione e la qualità delle chiamate e altro.

Per fare in modo che l'organizzazione sia in esecuzione, si consiglia di invitare alcuni utenti a partecipare Webex Teams inserendo gli indirizzi e-mail nell'hub di controllo. Incoraggia le persone a utilizzare i servizi forniti, inclusa la chiamata, e a fornire un feedback sulla propria esperienza. Quando si è pronti, è sempre possibile aggiungere altri utenti.


Si consiglia di utilizzare l'ultima versione desktop di Google Chrome o Mozilla Firefox per accedere a Control Hub. I browser su dispositivi mobili e altri browser desktop possono produrre risultati imprevisti.

Utilizzare le informazioni riportate di seguito come Riepilogo di alto livello di cosa aspettarsi quando si imposta la propria organizzazione con i servizi. Per informazioni più dettagliate, vedere i singoli capitoli per le istruzioni passo per passo.

Per iniziare

Dopo che il partner ha creato l'account, si riceverà un messaggio e-mail di benvenuto. Fare clic sul collegamento introduzione nel messaggio e-mail, utilizzando Chrome o Firefox per accedere a Control Hub. Il collegamento accede automaticamente all'indirizzo e-mail dell'amministratore. Successivamente, verrà richiesto di creare la password dell'amministratore.

Procedura guidata per la prima volta per le versioni di prova

Se il partner ha registrato l'utente per una versione di prova, la procedura di installazione guidata viene avviata automaticamente dopo aver eseguito l'accesso a Control Hub. La procedura guidata illustra i impostazioni di base per ottenere la propria organizzazione e funzionare con Cisco Webex Calling, tra gli altri servizi. È possibile impostare e rivedere le impostazioni di chiamata prima di terminare la procedura guidata.

Rivedere le impostazioni

Quando Control Hub viene caricato, è possibile esaminare le impostazioni.

Aggiungi utenti

Ora che sono stati impostati i servizi, è possibile aggiungere persone dalla rubrica aziendale. Andare a utenti e fare clic su Gestisci utenti.

Se si utilizza Microsoft Active Directory, si consiglia di abilitare la sincronizzazione della rubrica prima e decidere come aggiungere gli utenti. Fare clic su Avanti e seguire le istruzioni per impostare Cisco connettore directory.

Imposta Single Sign on (SSO)

Webex Teams utilizza l'autenticazione di base. È possibile scegliere di impostare SSO in modo che gli utenti autenticano con l'azienda provider di identità utilizzando le proprie credenziali aziendali anziché una password separata memorizzata e gestita in Webex.

Andare a impostazioni, scorrere fino a autenticazione, fare clic su modifica, quindi selezionare integra un provider di identità di terze parti.

Assegnazione dei servizi agli utenti

È necessario assegnare i servizi agli utenti aggiunti in modo che le persone possano iniziare a utilizzare Webex Teams.

Andare a utenti, fare clic su Gestisci utenti, selezionare Esporta e Importa utenti con un file CSV, quindi fare clic su Esporta.

Nel file scaricato, aggiungere semplicemente true per i servizi che si desidera assegnare a ciascun utente.

Importare il file completato, fare clic su Aggiungi e Rimuovi servizi, quindi fare clic su Invia. Ora è possibile configurare le funzioni di chiamata, registrare i dispositivi che possono essere condivisi in una posizione comune e iscrivere e associare dispositivi a utenti.

Consenti agli utenti

Dopo aver aggiunto gli utenti e sono stati assegnati i servizi, è possibile iniziare a utilizzare i telefoni multipiattaforma (MPP) supportati per Webex Calling e Webex Teams per la messaggistica e le riunioni. Incoraggiali a utilizzare le impostazioni Cisco Webex come One-Stop Shop per l'accesso.

Ruolo del gateway locale

Il gateway locale è un dispositivo Edge gestito dall'azienda o dal partner per la rete di telefonia switch pubblica (PSTN) e l'interoperabilità con il PBX (Public Branch Exchange) esistente (incluso Unified CM).

È possibile utilizzare Cisco Webex Control Hub per assegnare un gateway locale a una posizione, dopo di che Control Hub fornisce i parametri che è possibile configurare sul cubo. Queste operazioni registrano il gateway locale con il cloud, quindi PSTN servizio viene fornito attraverso il gateway per Webex Calling gli utenti in una posizione specifica.

Per specificare e ordinare un gateway locale, leggere la Guida all'ordinazione del gateway locale.

Distribuzioni di gateway locali supportate per Webex Calling

Sono supportate le seguenti distribuzioni di base:

Il gateway locale può essere distribuito autonomamente o in distribuzioni in cui è richiesta l'integrazione in Cisco Unified Communications Manager.

Distribuzioni di gateway locali senza IP PBX locale

Distribuzioni gateway locali autonome

Questa figura mostra una distribuzione Webex Calling senza un IP PBX esistente ed è applicabile a una singola ubicazione o a una distribuzione multiposizione.

Per tutte le chiamate che non corrispondono alle destinazioni Webex Calling, Webex Calling invia tali chiamate al gateway locale assegnato al luogo di elaborazione. Il gateway locale indirizza tutte le chiamate provenienti da Webex Calling all'PSTN e nell'altra direzione, PSTN a Webex Calling.

Il gateway PSTN può essere una piattaforma o un coresidente dedicato con il gateway locale. Come nella figura seguente, si consiglia la variante del gateway PSTN dedicato di questa distribuzione; può essere utilizzato se il gateway PSTN esistente non può essere utilizzato come gateway locale Webex Calling.

Distribuzione Gateway locale coresidente

Il gateway locale può essere basato su IP, collegandosi a un ITSP utilizzando un SIP trunk o TDM basato su un circuito ISDN o analogico. La figura seguente mostra una distribuzione Webex Calling in cui il gateway locale è coresidente con il PSTN GW/SBC.

Distribuzioni di gateway locali con PBX Unified CM on-premises

Le integrazioni con Unified CM sono obbligatorie nei seguenti casi:

  • Le ubicazioni abilitate per Webex Calling vengono aggiunte a una distribuzione di Cisco UC esistente in cui Unified CM viene distribuito come soluzione di controllo chiamate locale

  • È richiesta la chiamata diretta tra i telefoni iscritti a Unified CM e i telefoni nelle Webex Calling ubicazioni.

Questa figura mostra una Webex Calling distribuzione in cui il cliente dispone di un IP PBX Unified CM esistente.

BroadCloud invia chiamate che non corrispondono alle destinazioni dei Webex Calling del cliente sul gateway locale. Ciò include i numeri PSTN e le estensioni interne di Unified CM, che BroadCloud non può vedere. Il gateway locale indirizza tutte le chiamate provenienti da BroadCloud a Unified CM e viceversa. Unified CM quindi indirizza le chiamate in ingresso alle destinazioni locali o al PSTN in base alla piano di chiamata esistente. Unified CM piano di chiamata normalizza i numeri come + E. 164. Il gateway di PSTN può essere uno dedicato o co-residente con il gateway locale.

Gateway PSTN dedicato

La variante del gateway PSTN dedicata di questa distribuzione come mostrato in questo diagramma è l'opzione consigliata e può essere utilizzata se il gateway PSTN esistente non può essere utilizzato come gateway locale Webex Calling.

Gateway PSTN coresidente

Questa figura mostra una distribuzione Webex Calling con un CM unificato in cui il gateway locale è coresidente con il gateway PSTN/SBC.

BroadCloud indirizza tutte le chiamate che non corrispondono alle destinazioni Webex Calling del cliente al gateway locale assegnato alla posizione. Sono incluse destinazioni PSTN e chiamate on-net verso estensioni interne Unified CM. Il gateway locale indirizza tutte le chiamate a Unified CM. Unified CM quindi indirizza le chiamate ai telefoni registrati in locale o al PSTN attraverso il gateway locale, con la funzionalità PSTN/SBC co-trova.

Inoltro chiamata considerazioni

Chiamate da Webex Calling a Unified CM

La logica di routing Webex Calling funziona in questo modo: Se il numero composto da un endpoint di Webex Calling non può essere indirizzato a un'altra destinazione all'interno dello stesso cliente in BroadCloud, la chiamata viene inviata al gateway locale per un'ulteriore elaborazione. Tutte le chiamate off-NET (outside of BroadCloud) vengono inviate al gateway locale.

Per una distribuzione Webex Calling senza integrazione in un Unified CM esistente, qualsiasi chiamata off-NET viene considerata una chiamata PSTN. Quando combinato con Unified CM, una chiamata off-NET può ancora essere una chiamata in rete per qualsiasi destinazione ospitata su Unified CM o una chiamata off-NET reale a una destinazione PSTN. La distinzione tra questi ultimi due tipi di chiamata è determinata da Unified CM e dipende dalla piano di chiamata Enterprise predisposta su Unified CM.

La figura seguente mostra un Webex Calling utente che compone un numero nazionale negli Stati Uniti.

Unified CM ora basato sulla piano di chiamata configurata, indirizza la chiamata a un endpoint registrato localmente su cui viene predisposta la destinazione denominata come numero di rubrica. Per questo il piano di chiamata Unified CM deve supportare il routing dei numeri + E. 164.

Chiamate da Unified CM a Webex Calling

Per abilitare il routing delle chiamate da Unified CM a Webex Calling su Unified CM, è necessario effettuare il provisioning di un set di rotte per definire il set di + E. 164 e gli indirizzi dei piani di numerazione Enterprise in Webex Calling.

Con queste rotte è possibile effettuare entrambi gli scenari di chiamata riportati nella figura seguente.

Se un chiamante nel PSTN chiama un numero DID assegnato a un Webex Calling dispositivo, la chiamata viene consegnata all'azienda attraverso il gateway di PSTN aziendale e quindi colpisce Unified CM. L'indirizzo chiamato di tale chiamata corrisponde a una delle Webex Calling rotte fornite in Unified CM e la chiamata viene inviata al gateway locale. L'indirizzo chiamato deve essere in formato + E. 164 quando viene inviato al gateway locale. La logica di inoltro di BroadCloud assicura che la chiamata venga inviata al dispositivo Webex Calling previsto, in base all'assegnazione DID.

Inoltre, le chiamate provenienti dagli endpoint registrati Unified CM, mirate alle destinazioni in Webex Calling, sono sottoposte all'piano di chiamata predisposta su Unified CM. Solitamente, questa piano di chiamata consente agli utenti di utilizzare le abitudini di chiamata delle aziende comuni per effettuare chiamate. Queste abitudini non includono necessariamente solo la chiamata + E. 164. Qualsiasi abitudine di chiamata diversa da + E. 164 deve essere normalizzata in + E. 164 prima che le chiamate vengano inviate al gateway locale per consentire il corretto inoltro in BroadCloud.

Classe di servizio (CoS)

L'implementazione di limitazioni di classe di servizio è sempre consigliata per diversi motivi, ad esempio evitando i loop di chiamata e impedendo frodi a pagamento. Nel contesto dell'integrazione Webex Calling Gateway locale con la classe di servizio Unified CM, è necessario considerare la lezione di servizio per:

  • Dispositivi iscritti a Unified CM

  • Chiamate in entrata in Unified CM dalla PSTN

  • Chiamate in arrivo in Unified CM da BroadCloud

Dispositivi iscritti a Unified CM

L'aggiunta delle destinazioni Webex Calling come nuova classe di destinazioni a un'installazione CoS esistente è piuttosto semplice: l'autorizzazione per la chiamata a Webex Calling destinazioni solitamente equivale all'autorizzazione a chiamare le destinazioni locali (incluse tra i siti).

Se un dial-plan aziendale già implementa un'autorizzazione "(abbreviato) Inter-site on-net", è già disponibile una partizione predisposta su Unified CM che consente di utilizzare e fornire tutte le destinazioni Webex Calling su rete note nella stessa partizione.

Altrimenti, il concetto di autorizzazione "(abbreviato) Inter-site on-net" non esiste ancora, è necessario disporre di una nuova partizione (ad esempio "onNetRemote"), le destinazioni Webex Calling vengono aggiunte a questa partizione e, infine, questa nuova partizione deve essere aggiunta agli spazi di ricerca di chiamata appropriati.

Chiamate in entrata in Unified CM dalla PSTN

L'aggiunta delle destinazioni Webex Calling come nuova classe di destinazioni a un'installazione CoS esistente è piuttosto semplice: l'autorizzazione per la chiamata a Webex Calling destinazioni solitamente equivale all'autorizzazione a chiamare le destinazioni locali (incluse tra i siti).

Se un dial-plan aziendale già implementa un'autorizzazione "(abbreviato) Inter-site on-net", è già disponibile una partizione predisposta su Unified CM che consente di utilizzare e fornire tutte le destinazioni Webex Calling su rete note nella stessa partizione.

Altrimenti, il concetto di autorizzazione "(abbreviato) Inter-site on-net" non esiste ancora, è necessario disporre di una nuova partizione (ad esempio "onNetRemote"), le destinazioni Webex Calling vengono aggiunte a questa partizione e, infine, questa nuova partizione deve essere aggiunta agli spazi di ricerca di chiamata appropriati.

Chiamate in arrivo in Unified CM da BroadCloud

Le chiamate in arrivo dalla PSTN necessitano dell'accesso a tutte le destinazioni Webex Calling. Ciò richiede l'aggiunta della partizione sopra in possesso di tutte le destinazioni Webex Calling allo spazio di ricerca di chiamata utilizzato per le chiamate in ingresso sul trunk del PSTN. L'accesso alle destinazioni Webex Calling viene fornito oltre all'accesso già esistente.

Mentre per le chiamate dal PSTN l'accesso a Unified CM DIDs e Webex Calling DIDs è obbligatorio, le chiamate originarie Webex Calling necessitano dell'accesso a Unified CM DIDs e alle destinazioni PSTN.

Figura 1. CoS differenziati per chiamate da PSTN e Webex Calling

Questa cifra Confronta queste due diverse classi di servizio per le chiamate da PSTN e BroadCloud. La figura mostra anche che se la funzionalità del gateway PSTN si trova in una posizione con il gateway locale, sono necessari due trunk dalla PSTN GW combinata e dal gateway locale per Unified CM: uno per le chiamate originarie del PSTN e uno per le chiamate originarie di BroadCloud. Ciò è dovuto al requisito di applicare spazi di ricerca di chiamata differenziata per tipo di traffico. Con due trunk in ingresso su Unified CM, questa operazione può essere facilmente ottenuta configurando lo spazio di ricerca di chiamata richiesto per le chiamate in arrivo su ciascun trunk

Integrazione del piano di chiamata

Questa guida presuppone un'installazione esistente basata sulle migliori pratiche correnti nell'architettura "preferita per le distribuzioni locali di collaborazione Cisco, CVD". L'ultima versione è disponibile all'indirizzo https://www.Cisco.com/c/en/US/Support/Unified-Communications/Unified-Communications-System/Products-Implementation-Design.

Il design piano di chiamata consigliato segue l'approccio di progettazione documentato nel capitolo del piano di composizione dell'ultima versione del sistema di collaborazione Cisco SRND disponibile all'indirizzo https://www.Cisco.com/go/ucsrnd.

Figura 2. Piano di chiamata consigliato

Questa figura mostra una panoramica della progettazione piano di chiamata consigliata. Le principali caratteristiche di questo piano di chiamata design includono:

  • Tutti i numeri di directory configurati su Unified CM sono in formato + E. 164.

  • Tutti i numeri di directory risiedono nella stessa partizione (DN) e sono contrassegnati come urgenti.

  • Il routing principale si basa su + E. 164.

  • Tutte le abitudini di chiamata non + E. 164 (ad esempio, la chiamata Intrasite abbreviata e la chiamata PSTN mediante le comuni abitudini di chiamata) sono normalizzate (globalizzate) in + E. 164 utilizzando i modelli di conversione della normalizzazione delle chiamate.

  • Normalizzazione della composizione i modelli di traduzione utilizzano il modello di traduzione eredità dello spazio di ricerca; l'opzione "Usa spazio di ricerca chiamante dell'iniziatore" è impostata.

  • La classe di servizio viene implementata utilizzando spazi di ricerca di chiamata specifici del sito e della classe di servizio.

  • PSTN le funzionalità di accesso (ad esempio, l'accesso alle destinazioni PSTN internazionali) vengono implementate aggiungendo partizioni con i relativi percorsi di indirizzamento + E. 164 allo spazio di ricerca chiamante che definisce la classe del servizio.

Possibilità di accesso a BroadCloud

Figura 3. Aggiunta della destinazione BroadCloud alla piano di chiamata

Per aggiungere la possibilità di accesso per le destinazioni BroadCloud a questa piano di chiamata, è necessario creare una partizione che rappresenti tutte le destinazioni BroadCloud ("BroadCloud") e un + E. 164 percorso di indirizzamento per ciascun intervallo DID in BroadCloud viene aggiunto a questa partizione. Questo percorso di indirizzamento fa riferimento a un elenco di indirizzamento con un solo membro: il gruppo di indirizzamento con il SIP trunk al gateway locale per le chiamate a BroadCloud. Poiché tutte le destinazioni composte vengono normalizzate in + E. 164 utilizzando gli schemi di conversione della normalizzazione delle chiamate provenienti dagli endpoint registrati di Unified CM o dalle trasformazioni delle parti denominate in ingresso per le chiamate provenienti dal PSTN questo singolo set di + E. 164 percorsi di indirizzamento è sufficiente per raggiungere la raggiungibilità per le destinazioni in BroadCloud indipendentemente dall'abitudine di chiamata utilizzata.

Se, ad esempio, un utente compone "914085550165", il modello di conversione della normalizzazione della chiamata nella partizione "UStoE164" Normalizza questa stringa di chiamata in "+ 14085550165", che corrisponde al percorso di indirizzamento per una destinazione BroadCloud nella partizione "BroadCloud". Unified CM invia infine la chiamata al gateway locale.

Aggiungi chiamata intersito abbreviata

Figura 4. Aggiunta di chiamata intersito abbreviata

Il metodo consigliato per aggiungere la chiamata intersito abbreviato al piano di chiamata di riferimento consiste nell'aggiungere i modelli di conversione della normalizzazione della chiamata per tutti i siti sotto il piano di numerazione aziendale a una partizione dedicata ("ESN", numeri significativi aziendali). Questi modelli di traduzione intercettano stringhe di composizione nel formato del piano di numerazione aziendale e normalizzano la stringa chiamata in + E. 164.

Per aggiungere la chiamata abbreviata Enterprise alle destinazioni BroadCloud, è necessario aggiungere il rispettivo modello di conversione della normalizzazione della chiamata per la posizione BroadCloud alla partizione "BroadCloud" (ad esempio, "8101XX" nel diagramma). Dopo la normalizzazione, la chiamata viene inviata nuovamente a BroadCloud dopo aver abbinato la percorso di indirizzamento nella partizione "BroadCloud".

Si sconsiglia di aggiungere il modello di conversione di normalizzazione della chiamata abbreviata per le chiamate BroadCloud alla partizione "ESN", poiché questa configurazione potrebbe creare loop di inoltro chiamate non desiderati.

Differenza tra Webex Calling per i provider di servizi e i rivenditori a valore aggiunto

Esistono due offerte di chiamata separate che utilizzano la stessa piattaforma di Webex Calling. Un'offerta è per i provider di servizi (SPs) e i relativi clienti mentre l'altra offerta è per i rivenditori a valore aggiunto (VAR) e i relativi clienti. Per la maggior parte, le offerte sono identiche e come tali, le facciamo riferimento genericamente come Webex Calling. Tuttavia, esistono alcune differenze e, nel caso in cui sia necessario richiamare tali differenze, verrà verificato se si applicano a SPs o VARs.

Sebbene entrambe le offerte vengano somministrate in Control Hub con lanci incrociati nel portale di amministrazione delle chiamate, di seguito alcune differenze chiave.

SPs può creare un branding dei portali e delle app di chiamata e deve aggregare e fornire i propri servizi di PSTN ai propri clienti o sfruttare la distribuzione di un gateway locale. SPs deve anche fornire il proprio supporto di livello 1.

VARs, invece, utilizzano il branding fornito da Cisco. I var non sono fornitori di servizi regolamentati e non possono fornire PSTN servizio. PSTN servizio deve essere sfruttato attraverso una distribuzione del gateway locale Enterprise. I var possono anche fornire il proprio supporto di livello 1 o utilizzare Cisco. Entrambe le chiamate offrono la garanzia del servizio attraverso metriche di qualità multimediale e possono aggregare Webex Teams e riunioni insieme alle applicazioni di chiamata.

Gestori di protocollo per la chiamata

Cisco Webex Calling registra i seguenti gestori di protocollo con il sistema operativo per abilitare la funzionalità click-to-call dai browser Web o da un'altra applicazione. I seguenti protocolli avviano una chiamata audio o video in Webex Teams quando è l'applicazione di chiamata predefinita su Mac o Windows:

  • FILE o CLICKTOCALL://

  • Sip: o SIP://

  • Tel: o TEL://

  • WEBEXTEL: o WEBEXTEL://

Gestori di protocollo per Windows

Altre app possono eseguire l'iscrizione per i gestori di protocollo prima dell'app Webex Teams. In Windows 10, la finestra del sistema richiede agli utenti di selezionare l'app da utilizzare per avviare la chiamata. La preferenza utente può essere memorizzata se l'utente verifica sempre l'uso di questa app.

Se gli utenti devono reimpostare le impostazioni predefinite dell'app di chiamata in modo da poter prelevare Webex Teams, è possibile istruirli a modificare le associazioni di protocollo per Webex Teams in Windows 10:

  1. Aprire le impostazioni predefinite per l'app impostazioni di sistema, fare clic su Imposta valori predefiniti per app, quindi scegliere Webex teams.

  2. Per ciascun protocollo, scegliere Webex teams.

Gestori di protocollo per Mac

Su Mac OS, se altre app sono state registrate nei protocolli di chiamata prima della Webex Teams, gli utenti devono configurare le relative app Webex Teams come opzione di chiamata predefinita.

In Webex Teams per Mac, gli utenti possono confermare che è stato selezionato Webex teams per l'opzione Avvia chiamate con impostazione in Preferenze generali. Possono anche verificare la connessione sempre a Microsoft Outlook se desiderano effettuare chiamate in Webex teams quando fanno clic sul numero di un contatto Outlook.

Filigrana
27 lug 2020| vista/e | persone pensano che sia stato utile

Preparare l'ambiente per Webex Calling

Preparazione dell'ambiente Configurazione di Webex Calling per la propria organizzazione Configura Gateway locale per accesso PSTN (solo VARs) Codice UCM Configurazione delle funzioni di Webex Calling Configurazione e gestione degli utenti Configurazione e gestione dei dispositivi

Requisiti per la chiamata

Licenze

Webex Calling è disponibile attraverso il piano Cisco Collaboration Flex. È necessario acquistare un piano Enterprise Agreement (EA) (per tutti gli utenti, inclusi i dispositivi 50% Workspaces) o un piano NU (Named User) (alcuni o tutti gli utenti).

Webex Calling fornisce tre tipi di licenza ("tipi di stazione")

  • Enterprise— queste licenze forniscono un set completo di funzioni per l'intera organizzazione. Questa offerta include Unified Communications (Webex Calling), Mobility (client desktop e mobile con supporto per più dispositivi), collaborazione in team in Webex Teams e l'opzione di raggruppare le riunioni con un massimo di 1000 partecipanti per riunione.

  • Base— scegliere questa opzione se gli utenti necessitano di funzionalità limitate senza mobilità o Unified Communications. Continueranno a ricevere un'offerta vocale completa ma limitati a un singolo dispositivo per utente.


    Le licenze di base sono disponibili solo se si dispone di un abbonamento utente denominato. Le licenze di base non sono supportate per le sottoscrizioni di contratto Enterprise.

  • Workspaces (anche noto come area comune) — scegliere questa opzione se si sta cercando un segnale di base con un set limitato di funzioni di chiamata appropriate per aree come sale di interruzione, lobby e sale conferenze.

Questa documentazione illustra in seguito come utilizzare Control hub per gestire queste distribuzioni di licenze nelle ubicazioni della propria organizzazione.

Requisiti di larghezza di banda

Ciascun dispositivo in una videochiamata richiede un massimo di 2 Mbps. Ciascun dispositivo in una chiamata audio richiede 100 kbps. I telefoni al minimo necessitano di larghezza di banda minima.

Gateway locale per PSTN

Entrambi i rivenditori a valore aggiunto (VAR) e i provider di servizi (SPs) possono fornire l'accesso PSTN alle organizzazioni Webex Calling. Il gateway locale è attualmente l'unica opzione per fornire l'accesso PSTN locale. Il gateway locale può essere distribuito autonomamente o in distribuzioni in cui è richiesta l'integrazione in Cisco Unified Communications Manager. Seguono i requisiti del gateway locale.

Dispositivi supportati

Webex Calling supporta telefoni IP Cisco multipiattaforma (MPP). In quanto amministratore, è possibile registrare i seguenti telefoni sul cloud. Per ulteriori informazioni, vedere i seguenti articoli della guida:

Tabella 1. Dispositivi supportati

Categoria dispositivo

Tipo di dispositivo

Base

  • Cisco IP Phone serie 6800 con firmware multipiattaforma

  • Cisco IP Phone serie 7800 con firmware multipiattaforma

Adattatori di telefonia analogica

Cisco ATA 191 e 192 con firmware multipiattaforma

Conferenza

  • Cisco IP Conference Phone 7832 con firmware multipiattaforma

  • Cisco IP Conference Phone 8832 con firmware multipiattaforma

Avanzate

  • Cisco IP DECT serie 6800 con firmware multipiattaforma

  • Cisco IP Phone serie 8800 con firmware multipiattaforma

Accessori

Moduli di espansione chiave

I dispositivi Cisco Webex Room, Board e desk sono supportati come dispositivi in un'area di lavoro creata in Control Hub. "Per ulteriori informazioni, vedere dispositivi Cisco Webex room, Board e desk" nei dispositivi supportati per Webex Calling . Tuttavia, è possibile fornire questi dispositivi con PSTN servizio abilitando Webex Calling per l'area di lavoro.

Firewall

Soddisfare i requisiti del firewall documentati nelle informazioni di riferimento delle porte perCisco Webex Calling.

Requisiti del gateway locale per Webex Calling

Prerequisiti generali

Prima di configurare un gateway locale per Cisco Webex Calling, accertarsi di

    • Conoscenza di base dei principi VoIP

    • Avere una conoscenza di base del funzionamento dei concetti vocali Cisco IOS-XE e IOS-XE

    • Nozioni di base di SIP (Session Initiation Protocol) (SIP)

    • Una conoscenza di base di Cisco Unified Communications Manager (Unified CM) se il modello di distribuzione include Unified CM

    Ulteriori dettagli sono disponibili nel Cisco Unified Border Element (CUBE) Enterprise Configuration Guide all'indirizzo https://www.Cisco.com/c/en/US/TD/docs/iOS-XML/iOS/Voice/Cube/Configuration/Cube-book.html

Requisiti hardware e software per Gateway locale

Accertarsi che la propria installazione disponga di uno o più gateway locali (Cisco CUBE (per la connettività basata su IP) o di un gateway Cisco IOS (per la connettività basata su TDM) che siano sul seguente hardware e software supportato:

  • ISR 4321, 4331, 4351, 4431, 4451 (IOS-XE 16.9.5 o iOS-XE 16.12.3 o versioni successive), 4461 (IOS-XE 17.2.1 r)

  • CSR 1000V (vCUBE) (IOS-XE 16.9.5 e 16.12.3 o versioni successive)

  • Serie ISR 1100 (IOS-XE 16.12.3 o successiva) solo per connettività basata su IP


IOS-XE 16.10. la release x non è supportata per le distribuzioni di gateway locali.

Per specificare e ordinare un gateway locale, leggere la Guida all'ordinazione del gateway locale.

Certificati e requisiti di sicurezza per il gateway locale

Webex Calling richiede segnali e supporti sicuri. Il gateway locale del cubo esegue la crittografia e una connessione (autenticazione) TLS reciproca deve essere stabilita in uscita sul cloud con le seguenti operazioni:

  • Il cubo deve essere aggiornato con il bundle CA root di Cisco PKI

  • Un set di credenziali di digest SIP da Control Hub viene utilizzato per configurare il cubo (i passaggi fanno parte della configurazione seguente)

  • CA root bundle convalida il certificato presentato

  • Richiesto per le credenziali (digest SIP fornito)

  • Il cloud identifica il gateway locale registrato in modo sicuro

Requisiti firewall e NAT Traversal per Gateway locale

Nella maggior parte dei casi, il gateway locale e gli endpoint possono risiedere nella rete del cliente interno, utilizzando indirizzi IP privato con NAT. Il firewall aziendale deve consentire il traffico in uscita (SIP, RTP/UDP, HTTP) a indirizzi IP/porte specifici, coperti in informazioni di riferimento delle porte.

Filigrana
27 lug 2020| vista/e | persone pensano che sia stato utile

Configurazione di Cisco Webex Calling per la propria organizzazione

1

Fare clic sul collegamento introduzione nel messaggio E-mail di benvenuto ricevuto.


 

L'indirizzo e-mail dell'amministratore viene utilizzato automaticamente per accedere a Control Hub, dove verrà richiesto di creare la password dell'amministratore. Dopo aver eseguito l'accesso, viene avviata automaticamente l'installazione guidata.

2

Rivedere e accettare la condizioni del servizio.

3

Rivedere il piano, quindi fare clic su inizia.

4

Selezionare il paese a cui deve mappare il centro dati e inserire le informazioni di contatto del cliente e indirizzo del cliente.

5

Fare clic su Avanti: Posizione predefinita.

6

Selezionare una delle opzioni seguenti:

  • Fare clic su Salva e Chiudi se si è un amministratore del partner e si desidera che l'amministratore del cliente completi il provisioning di Webex Calling.
  • Compila i informazioni posizione necessari. Dopo aver creato la posizione nella procedura guidata, è possibile creare altre posizioni in un secondo momento.

 

Il paese del percorso predefinito viene impostato come paese del contratto selezionato dal partner e non può essere modificato. È possibile creare altre ubicazioni in diversi paesi in un secondo momento, ma tenere presente che saranno ospitate nel centro dati regionale corrispondente al paese del contratto selezionato in precedenza in questa procedura. Ad esempio, è possibile avere una posizione negli Stati Uniti e una nel Regno Unito.


 

Dopo aver completato l'installazione guidata, accertarsi di aggiungere un numero principale alla posizione creata.

7

Opzionale Attivare Skype for business se questa integrazione è richiesta, quindi fare clic su Avanti.


 

Quando questa opzione è abilitata, questa impostazione a livello di posizione converte tutte le app chiamante esistenti in chiamata per S4B. Questa app può essere eseguita insieme a Skype for business per Windows e fornisce funzionalità di chiamata PSTN integrate.

8

Scegliere Avanti.

9

Inserire un indirizzo SIP Cisco Webex disponibile e fare clic su Avanti.

10

Selezionare Fine.

Prima di iniziare

Per creare una nuova posizione, preparare le seguenti informazioni:

  • Indirizzo Ubicazione

  • Numeri di telefono desiderati (opzionale)

1

Dalla vista del cliente in https://admin.webex.com, andare a servizi > chiamate > posizioni, quindi fare clic su Aggiungi posizione.

Tenere presente che le nuove ubicazioni verranno ospitate nel centro dati regionale corrispondente al paese del contratto selezionato utilizzando la procedura di installazione guidata per la prima volta.

2

Configurare le impostazioni della posizione:

  • Nome posizione— inserire un nome univoco per identificare la posizione.
  • Paese— scegliere un paese per il quale si desidera legare la posizione. Ad esempio, è possibile creare una posizione (quartier generale) negli Stati Uniti e in un'altra (succursale) nel Regno Unito. Il paese scelto determina i campi dell'indirizzo che seguono. Quelle documentate qui utilizzano la convenzione di indirizzo USA come esempio.
  • Lingua— scegliere la lingua per la posizione.
  • Indirizzo— inserire il indirizzo di posta principale della posizione.
  • Città— inserire una città per questa ubicazione.
  • Stato— dal menu a discesa, scegliere uno stato.
  • CAP— inserire il CAP o il Cap.Numero di telefono:inserire il numero di telefono al quale è possibile raggiungere il contatto principale della posizione.
3

(facoltativo) Attivare Skype for business se gli utenti in questa posizione desiderano continuare a collaborare utilizzando l'app desktop Microsoft Skype for business. gli utenti saranno in grado di effettuare e ricevere chiamate telefoniche dall'esterno della propria organizzazione nonché di utilizzare le funzioni di chiamata avanzate offerte dall'App Webex Calling s4b. Gli utenti devono scaricare e installare l'app Webex Calling s4b in modo che quando avviano o ricevono una chiamata PSTN sull'app Skype Microsoft, vengano avviate automaticamente nell'App Webex Calling s4b.


 

Questa è l'unica volta che è possibile attivare o disattivare l'integrazione di Skype for business con l'app Webex Calling. Una volta creata la posizione, non è più possibile modificare questa impostazione.

4

Fare clic su Salva, quindi scegliere se si desidera aggiungere i numeri ora o in un secondo momento.

5

Se è stato fatto clic su Aggiungi ora, scegliere una delle seguenti opzioni:

  • Cloud connected PSTN — scegliere questa opzione se si sta cercando una soluzione cloud che non richiede un investimento significativo nell'hardware locale e quindi selezionare un provider CCP di propria scelta.


     

    Vengono visualizzati solo i provider che supportano il paese della propria ubicazione.

  • Gateway locale:è possibile scegliere questa opzione se si desidera mantenere il provider PSTN corrente o si desidera connettere siti non cloud con siti cloud e disporre di un piano di chiamata comune (opzione ibrida). Se si dispone di più ubicazioni, si potrebbe non voler andare tutto il cloud, tutto in una volta.
6

Scegliere se si desidera attivare i numeri ora o in un secondo momento.

7

Inserire numeri di telefono come valori separati da virgole, quindi fare clic su convalida.

I numeri vengono aggiunti per la posizione specifica. Le voci valide vengono spostate nel campo numeri convalidati e le voci non valide restano nel campo Aggiungi numeri accompagnati da un messaggio di errore.

A seconda del paese della posizione, i numeri vengono formattati in base ai requisiti chiamata locale. Ad esempio, se è richiesto un prefisso internazionale, è possibile inserire i numeri con o senza il codice e il codice è preinserito.

8

Fare clic su Salva.

Operazioni successive

Dopo aver creato una posizione, è possibile abilitare i servizi di emergenza 911 per tale posizione. Per ulteriori informazioni, vedere il servizio RedSky Emergency 911 per Webex Calling .

Quando è stata creata l'organizzazione del cliente in Control Hub, la prima posizione creata automaticamente diventa il percorso predefinito. Gli utenti aggiunti all'organizzazione vengono assegnati a questa posizione predefinita, a meno che non venga specificato diversamente. È possibile rendere qualsiasi posizione successiva la posizione predefinita ma tenere presente che non è possibile eliminare la posizione predefinita.

Prima di iniziare


Ottenere un elenco di utenti e spazi di lavoro associati a una posizione: Andare a numeri di servizi > e dal menu a discesa, selezionare la posizione da eliminare. È necessario eliminare tali utenti e spazi di lavoro prima di eliminare la posizione.

1

Dalla vista del cliente in https://admin.webex.com, andare a servizi > posizione di chiamata > , quindi selezionare la posizione che si desidera eliminare.

2

Fare clic su altro accanto al nome della posizione, scegliere Elimina Ubicazionee confermare che si desidera eliminare tale posizione.

In genere, è necessario un paio di minuti per eliminare definitivamente la posizione, ma potrebbe richiedere fino a un'ora. È possibile controllare lo stato facendo clic su altro accanto al nome della posizione e selezionando stato eliminazione.

È possibile modificare l'impostazione del PSTN nonché il nome, il fuso orario e la lingua di una posizione una volta creata. Tenere presente che la nuova lingua si applica solo ai nuovi utenti e dispositivi. Gli utenti e i dispositivi esistenti continuano a utilizzare la lingua precedente.


Per le ubicazioni esistenti, è possibile abilitare i servizi di emergenza 911. Per ulteriori informazioni, vedere il servizio RedSky Emergency 911 per Webex Calling .

1

Dalla vista del cliente in https://admin.webex.com, andare a servizi > chiamate > posizioni, quindi selezionare la posizione che si desidera aggiornare.

Se viene visualizzato un simbolo di attenzione accanto a una posizione, significa che non è stato ancora configurato un numero di telefono per tale posizione. Gli utenti non saranno in grado di effettuare o ricevere chiamate finché non viene configurato il numero.

2

Opzionale In connessione PSTN, selezionare cloud connected PSTN o Gateway locale, a seconda di quale è stato già configurato. Fare clic su modifica per modificare tale configurazione, quindi confermare i rischi associati selezionando continua. Quindi, scegliere una delle seguenti opzioni e fare clic su Salva:

  • Cloud connected PSTN — scegliere questa opzione se si sta cercando una soluzione cloud che non richiede un investimento significativo nell'hardware locale e quindi selezionare un provider CCP di propria scelta.


     

    Vengono visualizzati solo i provider che supportano il paese della propria ubicazione.

  • Gateway locale— scegliere questa opzione se si desidera mantenere il provider PSTN corrente o si desidera connettere siti non cloud con siti cloud e disporre di un piano di chiamata comune (opzione ibrida). Se si dispone di più ubicazioni, si potrebbe non voler andare tutto il cloud, tutto in una volta.

     

    Questa opzione è disponibile solo per i rivenditori a valore aggiunto.

3

Selezionare il numero principale al quale è possibile raggiungere il contatto principale della posizione.

4

Selezionare il numero della segreteria telefonica che gli utenti possono chiamare per controllare la segreteria telefonica per questa posizione.

5

Opzionale Fare clic sull'icona della matita nella parte superiore della pagina posizione per modificare il nome della posizione, fuso orarioo lingua come necessario, quindi fare clic su Salva.

Queste impostazioni sono disponibili anche nella procedura di installazione guidata per la prima volta. Quando si modifica la piano di chiamata, i numeri di esempio in Control Hub vengono aggiornati per mostrare queste modifiche.

1

Dalla vista del cliente in https://admin.webex.com, andare a servizi > chiamate di > servizio impostazioni, quindi scorrere fino a chiamata interna.

2

Configurare le seguenti preferenze di chiamata opzionale, in base alle esigenze:

  • Lunghezza prefisso di inoltro posizione— si consiglia questa impostazione se si dispone di più ubicazioni. È possibile inserire una lunghezza di 2-7 cifre. Se si dispone di più ubicazioni con la stessa estensione, gli utenti devono comporre un prefisso quando chiamano tra le posizioni. Ad esempio, se si dispone di più archivi, tutti con estensione 1000, è possibile configurare un prefisso di inoltro per ciascun archivio. Se un archivio dispone di un prefisso 888, si desidera comporre 8881000 per raggiungere tale archivio.
  • Cifra di sterzata nel prefissodi inoltro: è possibile impostare un valore qui indipendentemente dal fatto che si utilizzino i prefissi di inoltro posizione.
  • Lunghezza interna interno: èpossibile inserire 2-6 cifre e il valore predefinito è 2.

     

    Dopo aver aumentato la lunghezza dell'interno, le chiamate rapide esistenti alle estensioni interne non vengono aggiornate automaticamente.

3

Specificare la chiamata interna per posizioni specifiche. Andare a > posizioni chiamate servizi > , selezionare una posizione, scorrere fino a composizione, quindi modificare la chiamata interna ed esterna in base alle esigenze:

  • Chiamata interna— specificare il prefisso di inoltro che gli utenti in altre posizioni devono comporre per contattare qualcuno in questa posizione. Il prefisso di inoltro di ciascuna ubicazione deve essere univoco. Si consiglia di utilizzare la lunghezza del prefisso corrispondente alla lunghezza impostata a livello di organizzazione, ma deve essere lunga tra 2-7 cifre.
  • Chiamata esterna:è possibile scegliere una cifra di chiamata in uscita che gli utenti devono comporre per raggiungere una linea esterna. Il valore predefinito è None ed è possibile lasciarlo se non si richiede questa chiamata. Se si decide di utilizzare questa funzione, si consiglia di utilizzare un numero diverso dalla cifra di guida dell'organizzazione.

Impatto sugli utenti:

  • Gli utenti devono riavviare i telefoni per rendere effettive le modifiche apportate alle preferenze di chiamata.

  • Le estensioni utente non devono iniziare con lo stesso numero della cifra di sterzata della posizione.

I rivenditori con valore aggiunto possono utilizzare questa procedura per avviare la configurazione del gateway locale in Cisco Webex Control Hub. Quando questo gateway è registrato nel cloud, è possibile utilizzarlo su una o più posizioni Cisco Webex Calling per fornire un inoltro verso un provider di servizi di PSTN Enterprise.

Prima di iniziare

  • Creare posizioni e impostazioni e numeri specifici per ciascuno di essi. Le ubicazioni devono esistere prima di poter aggiungere un gateway locale.

  • Comprendere i requisiti del gateway locale per Webex Calling.

  • Non è possibile assegnare più di un gateway a una posizione, ma è possibile assegnare lo stesso gateway a più posizioni.

1

Dalla vista del cliente in https://admin.webex.com, andare a servizi di > chiamata > posizioni, quindi selezionare la posizione in cui si desidera aggiungere un gateway locale a.

2

In connessione PSTN, selezionare cloud connected PSTN, fare clic su modifica, quindi confermare i rischi associati selezionando continua.

3

Selezionare Gateway locale, fare clic su Gestisci, quindi fare clic su crea nuovo gateway locale dalla elenco a discesa.

4

Inserire un nome per identificare il gateway in Control Hub, quindi salvare le modifiche facendo clic sul segno di spunta.

Vengono visualizzati i parametri rilevanti che è necessario configurare sul gateway locale. Inoltre, si genererà un set di credenziali di digest SIP per proteggere il gateway locale.

5

Prendere nota delle informazioni sul gateway locale visualizzate sullo schermo (dominio registrar, gruppo Trunk OTG/DTG, riga/porta, indirizzo proxy in uscita).


 

Si consiglia di copiare le informazioni sui parametri da Control Hub e incollarle in un file di testo o un documento locale in modo da poterlo fare riferimento quando si è pronti a configurare il gateway locale on-premises.

6

Fare clic su Recupera nome utente e Ripristina password per generare un nuovo set di credenziali di autenticazione da utilizzare sul gateway locale locali.


 

Se si perdono le credenziali, è necessario rigenerarle dalla schermata di configurazione del gateway in Control Hub. Si consiglia di copiare queste credenziali da Control Hub e incollarle in un file di testo o un documento locale in modo da poterli fare riferimento quando si è pronti a configurare il gateway locale on-premises.

Operazioni successive

È necessario eseguire le informazioni di configurazione generate da Hub di controllo e mappare i parametri nel gateway locale (ad esempio, su un cubo Cisco che si trova nei locali). Questo articolo illustra questo processo. Come riferimento, vedere il seguente diagramma per un esempio di come le informazioni di configurazione di Control Hub (a sinistra) vengono mappate sui parametri nel cubo (a destra):

Dopo aver completato correttamente la configurazione sul gateway, è possibile tornare alle ubicazioni delle > chiamate > dei servizi in Control Hub e il gateway creato verrà elencato nella scheda di ubicazione a cui è stato assegnato con un punto verde a sinistra del nome. Questo stato indica che il gateway è registrato in modo sicuro sul cloud chiamante e che funge da gateway PSTN attivo per la posizione.

1

Dalla vista del cliente in https://admin.webex.com, andare a servizi > numeri di chiamata > .

Viene visualizzata una tabella che mostra i numeri e le informazioni corrispondenti per tutte le ubicazioni. È possibile fare clic sul menu a discesa tutte le posizioni e scegliere una posizione se si desidera filtrarne uno specifico. La tabella include informazioni come chi è il numero assegnato a e il relativo stato.

2

Opzionale Accanto a una voce di numero, in azioni, fare clic su , quindi scegliere una delle seguenti opzioni:

  • Modifica— per i numeri attivi attualmente assegnati a un utente o un'ubicazione. Fare clic su questa opzione per aprire il portale di amministrazione chiamata, in cui è possibile apportare ulteriori modifiche.

  • Attiva: per i numeri in stato inattivo, questa opzione è disponibile una volta completato un numero Webex Calling porting inviato con un ordine. Dopo aver attivato il numero, il numero viene visualizzato come attivo quando è pronto per l'uso.

  • Elimina— per i numeri in stato inattivo e che non sono attualmente assegnati a un utente o un'ubicazione, questa opzione è disponibile.

3

Opzionale Fare clic su Aggiungi numeri, inserire le informazioni richieste per aggiungere almeno un nuovo numero a una posizione, quindi fare clic su Salva.


 

Le voci valide vengono spostate nel campo numeri convalidati mentre le voci non valide restano nel campo Aggiungi numeri accompagnati da un messaggio di errore.

I numeri devono seguire il formato E. 164 per tutti i paesi, ad eccezione che gli Stati Uniti possono anche seguire il formato nazionale.

A seconda del paese della posizione, i numeri vengono formattati in base ai requisiti chiamata locale. Ad esempio, se è richiesto un prefisso internazionale, è possibile inserire i numeri con o senza il codice e il codice è preinserito.

1

Dalla vista del cliente in https://admin.webex.com, selezionare l'icona edificio .

2

Selezionare la scheda abbonamenti, quindi fare clic su Acquista ora.

Viene inviato un messaggio e-mail al partner per informarlo che si è interessati a convertire un abbonamento a pagamento.

È possibile controllare l'applicazione di chiamata aperta quando gli utenti fanno PSTN chiamate. Dopo aver configurato questa impostazione a livello di organizzazione, è possibile ignorare questa impostazione per utenti specifici.


Scegliere l'opzione a livello di organizzazione solo se si è pronti per eseguire la migrazione dell'intera organizzazione.

Prima di iniziare

  • L'organizzazione deve disporre delle sottoscrizioni corrette per il comportamento di chiamata scelto.

  • Gli utenti devono disporre di numeri di telefono validi. Se i numeri non sono validi, Webex Teams ancora invia il numero all'app chiamante selezionata, ma la chiamata dall'app non riuscirà.

Dalla vista del cliente in https://admin.Webex.com, andare a impostazioni, scorrere fino a comportamento di chiamata, quindi scegliere una delle seguenti opzioni: .

  • Chiamata in ingresso Webex Teams —selezionare questa opzione se si desidera che gli utenti effettuare chiamate direttamente in Webex teams utilizzando Webex Calling.
  • Webex Calling app— selezionare questa opzione se l'organizzazione dispone di un abbonamento a Cisco Webex Calling e si desidera consentire agli utenti di effettuare chiamate PSTN utilizzando l'app Webex Calling. Quando gli utenti effettuano PSTN chiamate in Webex Teams, l'app Webex Calling viene utilizzata per effettuare la chiamata.

Viene visualizzato un messaggio che indica che il funzionamento della chiamata viene aggiornato. Gli utenti ora possono effettuare PSTN chiamate da Webex Teams o dall'app Webex Calling.

Gli utenti devono disporre dell'applicazione corrispondente installata per effettuare PSTN chiamate da Webex Teams. Accertarsi di informare le persone sulla scelta che si effettua e se viene utilizzata un'altra app per effettuare PSTN chiamate.


 

È possibile modificare questa impostazione a livello di utente se alcune persone necessitano di un funzionamento di chiamata diverso. Andare a utenti e in impostazioni, selezionare comportamento di chiamata. È possibile effettuare la scelta e fare clic su Salva.

Filigrana
27 lug 2020| vista/e | persone pensano che sia stato utile

Configurazione del gateway locale su IOS-XE per Webex Calling

Dopo aver configurato Webex Calling per la propria organizzazione, è necessario configurare i gateway locali utilizzando le rispettive interfacce CLI. Il trunk tra il gateway locale e il cloud Webex è sempre protetto utilizzando il trasporto TLS SIP e SRTP per il supporto tra il gateway locale e la Webex Calling Access SBC.

Utilizzare questo flusso di attività per configurare i gateway locali per la distribuzione Webex Calling. Le operazioni che seguono vengono eseguite sull'interfaccia CLI. Il trunk tra il gateway locale e Webex Calling è sempre protetto utilizzando il trasporto TLS SIP e SRTP per il supporto tra il gateway locale e il SBC di accesso Webex Calling.

Prima di iniziare

  • Soddisfare i requisiti del gateway locale per Webex Calling.

  • Creare un gateway locale in Control Hub.

  • Le linee guida di configurazione fornite in questo documento presuppongono che sia in corso una piattaforma Gateway locale dedicata senza una configurazione vocale esistente. Se è in corso la modifica di una distribuzione Enterprise Gateway o CUBE esistente PSTN per utilizzare anche la funzione di gateway locale per Webex Calling, prestare particolare attenzione alla configurazione applicata e accertarsi che i flussi di chiamate e le funzionalità esistenti non vengano interrotti a seguito delle modifiche apportate.

  Comando o azione Scopo
1

Mappatura dei parametri tra Cisco Webex Control Hub e Cisco Unified elemento Border

Utilizzare questa tabella come riferimento per i parametri provenienti da Control Hub e dove eseguono il mapping sul gateway locale.

2

Esegui configurazione piattaforma di riferimento

Implementare queste operazioni come una configurazione globale comune per il gateway locale. La configurazione include la configurazione di base della piattaforma e un aggiornamento del pool di entità attendibili.

3

Registra Gateway locale per Webex Calling

4

Sceglierne uno, in base alla propria distribuzione:

Inoltro chiamata sul gateway locale si basa sull'opzione di distribuzione Webex Calling scelta. In questa sezione si presuppone che la terminazione PSTN IP sia sulla stessa piattaforma del gateway locale. La configurazione seguente è per una di queste opzioni sul gateway locale:

  • Opzione di distribuzione del gateway locale senza un PBX IP locale. Il gateway locale e il cubo di PSTN IP sono coresidenti.

  • L'opzione di distribuzione del gateway locale all'interno di un ambiente Unified CM esistente. Il gateway locale e il cubo di PSTN IP sono coresidenti.

Tabella 1. Mappatura dei parametri tra Cisco Webex Control Hub e gateway locale

Hub di controllo

Gateway locale

Dominio registrar:

Control hub deve analizzare il dominio da LinePort ricevuta da UCAPI.

esempio.com

Registrar

esempio.com

Gruppo Trunk OTG/DTG

profili SIP:

regola <rule-number> richiesta qualsiasi SIP-header

Da modifica ">" "; OTG = otgDtgId >"

Linea/porta

user@example.com

Numero: utente

Proxy in uscita

proxy in uscita (nome DNS – SRV dell'SBC di accesso)

Nome utente SIP

nome utente

Password SIP

password

Prima di iniziare

  • Assicurarsi che la configurazione della piattaforma di base, come NTP, ACL, Abilita password, master password (IOS-XE 16.11.1 e versioni successive), indirizzamento IP, indirizzi IP e così via, sia configurata in base ai criteri e alle procedure della propria organizzazione.

  • IOS-XE 16.9.3 e versioni successive o 16.11.1 e successive è richiesto per le distribuzioni di gateway locali. IOS-XE release 16.10. x non supportato.

1

Assicurarsi che qualsiasi interfaccia Layer 3 disponga di indirizzi IP validi e instradibili assegnati:

interfaccia GigabitEthernet0/0/0 Descrizione interfaccia PSTN e/o indirizzo IP CUCM 192.168.80.14 255.255.255.0! interfaccia GigabitEthernet0/0/1 Descrizione interfaccia Webex Calling indirizzo IP 192.168.43.197 255.255.255.0
2

Se si utilizza IOS-XE 16.11.1 o versioni successive, è necessario preconfigurare una chiave master per la password utilizzando i comandi riportati di seguito prima di poter essere utilizzati nelle credenziali e nei segreti condivisi. Le password di tipo 6 vengono crittografate utilizzando AES Cypher e chiave master definita dall'utente.

LocalGateway #conf t localgateway (config) #chiave config-password chiave-cifrare Password123 localgateway (config) #crittografia password AES
3

Configurare il server dei nomi IP per abilitare la ricerca DNS e accertarsi che sia raggiungibile eseguendo il ping:

LocalGateway #conf t inserire i comandi di configurazione, uno per riga. Termina con CNTL/Z. LocalGateway (config) #nome IP-Server 8.8.8.8 localgateway (config) #fine
4

Abilita esclusività TLS 1,2 e un Trustpoint fittizio predefinito:

  1. Creare un Trustpoint PKI fittizio e chiamarlo dummytp

  2. Assegna Trustpoint come Trustpoint di segnalazione predefinito sotto SIP-UA

  3. CN-San-convalida server è necessario per assicurarsi che il gateway locale stabilisca la connessione solo se il proxy in uscita configurato sul tenant 200 (descritto in seguito) corrisponde all'elenco CN-San ricevuto dal server.

  4. Il Trustpoint cripto è necessario per il funzionamento di TLS anche se un certificato client locale (ad esempio, mTLS) non è necessario per impostare la connessione.

  5. Disabilitare TLS v 1.0 e v 1.1 abilitando l'esclusività v 1.2.

LocalGateway #Configure Terminal inserire i comandi di configurazione, uno per riga. Termina con CNTL/Z. LocalGateway (config) # LocalGateway (config) #Crypto PKI Trustpoint dummyTp localgateway (CA-Trustpoint) # revoca-verifica localgateway CRL (CA-Trustpoint) #Esci da localgateway (config) #SIP-UA localgateway (config-SIP-UA) # segnalazione Crypto predefinito Trustpoint dummytp CN-San-convalida server localgateway (config-SIP-UA) # transport TCP TLS v 1.2 localgateway (config-SIP-UA) #fine
5

Aggiorna TrustPool Gateway locale:

Il bundle TrustPool predefinito non include il certificato "CA root DigiCert" necessario per convalidare il certificato lato server durante la connessione TLS establishment a Webex Calling.

Il bundle TrustPool deve essere aggiornato scaricando l'ultimo "Cisco Trusted Core root bundle" da http://www.cisco.com/security/pki/.

  1. Controllare se esiste il certificato CA della sala DigiCert:

    LocalGateway #Mostra Crypto PKI TrustPool | include DigiCert
  2. Se non esiste, aggiornare come segue:

    LocalGateway #Configure Terminal inserire i comandi di configurazione, uno per riga. Termina con CNTL/Z. LocalGateway (config) #Crypto PKI TrustPool importa Pulisci url http://www.Cisco.com/Security/PKI/TRS/ios_core.p7b file di lettura da http://www.cisco.com/security/pki/trs/ios_core.p7b caricamento http://www.Cisco.com/Security/PKI/TRS/IOS_CORE.p7b% PEM importazione riuscita. LocalGateway (config) #termina
  1. Verifica:

    LocalGateway #Mostra Crypto PKI TrustPool | include DigiCert CN = DigiCert radice globale CA o = DigiCert Inc CN = DigiCert CA radice globale o = DigiCert Inc

Prima di iniziare

Accertarsi di aver completato la procedura in Control hub per creare una posizione e aggiungere un gateway locale. Nell'esempio di gateway locale riportato di seguito, le informazioni sono state ottenute da Control Hub.

1

Inserire questi comandi per attivare l'applicazione gateway locale:

LocalGateway#configure terminal LocalGateway(config)#voice service voip LocalGateway(conf-voi-serv)#ip address trusted list LocalGateway(cfg-iptrust-list)#ipv4 128.177.14.0 255.255.255.128 LocalGateway(cfg-iptrust-list)#ipv4 128.177.36.0 255.255.255.192 LocalGateway(cfg-iptrust-list)#ipv4 135.84.169.0 255.255.255.128 LocalGateway(cfg-iptrust-list)#ipv4 135.84.170.0 255.255.255.128 LocalGateway(cfg-iptrust-list)#ipv4 135.84.171.0 255.255.255.128 LocalGateway(cfg-iptrust-list)#ipv4 135.84.172.0 255.255.255.128 LocalGateway(cfg-iptrust-list)#ipv4 199.59.65.0 255.255.255.128 LocalGateway(cfg-iptrust-list)#ipv4 199.59.66.0 255.255.255.128 LocalGateway(cfg-iptrust-list)#ipv4 199.59.70.0 255.255.255.128 LocalGateway(cfg-iptrust-list)#ipv4 199.59.71.0 255.255.255.128 LocalGateway(cfg-iptrust-list)#ipv4 199.59.64.0 255.255.255.128 LocalGateway(cfg-iptrust-list)#ipv4 199.59.67.0 255.255.255.128 LocalGateway(cfg-iptrust-list)#ipv4 85.119.56.128 255.255.255.192 LocalGateway(cfg-iptrust-list)#ipv4 85.119.57.128 255.255.255.192 LocalGateway(cfg-iptrust-list)#ipv4 185.115.196.0 255.255.255.128 LocalGateway(cfg-iptrust-list)#ipv4 185.115.197.0 255.255.255.128 CUBE(cfg-iptrust-list)#exit LocalGateway(conf-voi-serv)#allow-connections sip to sip LocalGateway(conf-voi-serv)#media statistics LocalGateway(conf-voi-serv)#media bulk-stats LocalGateway(conf-voi-serv)#media-address range 192.168.43.197 192.168.43.197 port-range 8000 48000  LocalGateway(cfg-media-addr-range)#exit LocalGateway(conf-voi-serv)#no supplementary-service sip refer LocalGateway(conf-voi-serv)#no supplementary-service sip handle-replaces LocalGateway(conf-voi-serv)# fax protocol t38 version 0 ls-redundancy 0 hs-redundancy 0 fallback none LocalGateway(conf-serv-stun)#stun LocalGateway(conf-serv-stun)#stun flowdata agent-id 1 boot-count 4 LocalGateway(conf-serv-stun)#stun flowdata shared-secret 0 Password123$ LocalGateway(conf-serv-stun)#sip LocalGateway(conf-serv-sip)#g729 annexb-all LocalGateway(conf-serv-sip)#early-offer forced LocalGateway(conf-serv-sip)#end

Spiegazione dei comandi:

Prevenzione di frodi a pagamento
Dispositivo (config) # dispositivo VoIP del servizio vocale (config-voi-serv) # indirizzo IP dispositivo elenco affidabile (cfg-iptrust-List) # IPv4 199.59.70.0 255.255.255.128 Device (cfg-iptrust-List) # IPv4 199.59.71.0 255.255.255.128
  • Abilita esplicitamente gli indirizzi IP di origine delle entità da cui il gateway locale si aspetta che le chiamate VoIP legittime, come Webex Calling Peers, nodi Unified CM, IP PSTN.

  • Per impostazione predefinita, LGW blocca tutte le impostazioni di chiamata in arrivo VoIP da indirizzi IP non presenti nell'elenco di fiducia. Gli indirizzi IP di dial-peer con "IP target di sessione" o gruppo di server sono attendibili per impostazione predefinita e non devono essere compilati qui.

  • Gli indirizzi IP in questo elenco devono corrispondere alle subnet IP in base al centro dati regionale Webex Calling al quale il cliente è connesso. Per ulteriori informazioni, vedere informazioni di riferimento delle porte per Webex Calling.


     

    Se il LGW è dietro un firewall con un cono limitato, è possibile che si preferisca disabilitare l'indirizzo IP attendibile nell'interfaccia Webex Calling. In questo caso, il firewall protegge già dall'VoIP in ingresso non richiesto. Questa azione riduce il sovraccarico della configurazione a più lungo termine poiché non è possibile garantire che gli indirizzi dei Webex Calling peer rimangano corretti e che sia necessario configurare il firewall per i peer in qualsiasi caso.

  • Potrebbe essere necessario configurare altri indirizzi IP su altre interfacce; ad esempio, è possibile che sia necessario aggiungere gli indirizzi Unified CM alle interfacce rivolte verso l'interno.

  • Gli indirizzi IP devono corrispondere all'indirizzo IP degli organizzatori che il proxy in uscita viene risolto nel tenant 200

  • Per ulteriori informazioni, vedere https://www.cisco.com/c/en/us/support/docs/voice/call-routing-dial-plans/112083-tollfraud-ios.html.

Multimediale
servizio vocale VoIP media Statistics media bulk-stats media-range di indirizzi 192.168.43.197 192.168.43.197 Port-Range 8000 48000
  • Le statistiche multimediali consentono il monitoraggio multimediale sul gateway locale.

  • Bulk multimediale-statistiche consente al piano di controllo di eseguire il polling del piano dati per le statistiche delle chiamate in massa.

  • La configurazione dell'intervallo di indirizzi multimediale <LGW IP Address Range> determina le porte di origine RTP da utilizzare per questo intervallo di indirizzi multimediale. Questo è in fase di configurazione per l'interfaccia Gig0/0/1 rivolta Webex Calling.

Funzionalità di base SIP-to-SIP
Consenti SIP-Connections
Servizi complementari
Nessun servizio SIP aggiuntivo non fare riferimento a gestione SIP aggiuntiva-sostituisce

Disabilita il riferimento e sostituisce l'ID finestra di dialogo in sostituisce intestazione con l'ID di dialogo peer.

Per ulteriori informazioni, vedere https://www.cisco.com/c/en/us/td/docs/ios-xml/ios/voice/vcr4/vcr4-cr-book/vcr-s12.html#wp2876138889.

Protocollo fax
protocollo fax T38 versione 0 LS-ridondanza 0 HS-ridondanza 0 fallback nessuno

Abilita T. 38 per il trasporto fax, anche se il traffico fac non verrà crittografato.

Abilita stordimento globale
stordimento stordimento flowdata Agent-ID 1 Boot-Count 4 stordimento flowdata Shared-Secret 0 Password123 $
  • Quando una chiamata viene inoltrata a un Webex Calling utente (ad esempio, entrambe le parti chiamate e chiamate sono Webex Calling sottoscrittori e hanno il supporto ancorato al Webex Calling SBC), il contenuto multimediale non può fluire con il gateway locale poiché il diretto non è aperto.

  • La funzione di stordimento delle associazioni sul gateway locale consente di inviare richieste di stordimento generate localmente sul percorso multimediale negoziato. Ciò consente di aprire il diretto nel firewall.

  • La password di stordimento è un prerequisito per il gateway locale per l'invio di messaggi di stordimento. I firewall basati su XE IOS/IOS possono essere configurati in modo da verificare la presenza di questa password e aprire dinamicamente i pin (ad esempio, senza regole in uscita esplicite). Tuttavia, per il caso di distribuzione del gateway locale, il firewall è configurato staticamente per aprire i pin in ingresso e in uscita in base alle subnet Webex Calling SBC. Di conseguenza, il firewall dovrebbe essere considerato come qualsiasi pacchetto UDP in ingresso che attiverà l'apertura del diretto senza esaminare esplicitamente il contenuto del pacchetto.

G729
SIP G729 annexb-tutti

Consente tutte le varianti di G729.

SIP
offerta anticipata forzata

Impone al gateway locale di inviare le informazioni SDP nel messaggio di invito iniziale anziché in attesa di conferma dal peer adiacente.

2

Configurare "profilo SIP 200".

Localgateway (config) # classe vocale SIP-profili 200 localgateway (classe config) # regola 9 Richiedi qualsiasi SIP-req-URI SIP modificare "SIPS: (. *)" "SIP. \ 1" localgateway (config-Class) # regola 10 Richiedi qualsiasi intestazione SIP per modificare "<sips:(.*)" "<sip:\1" localgateway (config-Class) # regola 11 Richiedi qualsiasi intestazione SIP da modificare"<sips:(.*)" "<sip:\1" localgateway (classe config) # regola 12 Richiedi qualsiasi contatto di intestazione SIP modifica "" ""<sips:(.*)><sip:\1;transport=tls>  localgateway (classe config) # regola 13 risposta qualsiasi SIP-header per modificare "<sips:(.*)" "<sip:\1" localgateway (config-Class) # regola 14 risposta qualsiasi SIP-header da modificare"<sips:(.*)" "<sip:\1" localgateway (config-Class) # regola 15 risposta qualsiasi contatto di intestazione SIP modificare "<sips:(.*)" "<sip:\1" localgateway (config-Class) # regola 20 richiesta qualsiasi SIP-header da modificare" > ""; OTG = hussain2572_lgu > " localgateway (config-Class) # regola 30 Richiedi qualsiasi intestazione SIP P-asserito-identità modifica" SIPS: (. *) "" SIP \ 1 "

Queste regole sono

Spiegazione dei comandi:

  • la regola 9 garantisce che l'intestazione sia elencata come "URI SIP-req" e non come "URL SIP-req"

    Questo converte tra gli URI SIP e gli URL SIP poiché Webex Calling non supporta gli URI SIP nei messaggi di richiesta/risposta, ma ne richiede per SRV query, ad esempio _sips. _tcp.<outbound-proxy>.
  • la regola 20 modifica l'intestazione da per includere il parametro OTG/DTG del gruppo Trunk da Control hub per identificare in modo univoco un sito LGW all'interno di un'azienda.

  • Questo profilo SIP verrà applicato alla classe vocale tenant 200 (discusso in seguito) per tutti i Webex Calling di traffico.

3

Configurare il profilo codec, la definizione di stordimento e la suite Crypto SRTP.

LocalGateway (config) # codec di classe vocale 99 localgateway (config-Class) # codec preferenza 1 g711ulaw localgateway (config-Class) # codec preferenza 2 g711alaw localgateway (config-Class) # codec preferenza 3 g729r8 localgateway (config-Class) # Exit localgateway (config) # Voice Class SRTP-Crypto 200 localgateway (config-Class) # crypto 1 AES_CM_128_HMAC_SHA1_80 localgateway (config-Class) # Exit localgateway (config) # voce di classe vocale-uso 200 localgateway (classe config) # stordimento uso firewall-attraversamento locale flowdatogateway (classe config) # Esci

Spiegazione dei comandi:

  • Codec classe vocale 99: Consente entrambi i codec G729 e G711 (MU e a-Law) per le sessioni. Viene applicato a tutti i dial-peer.

  • Classe vocale SRTP-Crypto 200: Specifica SHA1_80 come unica suite di crittografia SRTP offerta dal gateway locale nel SDP in offerta e risposta. Webex Calling supporta solo SHA1_80.

  • Verrà applicato alla classe vocale tenant 200 (discusso in seguito) Webex Calling.

  • Stordimento classe vocale-uso 200: Definisce l'uso di stordimento. Viene applicato a tutti i peer-to-Webex Calling (tag 2XX) per evitare l'audio quando un telefono Unified CM inoltra la chiamata a un altro telefono Webex Calling.


 

Nei casi in cui il contenuto multimediale è ancorato all'SBC ITSP e il gateway locale si trova dietro un NAT e in attesa del flusso multimediale in ingresso da ITSP, questo comando può essere applicato su ITSP che affronta i peer.

4

Mappare i parametri dell'hub di controllo alla configurazione del gateway locale:

Webex Calling viene aggiunto come tenant all'interno del gateway locale. La configurazione richiesta per la registrazione del gateway locale è definita in classe vocale tenant 200. È necessario ottenere gli elementi della configurazione dalla pagina di amministrazione del gateway locale all'interno dell'hub di controllo come mostrato in questa schermata. Questo è un esempio di visualizzazione dei campi da mappare al rispettivo gateway CLI locale.

Il tenant 200 viene quindi applicato a tutti i Webex Calling di fronte dial-peer (tag 2xx ) all'interno della configurazione del gateway locale. La funzione tenant di classe vocale consente di raggruppare e configurare parametri SIP trunk altrimenti eseguiti sotto VoIP del servizio vocale e SIP-UA. Quando un tenant viene configurato e applicato in un dial-peer, le configurazioni IOS-XE vengono applicate nel seguente ordine di preferenza:

  • Configurazione di dial-peer

  • Configurazione tenant

  • Configurazione globale (Voice Service VoIP/SIP-UA)

5

Configurare la classe vocale tenant 200 in registrazione trunk da lgw a Webex Calling:

LocalGateway (config) #classe vocale tenant 200 registrar DNS: 40462196. i SIPS dello schema Cisco-bcld.com scadono 240 Refresh-ratio 50 TCP TLS numero credenziali Hussain6346_LGU username Hussain2572_LGU password 0 meX7] ~) VMF Realm BroadWorks autenticazione nome utente Hussain2572_LGU password 0 meX7] ~) autenticazione VMF BroadWorks nome utente Hussain2572_LGU password 0 meX7] ~) area di dominio vmf 40462196.Cisco-bcld.com nessun DNS SIP-server Remote ID. Connessione Cisco-bcld.com-riutilizzo SRTP-crittografia 200 trasporto sessione protocollo TCP TLS URL SIPS errore-asserito PassThru-ID Pai bind controllo origine-interfaccia GigabitEthernet0/0/1 bind media origine-interfaccia GigabitEthernet0/0/1 nessun contenuto pass-thru personalizzato-SDP SIP-profili 200 in uscita-DNS proxy: 1a01. sipconnect-. Cisco-bcld.com privacy-policy PassThru 

Spiegazione dei comandi:

Classe vocale tenant 200

La funzione multitenant di un gateway locale consente configurazioni globali specifiche per più tenant su trunk SIP che consentono servizi differenziati per i tenant.

DNS Registrar: 40462196. i SIPS dello schema Cisco-bcld.com scadono 240 aggiornamento-ratio 50 TCP TLS

Server di registrazione per il gateway locale con il set di iscrizione da aggiornare ogni due minuti (50% di 240 secondi). Per ulteriori informazioni, consultare https://www.cisco.com/c/en/us/td/docs/ios-xml/ios/voice/vcr3/vcr3-cr-book/vcr-r1.html#wp1687622014.

numero di credenziali Hussain6346_LGU nome utente Hussain2572_LGU password 0 meX71] ~) BroadWorks area di autenticazione VMF

Credenziali per l'iscrizione trunk Challenge. Per ulteriori informazioni, consultare https://www.cisco.com/c/en/us/td/docs/ios-xml/ios/voice/vcr1/vcr1-cr-book/vcr-c6.html#wp3153621104.

nome utente autenticazione Hussain2572_LGU password 0 meX71] ~) BroadWorks area di dominio VMF
nome utente autenticazione Hussain2572_LGU password 0 meX71] ~) dominio VMF 40462196.cisco-bcld.com

Sfida di autenticazione per le chiamate. Per ulteriori informazioni, consultare https://www.cisco.com/c/en/us/td/docs/ios-xml/ios/voice/vcr1/vcr1-cr-book/vcr-a1.html#wp1551532462.

nessun ID partito remoto

Disabilitare l'intestazione SIP Remote-Party-ID (RPID) come Webex Calling supporta PAI, che è abilitato utilizzando il protocollo CIO ha affermato-ID Pai (vedere di seguito).

DNS del server SIP: 40462196. Cisco-bcld.com
Webex Calling server. Per ulteriori informazioni, vedere https://www.cisco.com/c/en/us/td/docs/ios-xml/ios/voice/vcr1/vcr1-cr-book/vcr-a1.html#wp1551532462
connessione-riutilizzo

Per utilizzare la stessa connessione permanente per l'elaborazione delle registrazioni e delle chiamate.

SRTP-Crypto 200

Specifica SHA1_80 come definito nella classe vocale SRTP-crypto 200.

trasporto sessione TCP TLS
Imposta il trasporto su TLS
URL SIPS

SRV query deve essere SIP supportato da SBC di accesso; tutti gli altri messaggi vengono modificati in SIP mediante il profilo SIP 200.

errore-PassThru

Funzionalità pass-thru risposta errore SIP

Pai affermato-ID

Attiva l'elaborazione PAI nel gateway locale.

origine controllo bind-interfaccia GigabitEthernet0/0/1

Interfaccia di origine di segnalazione rivolta Webex Calling.

bind media source-interfaccia GigabitEthernet0/0/1

Interfaccia di origine multimediale rivolta Webex Calling.

Nessun contenuto pass-thru personalizzato-SDP

Comando predefinito in tenant.

profili SIP 200

Modifica SIP e modifica riga/porta per invita e registra messaggi come definito in classe vocale SIP-profiles 200.

DNS proxy in uscita: LA01. sipconnect-14:10. Cisco-bcld.com

Webex Calling Access SBC. Per ulteriori informazioni, consultare https://www.cisco.com/c/en/us/td/docs/ios-xml/ios/voice/vcr3/vcr3-cr-book/vcr-o1.html#wp3297755699.

privacy-PassThru di criteri

Passare in modo trasparente i valori delle intestazioni di privacy dall'entrata alla gamba in uscita.

Dopo aver definito il tenant 200 all'interno del gateway locale e configurato un SIP VoIP dial-peer, il gateway avvia una connessione TLS verso Webex Calling, a quel punto il protocollo Access SBC presenta il certificato al gateway locale. Il gateway locale convalida il certificato SBC Webex Calling Access utilizzando il bundle radice di CA aggiornato in precedenza. Viene stabilita una sessione TLS persistente tra il gateway locale e Webex Calling Access SBC. Il gateway locale invia quindi un registro all'SBC di accesso che viene sfidato. L'iscrizione è number@domain. Il numero viene acquisito dal parametro "numero" delle credenziali e dal dominio del "registrar DNS:<fqdn>". Quando l'iscrizione viene contestata, il nome utente, la password e i parametri di area di autenticazione vengono utilizzati per creare l'intestazione e il profilo SIP 200 converte nuovamente l'URL SIPS in SIP. Registrazione eseguita correttamente una volta ricevuta 200 OK dal SBC di accesso.

La seguente configurazione sul gateway locale è richiesta per questa opzione di distribuzione:

  1. Tenant con classe vocale— in primo luogo, verranno creati altri tenant per i peer Dial che devono essere associati a ITSP in modo simile al tenant 200 creato per Webex Calling di fronte a dial-peer.

  2. URI di classe vocale: modelli che definiscono indirizzi IP/porte host per vari trunk terminando sul gateway locale. Webex Calling a LGW; e PSTN terminazione SIP trunk su LGW.

  3. Peerdi chiamata in uscita — per instradare le chiamate in uscita da LGW a trunk SIP ITSP e Webex Calling.

  4. Classe vocale DPG— peer di chiamata in uscita di destinazione richiamati da un peer di chiamata in ingresso.

  5. Peerdi chiamata in ingresso — per accettare le chiamate in ingresso da ITSP e Webex Calling.

La configurazione in questa sezione può essere utilizzata per l'impostazione del gateway locale ospitata da un partner, come mostrato di seguito, o per il gateway del sito del cliente locale.

1

Configurare i seguenti tenant di classe vocale:

  1. La classe vocale tenant 100 viene applicata a tutti i PSTN IP di chiamata in uscita.

    Classe vocale tenant 100 trasporto sessione UDP URL SIP errore-PassThru bind di controllo Binding-interfaccia GigabitEthernet0/0/0 bind media source-interfaccia GigabitEthernet0/0/0 nessun contenuto pass-thru personalizzato-SDP
  2. La classe vocale tenant 300 viene applicata a tutti i colleghi di chiamata in ingresso da PSTN IP.

    Classe vocale tenant 300 bind controllo origine-interfaccia GigabitEthernet0/0/0 bind media source-interfaccia GigabitEthernet0/0/0 nessun contenuto pass-thru personalizzato-SDP
2

Configurare il seguente URI di classe vocale:

  1. Definisci indirizzo IP host ITSP:

    Classe vocale URI 100 host SIP IPv4:192.168.80.13
  2. Definire un motivo per identificare in modo univoco un sito gateway locale all'interno di un'azienda in base al parametro TrunkGroup OTG/DTG dell'hub di controllo:

    Classe vocale URI 200 modello SIP DTG = hussain2572. LGU

     

    Il gateway locale attualmente non supporta il carattere di sottolineatura "_" nel modello di corrispondenza. Come soluzione, utilizziamo dot "." (corrispondente a qualsiasi) in modo che corrisponda a "_".

    INVITO ricevuto SIP: + 16785550123 @ 198.18.1.226:5061; trasporto = TLS;DTG = hussain2572_lgu SIP/2.0 tramite: SIP/2.0/TLS 199.59.70.30:8934; Branch = z9hG4bK2hokad30fg14d 0358060.1 motivo: 8934
3

Configurare i seguenti peer di chiamata in uscita:

  1. Dial-peer in uscita verso PSTN IP:

    Voice dial-peer 101 Descrizione VoIP in uscita dial-peer to IP PSTN destinazione-motivo negativo. Protocollo di sessione SIPv2 destinazione IPv4:192.168.80.13 codec di classe vocale 99 DTMF-inoltro RTP-nte SIP tenant di classe vocale 100 nessun VAD

    Spiegazione dei comandi:

    Voice dial-peer 101 Descrizione VoIP in uscita dial-peer a PSTN

    Definisce un dial-peer VOIP con un tag pari a 101 e viene fornita una descrizione significativa per semplificare la gestione e la risoluzione dei problemi.

    destinazione-motivo negativo. Male

    Sequenza di cifre che consente la selezione di questo dial-peer. Tuttavia, richiameremo questo prefisso di chiamata in uscita direttamente dal sistema di chiamata in ingresso utilizzando le istruzioni DPG e che ignora i criteri di corrispondenza dei modelli di cifre. Di conseguenza, stiamo utilizzando un motivo arbitrario basato su cifre alfanumeriche consentite dalla CLI di destinazione.

    protocollo di sessione SIPv2

    Specifica che questo dial-peer gestirà le gambe delle chiamate SIP.

    destinazione sessione IPv4:192.168.80.13

    Indica l'indirizzo IPv4 di destinazione in cui verrà inviato questo segmento di chiamata. In questo caso, l'indirizzo IP di ITSP.

    codec di classe vocale 99

    Indica il codec elenco delle preferenze 99 da utilizzare per questo dial-peer.

    DTMF-inoltro RTP-NTE

    Definisce RTP-NTE (RFC2833) come funzionalità DTMF prevista per questo segmento di chiamata.

    Classe vocale SIP tenant 100

    Il peer di chiamata erediterà tutti i parametri dal tenant 100 a meno che lo stesso parametro non sia definito sotto il peer di chiamata.

    Nessun VAD

    Disabilita rilevamento attività vocale.

  2. Chiamata in uscita verso Webex Calling

    Voice dial-peer 201 Descrizione VoIP in uscita dial-peer per Webex Calling destinazione-motivo negativo. Errore di sessione protocollo sipv2 Session target SIP-server codec di classe vocale 99 DTMF-inoltro RTP-nte Voice-Class stun-uso 200 nessun Voice-Class SIP host locale SIP tenant di classe vocale 200 SRTP nessun VAD

    Spiegazione dei comandi:

    Voice dial-peer 201 Descrizione VoIP in uscita dial-peer a Webex Calling

    Definisce un dial-peer VOIP con un tag pari a 201 e viene fornita una descrizione significativa per semplificare la gestione e la risoluzione dei problemi

    server SIP di destinazione sessione

    Indica che il server SIP globale è la destinazione per le chiamate da questo peer di chiamata. Webex Calling server definito nel tenant 200 viene ereditato per questo dial-peer.

    stordimento di classe vocale-uso 200

    La funzione di stordimento delle associazioni sul gateway locale consente di inviare richieste di stordimento generate localmente sul percorso multimediale negoziato. Ciò consente di aprire il diretto nel firewall.

    Nessun host locale SIP di classe vocale

    Disabilita la sostituzione del nome host locale DNS al posto dell'indirizzo IP fisico nelle intestazioni from, Call-ID e remote-Party-ID dei messaggi in uscita.

    Classe vocale SIP tenant 200

    Il peer di chiamata eredita tutti i parametri dal tenant 200 (LGW <-->Webex Calling trunk) a meno che lo stesso parametro non sia definito sotto il peer-to-dial.</-->

    Srtp

    SRTP è abilitato per questo segmento di chiamata.

    Nessun VAD

    Disabilita rilevamento attività vocale.

4

Configurare i seguenti gruppi di peer Dial (DPG):

  1. Definisce il gruppo di peer 100. Il peer di chiamata in uscita 101 è la destinazione per qualsiasi gruppo di chiamate in ingresso con chiamata peer 100. Applicheremo DPG 100 a una chiamata in ingresso 200 definita in seguito per Webex Calling--> LGW--> PSTN Path.

    Classe vocale DPG 100 Descrizione IP in arrivo PSTN (DP100) a Webex Calling (DP201) dial-peer 101 preferenza 1
  2. Definisci gruppo di chiamata-peer 200 con chiamata in uscita 201 come destinazione per CUCM--> LGW--> Webex Calling Path. DPG 200 verrà applicato alla chiamata in ingresso 100 definita in seguito.

    Classe vocale DPG 200 Descrizione IP in arrivo PSTN (DP100) a Webex Calling (DP201) dial-peer 201 preferenza 1
5

Configurare i seguenti peer di chiamata in ingresso:

  1. Accesso con chiamata in ingresso per le chiamate PSTN IP in arrivo:

    Voice dial-peer 100 Descrizione VoIP in arrivo dial-peer da PSTN protocollo di sessione SIPv2 destinazione DPG 200 URI in ingresso tramite il codec vocale 100 99 DTMF-inoltro RTP-nte SIP tenant di classe vocale 300 nessun VAD

    Spiegazione dei comandi

    Voice dial-peer 100 Descrizione VoIP in ingresso dial-peer da PSTN

    Definisce un dial-peer VOIP con un tag pari a 100 e viene fornita una descrizione significativa per semplificare la gestione e la risoluzione dei problemi.

    protocollo di sessione SIPv2

    Specifica che questo dial-peer gestirà le gambe delle chiamate SIP.

    URI in arrivo tramite 100

    Tutto il traffico in ingresso da PSTN IP a LocalGW è abbinato all'indirizzo IP Organizzatore dell'intestazione tramite l'accesso in ingresso definito nella classe vocale URI 100 SIP in base all'indirizzo IP di origine (ITSP).

    destinazione DPG 200

    Con la destinazione DPG 200, IOS-XE passa i classici criteri di corrispondenza tra peer in uscita e straight away procede all'impostazione del chiamata in uscita Leg utilizzando i peer Dial definiti all'interno del gruppo di destinazione dial-peer 200, che è dial-peer 201.

    Classe vocale SIP tenant 300

    Il peer di chiamata erediterà tutti i parametri dal tenant 300 a meno che lo stesso parametro non sia definito sotto il peer di chiamata.

    Nessun VAD

    Disabilita rilevamento attività vocale.

  2. Dial-peer in ingresso per le Webex Calling di chiamata in arrivo:

    Voice dial-peer 200 Descrizione VoIP in arrivo dial-peer da Webex Calling protocollo di sessione SIPv2 destinazione DPG 100 richiesta URI in ingresso 200 codec vocale 99 errore di classe vocale-uso 200 SIP classe vocale. 200 SRTP nessun VAD

    Spiegazione dei comandi

    Voice dial-peer 200 Descrizione VoIP in ingresso dial-peer da Webex Calling

    Definisce un dial-peer VOIP con un tag pari a 200 e viene fornita una descrizione significativa per semplificare la gestione e la risoluzione dei problemi.

    richiesta URI in arrivo 200

    Tutto il traffico in ingresso da Webex Calling a LGW può essere abbinato al modello DTG univoco nell'URI della richiesta, identificando in modo univoco il sito del gateway locale all'interno di un'azienda e nell'ecosistema Webex Calling.

    destinazione DPG 100

    Con la destinazione DPG 100, IOS-XE passa i classici criteri di corrispondenza tra peer in uscita e straight away procede all'impostazione del chiamata in uscita Leg utilizzando i peer Dial definiti all'interno del gruppo di destinazione dial-peer 300, che è dial-peer 101.

    stordimento di classe vocale-uso 200

    La funzione di stordimento delle associazioni sul gateway locale consente di inviare richieste di stordimento generate localmente sul percorso multimediale negoziato. Ciò consente di aprire il diretto nel firewall.

    Classe vocale SIP tenant 200

    Il peer di chiamata erediterà tutti i parametri dal tenant 200 a meno che lo stesso parametro non sia definito sotto il peer di chiamata.

    Srtp

    Abilita SRTP per questo segmento di chiamata.

    Nessun VAD

    Disabilita rilevamento attività vocale.

PSTN a Webex Calling

Tutti i piedini di chiamata PSTN IP sul gateway locale vengono abbinati su un numero di telefono 100 poiché definiscono i criteri di corrispondenza per l'intestazione VIA con l'indirizzo IP del PSTN IP. La selezione della chiamata in uscita è dettata da DPG 200 che richiama direttamente il numero 201 di chiamata in uscita, con il server Webex Calling elencato come destinazione.

Webex Calling a PSTN

Tutti i segmenti di chiamata in ingresso Webex Calling sul gateway locale vengono abbinati su una riunione con prefisso 200 poiché soddisfano i criteri di corrispondenza per il modello di intestazione URI richiesta con il parametro TrunkGroup OTG/DTG, univoco per questa distribuzione del gateway locale. La selezione della chiamata in uscita è dettata da DPG 100 che richiama direttamente il numero 101 di chiamata in uscita, con l'indirizzo IP IP PSTN elencato come destinazione.

Per questa opzione di distribuzione, è richiesta la seguente configurazione sul gateway locale:

  1. Tenant di classi vocali— è necessario creare altri tenant per i dial-peer di Unified cm e ITSP, simile al tenant 200 creato per Webex Calling di fronte a dial-peer.

  2. URI di classe vocale: modelli che definiscono indirizzi IP/porte host per vari trunk terminando su LGW. da Unified CM a LGW per PSTN destinazioni; Unified CM a LGW per Webex Calling destinazioni; Webex Calling a LGW; e PSTN terminazione SIP trunk su LGW.

  3. Gruppo di server di classe vocale:indirizzi/porte IP di destinazione per i trunk in uscita da LGW a Unified cm, da LGW a Webex Calling e LGW a PSTN Trunk SIP.

  4. Peerdi chiamata in uscita: consente di instradare le chiamate in uscita da LGW a Unified cm, trunk SIP ITSP e/o Webex Calling.

  5. Classe vocale DPG— peer in uscita di destinazione (s) richiamati da un dial-peer in ingresso.

  6. Peer di chiamata in ingresso — per accettare le chiamate in ingresso da Unified cm, ITSP e/o Webex Calling.

1

Configurare i seguenti tenant di classe vocale:

  1. La classe vocale tenant 100 viene applicata a tutti i colleghi di chiamata in uscita di Unified CM e IP PSTN:

    Classe vocale tenant 100 trasporto sessione UDP URL SIP errore-PassThru bind di controllo Binding-interfaccia GigabitEthernet0/0/0 bind media source-interfaccia GigabitEthernet0/0/0 nessun contenuto pass-thru personalizzato-SDP
  2. La classe vocale tenant 300 verrà applicata a tutti i colleghi di chiamata in ingresso di Unified CM e IP PSTN:

    Classe vocale tenant 300 bind controllo origine-interfaccia GigabitEthernet0/0/0 bind media source-interfaccia GigabitEthernet0/0/0 nessun contenuto pass-thru personalizzato-SDP
2

Configurare i seguenti URI di classe vocale:

  1. Definisce l'indirizzo IP Organizzatore dell'ITSP:

    Classe vocale URI 100 host SIP IPv4:192.168.80.13
  2. Definire un motivo per identificare in modo univoco un sito gateway locale all'interno di un'azienda in base al parametro TrunkGroup OTG/DTG dell'hub di controllo:

    Classe vocale URI 200 modello SIP DTG = hussain2572. LGU

     

    Il gateway locale attualmente non supporta il carattere di sottolineatura "_" nel modello di corrispondenza. Come soluzione, utilizziamo dot "." (corrispondente a qualsiasi) in modo che corrisponda a "_".

    INVITO ricevuto SIP: + 16785550123 @ 198.18.1.226:5061; trasporto = TLS;DTG = hussain2572_lgu SIP/2.0 tramite: SIP/2.0/TLS 199.59.70.30:8934; Branch = z9hG4bK2hokad30fg14d 0358060.1 motivo: 8934
  3. Definisce la segnalazione unificata di CM attraverso la porta per il Webex Calling trunk:

    Classe vocale URI 300 modello SIP: 5065
  4. Definisce indirizzo IP di segnalazione origine CUCM e porta per PSTN Trunk:

    Classe vocale URI 302 SIP pattern 192.168.80.60:5060
3

Configurare i seguenti gruppi di classi vocali:

  1. Definisce l'indirizzo IP dell'host di destinazione Unified CM trunk e il numero di porta per Unified CM Group 1 (5 nodi). Unified CM utilizza la porta 5065 per il traffico in ingresso sul trunk Webex Calling (Webex Calling <->LGW--> Unified cm).</->

    server di classe vocale-gruppo 301 IPv4 192.168.80.60 Port 5065
  2. Definisce l'indirizzo IP dell'host di destinazione Unified CM trunk e il numero di porta per Unified CM Group 2, se applicabile:

    server di classe vocale-gruppo 303 IPv4 192.168.80.60 Port 5065
  3. Definisce l'indirizzo IP dell'host di destinazione Unified CM trunk per Unified CM Group 1 (5 nodi). Unified CM utilizza la porta predefinita 5060 per il traffico in ingresso sul trunk PSTN. Senza numero di porta specificato, viene utilizzato il valore predefinito 5060. (PSTN <->LGW--> Unified cm)</->

    server di classe vocale-gruppo 305 IPv4 192.168.80.60
  4. Definisce l'indirizzo IP dell'host di destinazione Unified CM trunk per Unified CM Group 2, se applicabile.

    server di classe vocale-gruppo 307 IPv4 192.168.80.60
4

Configurare i seguenti colleghi di chiamata in uscita:

  1. Peer di chiamata in uscita verso PSTN IP:

    Voice dial-peer 101 Descrizione VoIP in uscita dial-peer to IP PSTN destinazione-motivo negativo. Protocollo di sessione SIPv2 destinazione IPv4:192.168.80.13 codec di classe vocale 99 DTMF-inoltro RTP-nte SIP tenant di classe vocale 100 nessun VAD

    Spiegazione dei comandi

    Voice dial-peer 101 Descrizione VoIP in uscita dial-peer a PSTN

    Definisce un dial-peer VOIP con un tag pari a 101 e viene fornita una descrizione significativa per semplificare la gestione e la risoluzione dei problemi.

    destinazione-motivo negativo. Male

    Sequenza di cifre che consente la selezione di questo dial-peer. Tuttavia, richiameremo questo prefisso di chiamata in uscita direttamente dal sistema di chiamata in ingresso utilizzando le istruzioni DPG e che ignora i criteri di corrispondenza dei modelli di cifre. Di conseguenza, stiamo utilizzando un motivo arbitrario basato su cifre alfanumeriche consentite dalla CLI di destinazione.

    protocollo di sessione SIPv2

    Specifica che questo dial-peer gestirà le gambe delle chiamate SIP.

    destinazione sessione IPv4:192.168.80.13

    Indica l'indirizzo IPv4 di destinazione in cui verrà inviato questo segmento di chiamata. (In questo caso, l'indirizzo IP di ITSP).

    codec di classe vocale 99

    Indica il codec elenco delle preferenze 99 da utilizzare per questo dial-peer.

    Classe vocale SIP tenant 100

    Il peer di chiamata erediterà tutti i parametri dal tenant 100 a meno che lo stesso parametro non sia definito sotto il peer di chiamata.

  2. Chiamata in uscita verso Webex Calling:

    Voice dial-peer 201 Descrizione VoIP in uscita dial-peer per Webex Calling destinazione-motivo negativo. Errore di sessione protocollo sipv2 Session target SIP-server codec di classe vocale 99 DTMF-inoltro RTP-nte Voice-Class stun-uso 200 nessun Voice-Class SIP host locale SIP tenant di classe vocale 200 SRTP nessun VAD

    Spiegazione dei comandi

    Voice dial-peer 201 Descrizione VoIP in uscita dial-peer a Webex Calling

    Definisce un dial-peer VOIP con un tag pari a 201 e viene fornita una descrizione significativa per semplificare la gestione e la risoluzione dei problemi.

    server SIP di destinazione sessione

    Indica che il server SIP globale è la destinazione per le chiamate da questo peer di chiamata. Webex Calling server definito nel tenant 200 verrà ereditato per questo dial-peer.

    stordimento di classe vocale-uso 200

    La funzione di stordimento delle associazioni su LGW consente di inviare richieste di stordimento generate localmente sul percorso multimediale negoziato. Ciò consente di aprire il diretto nel firewall.

    Nessun host locale SIP di classe vocale

    Disabilita la registrazione del nome host locale DNS al posto dell'indirizzo IP fisico nelle intestazioni from, Call-ID e remote-Party-ID dei messaggi in uscita.

    Classe vocale SIP tenant 200

    Il peer di chiamata eredita tutti i parametri dal tenant 200 (LGW <-->Webex Calling trunk) a meno che lo stesso parametro non sia definito sotto il peer-to-dial.</-->

    Srtp

    SRTP è abilitato per questo segmento di chiamata.

  3. Chiamata in uscita verso il trunk Webex Calling di Unified CM:

    Voice dial-peer 301 Descrizione VoIP in uscita dial-peer per CUCM-gruppo-1 per in ingresso da Webex Calling-nodi da 1 a 5 destinazione-motivo negativo. Protocollo di sessione non disponibile SIPv2 server di sessione-gruppo 301 codec di classe vocale 99 DTMF-inoltro RTP-nte SIP tenant classe vocale 100 nessun VAD

    Spiegazione dei comandi

    Voice dial-peer 301 Descrizione VoIP in uscita dial-peer a CUCM-gruppo-1 per in ingresso da Webex Calling – nodi da 1 a 5

    Definisce un dial-peer VOIP con un tag pari a 301 e viene fornita una descrizione significativa per semplificare la gestione e la risoluzione dei problemi.

    server di sessione-gruppo 301

    Anziché l'indirizzo IP di destinazione della sessione nel peer di chiamata, si punta a un gruppo di server di destinazione (server-group 301 per la chiamata-peer 301) per definire più nodi di destinazione UCM anche se l'esempio Mostra solo un singolo nodo.

    Gruppo di server in peer di chiamata in uscita

    Con più colleghi di chiamata in DPG e più server nel gruppo di server dial-peer, è possibile ottenere una distribuzione casuale delle chiamate su tutti gli abbonati di elaborazione chiamate Unified CM o Hunt in base a una preferenza definita. Ciascun gruppo di server può avere fino a cinque server (IPv4/V6 con o senza porta). Un secondo gruppo di server di chiamata e secondo è richiesto solo se vengono utilizzati più di cinque sottoscrittori di elaborazione delle chiamate.

    https://www.cisco.com/c/en/us/td/docs/ios-xml/ios/voice/cube/configuration/cube-book/multiple-server-groups.html Per ulteriori informazioni, vedere https://www.Cisco.com/c/en/US/TD/docs/iOS-XML/iOS/Voice/Cube/Configuration/Cube-Book/multiple-server-groups.html.

  4. Secondo dial-peer in uscita verso Unified CM ' s Webex Calling trunk se si dispone di più di 5 nodi Unified CM:

    Voice dial-peer 303 Descrizione VoIP in uscita dial-peer per CUCM-gruppo-2 per in ingresso da Webex Calling-nodi da 6 a 10 destinazione-motivo negativo. Protocollo di sessione non disponibile SIPv2 server di sessione-gruppo 303 codec di classe vocale 99 DTMF-inoltro RTP-nte SIP tenant classe vocale 100 nessun VAD
  5. Chiamata in uscita verso il trunk PSTN di Unified CM:

    Voice dial-peer 305 Descrizione VoIP in uscita dial-peer per CUCM-gruppo-1 per in ingresso da PSTN-nodi da 1 a 5 destinazione-motivo negativo. Protocollo di sessione non disponibile SIPv2 server di sessione-gruppo 305 codec di classe vocale 99 DTMF-inoltro RTP-nte SIP tenant classe vocale 100 nessun VAD
  6. Secondo dial-peer in uscita verso Unified CM ' s PSTN Trunk se si dispone di più di 5 nodi Unified CM:

    Voice dial-peer 307 Descrizione VoIP in uscita dial-peer per CUCM-gruppo-2 per in ingresso da PSTN-nodi da 6 a 10 destinazione-motivo negativo. Protocollo di sessione non disponibile SIPv2 server di sessione-gruppo 307 codec di classe vocale 99 DTMF-inoltro RTP-nte SIP tenant classe vocale 100 nessun VAD
5

Configurare il seguente DPG:

  1. Definisce DPG 100. Il peer di chiamata in uscita 101 è la destinazione per qualsiasi gruppo di chiamate in ingresso con chiamata peer 100. Applicheremo DPG 100 a chiamata in ingresso 302 definita in seguito per Unified cm--> LGW--> PSTN percorso:

    Classe vocale DPG 100 dial-peer 101 preferenza 1
  2. Definisci DPG 200 con chiamata in uscita 201 come destinazione per Unified cm--> LGW--> Webex Calling Path:

    Classe vocale DPG 200 dial-peer 201 preferenza 1
  3. Definisci DPG 300 per i colleghi di chiamata in uscita 301 o 303 per il Webex Calling--> LGW--> percorso Unified cm:

    Classe vocale DPG 300 dial-peer 301 preferenza 1 dial-peer 303 preferenza 1
  4. Definisci DPG 302 per i colleghi di chiamata in uscita 305 o 307 per il PSTN--> LGW--> percorso Unified cm:

    Classe vocale DPG 302 dial-peer 305 preferenza 1 dial-peer 307 preferenza 1
6

Configurare i seguenti peer di chiamata in ingresso:

  1. Accesso con chiamata in ingresso per le chiamate PSTN IP in arrivo:

    Voice dial-peer 100 Descrizione VoIP in arrivo dial-peer da PSTN protocollo di sessione SIPv2 destinazione DPG 302 URI in ingresso tramite il codec vocale 100 99 DTMF-inoltro RTP-nte SIP tenant di classe vocale 300 nessun VAD

    Spiegazione dei comandi

    Voice dial-peer 100 Descrizione VoIP in ingresso dial-peer da PSTN

    Definisce un dial-peer VOIP con un tag pari a 100 e viene fornita una descrizione significativa per semplificare la gestione e la risoluzione dei problemi.

    protocollo di sessione SIPv2

    Specifica che questo dial-peer gestirà le gambe delle chiamate SIP.

    URI in arrivo tramite 100

    Tutto il traffico in ingresso da PSTN IP a LGW è abbinato all'indirizzo IP Organizzatore dell'intestazione tramite l'accesso in ingresso definito nella classe vocale URI 100 SIP in base all'indirizzo IP di origine (ITSP).

    destinazione DPG 302

    Con la destinazione DPG 302, IOS-XE passa i classici criteri di corrispondenza tra peer in uscita e straight away procede all'impostazione del chiamata in uscita Leg utilizzando i peer Dial definiti all'interno della destinazione DPG 302, che può essere un dial-peer 305 o un dial-peer 307.

    Classe vocale SIP tenant 300

    Il peer di chiamata erediterà tutti i parametri dal tenant 300 a meno che lo stesso parametro non sia definito sotto il peer di chiamata.

  2. Dial-peer in ingresso per le Webex Calling di chiamata in arrivo:

    Voice dial-peer 200 Descrizione VoIP in arrivo dial-peer da Webex Calling protocollo di sessione SIPv2 destinazione DPG 300 URI in ingresso tramite 200 richiesta URI in ingresso 200 codec di classe vocale 99 DTMF-inoltro RTP-nte Voice-Class stun-uso 200 classe vocale SIP tenant 200 SRTP no VAD

    Spiegazione dei comandi

    Voice dial-peer 200 Descrizione VoIP in ingresso dial-peer da Webex Calling

    Definisce un dial-peer VOIP con un tag pari a 200 e viene fornita una descrizione significativa per semplificare la gestione e la risoluzione dei problemi.

    richiesta URI in arrivo 200

    Tutto il traffico in ingresso da Webex Calling a LGW può essere abbinato al modello DTG univoco nell'URI della richiesta, identificando in modo univoco un sito gateway locale all'interno di un'azienda e nell'ecosistema Webex Calling.

    destinazione DPG 300

    Con la destinazione DPG 300, IOS-XE passa i classici criteri di corrispondenza tra peer in uscita e straight away procede all'impostazione del chiamata in uscita Leg utilizzando i peer Dial definiti all'interno della destinazione DPG 300, che può essere un dial-peer 301 o un dial-peer 303.

    stordimento di classe vocale-uso 200

    La funzione di stordimento delle associazioni su LGW consente di inviare richieste di stordimento generate localmente sul percorso multimediale negoziato. Ciò consente di aprire il diretto nel firewall.

    Classe vocale SIP tenant 200

    Il peer di chiamata eredita tutti i parametri dal tenant 200 a meno che lo stesso parametro non sia definito sotto il peer-to-dial.

    Srtp

    Abilita SRTP per questo segmento di chiamata.

  3. Dial-peer in ingresso per le gambe di chiamata Unified CM in ingresso con Webex Calling come destinazione:

    Voice dial-peer 300 Descrizione VoIP in ingresso dial-peer da CUCM per Webex Calling protocollo di sessione SIPv2 destinazione DPG 200 URI in ingresso tramite il codec vocale 300 99 DTMF-inoltro RTP-nte SIP tenant di classe vocale 300 nessun VAD

    Spiegazione dei comandi

    Voice dial-peer 300 Descrizione VoIP in ingresso dial-peer da CUCM per Webex Calling

    Definisce un dial-peer VOIP con un tag pari a 300 e viene fornita una descrizione significativa per semplificare la gestione e la risoluzione dei problemi.

    URI in arrivo tramite 300

    Tutto il traffico in ingresso da Unified CM a LGW viene abbinato alla porta di origine via (5065), definita nella classe vocale URI 300 SIP.

    destinazione DPG 200

    Con la destinazione DPG 200, IOS-XE passa i classici criteri di corrispondenza tra peer in uscita e straight away procede all'impostazione del chiamata in uscita Leg utilizzando i dial-peer definiti all'interno della destinazione DPG 200, che saranno di tipo quadrante 201.

    Classe vocale SIP tenant 300

    Il peer di chiamata erediterà tutti i parametri dal tenant 300 a meno che lo stesso parametro non sia definito sotto il peer di chiamata.

  4. Dial-peer in ingresso per le gambe di chiamata Unified CM in ingresso con PSTN come destinazione:

    Voice dial-peer 302 Descrizione VoIP in ingresso dial-peer da CUCM per PSTN protocollo di sessione SIPv2 destinazione DPG 100 URI in ingresso tramite il codec vocale 302 99 DTMF-inoltro RTP-nte SIP tenant di classe vocale 300 nessun VAD

    Spiegazione dei comandi

    Voice dial-peer 302 Descrizione VoIP in ingresso dial-peer da CUCM per PSTN

    Definisce un dial-peer VoIP con un tag di 302 e una descrizione significativa viene fornita per semplificare la gestione e la risoluzione dei problemi.

    URI in arrivo tramite 302

    Tutto il traffico in ingresso da Unified CM a LGW per una destinazione PSTN viene abbinato all'indirizzo IP di segnalazione dell'origine Unified CM e attraverso la porta definita nella classe vocale URI 302 SIP. Viene utilizzata la porta SIP standard 5060.

    destinazione DPG 100

    Con la destinazione DPG 100, IOS-XE passa i classici criteri di corrispondenza tra peer in uscita e straight away procede all'impostazione del chiamata in uscita Leg utilizzando i dial-peer definiti all'interno della destinazione DPG 100, che saranno di tipo quadrante 101.

    Classe vocale SIP tenant 300

    Il peer di chiamata erediterà tutti i parametri dal tenant 300 a meno che lo stesso parametro non sia definito sotto il peer di chiamata.

IP PSTN a Unified CM PSTN Trunk

Piattaforma Webex Calling per Unified CM Webex Calling trunk

Unified CM PSTN Trunk per IP PSTN

Unified CM Webex Calling trunk a piattaforma Webex Calling

Filigrana
27 lug 2020| vista/e | persone pensano che sia stato utile

Implementare l'alta disponibilità del cubo come gateway locale

Il gateway locale (LGW) è l'unica opzione per fornire l'accesso PSTN locale per i clienti Cisco Webex Calling. L'obiettivo di questo documento è fornire assistenza nella creazione di una configurazione di gateway locale mediante cubi ad alta disponibilità CUBE, attivi/di standby per il failover con stato delle chiamate attive.

Fondamenti

Prerequisiti

Prima di distribuire CUBE HA come gateway locale per Webex Calling, accertarsi di avere una conoscenza approfondita dei seguenti concetti:

Le linee guida di configurazione fornite in questo articolo presuppongono una piattaforma Gateway locale dedicata senza configurazione vocale esistente. Se è in corso la modifica di una distribuzione Enterprise CUBE esistente per utilizzare anche la funzione gateway locale per Cisco Webex Calling, prestare particolare attenzione alla configurazione applicata per garantire che i flussi di chiamate e le funzionalità esistenti non vengano interrotti e accertarsi di aderire ai requisiti di progettazione del cubo HA.

Componenti hardware e software

Il cubo HA come gateway locale richiede IOS-XE versione 16.12.2 o successiva ed è supportato sulle seguenti piattaforme:

  • Serie ISR4000-4321, 4331, 4351, 4431, 4451, 4461 (IOS-XE 17.2.1 r)
  • Serie CSR1000 — vCUBE (configurazioni a 1, 2 e 4 vCPU)


I comandi Mostra e i registri in questo articolo si basano su una release software minima di Cisco IOS-XE 16.12.2 implementata su un vCUBE (CSR1000v).

Materiale di riferimento

Panoramica sulla soluzione Webex Calling

Cisco Webex Calling è un'offerta di collaborazione che offre un'alternativa basata su cloud multi-tenant al servizio telefonico PBX locale con due opzioni di PSTN per i clienti:

  • Provider PSTN cloud connected
  • Gateway locale

La distribuzione del gateway locale (rappresentata di seguito) è il punto di interesse di questo articolo. Il gateway locale è l'opzione porta PSTN personale per Cisco Webex Calling fornendo connettività a un servizio di PSTN di proprietà del cliente. Fornisce inoltre la connettività a una distribuzione IP PBX locale, ad esempio Cisco Unified CM. Tutte le comunicazioni da e verso il cloud sono protette utilizzando il trasporto TLS per SIP e SRTP per supporti.

La figura seguente mostra una distribuzione Webex Calling senza alcun IP PBX esistente ed è applicabile a una distribuzione singola o multisito. La configurazione descritta in questo articolo si basa su questa distribuzione.

Ridondanza box-casella Layer 2

La ridondanza box-to-box ad alta disponibilità CUBE HA utilizza il protocollo dell'infrastruttura del gruppo di ridondanza (RG) per formare una coppia di router attiva/standby. Questa coppia condivide lo stesso indirizzo IP virtuale (VIP) tra le rispettive interfacce e lo scambio continuo dei messaggi di stato. Le informazioni della sessione del cubo sono controllate attraverso la coppia di router consentendo al router standby di prendere tutte le responsabilità di elaborazione delle chiamate cubiche immediatamente, se il router attivo si spegne, con conseguente conservazione di segnali e supporti.


Il controllo puntato è limitato alle chiamate connesse con i pacchetti multimediali. Le chiamate in transito non vengono controllate (ad esempio, uno stato di prova o di chiamata).

In questo articolo, CUBE HA farà riferimento alla ridondanza box-to-Box (B2B) Layer 2 ad alta disponibilità (HA) per conservazione chiamata

A seguito di IOS-XE 16.12.2, CUBE HA può essere distribuito come gateway locale per le distribuzioni Cisco Webex Calling e verranno descritte le considerazioni di progettazione e le configurazioni in questo articolo. Questa figura Visualizza una configurazione tipica del cubo HA come gateway locale per una distribuzione Cisco Webex Calling.

Componente infra gruppo di ridondanza

Il componente gruppo di ridondanza (RG) infra fornisce il supporto dell'infrastruttura di comunicazione Box-Box tra i due cubi e negozia lo stato finale di ridondanza stabile. Questo componente fornisce anche:

  • Un protocollo simile a HSRP che negozia lo stato di ridondanza finale per ciascun router scambiando messaggi keepalive e Hello tra i due cubi (attraverso l'interfaccia di controllo), GigabitEthernet3 nella figura precedente.
  • Un meccanismo di trasporto per il controllo del segnale e dello stato multimediale di ciascuna chiamata da Active al router standby (attraverso l'interfaccia dati) — GigabitEthernet3 nella figura precedente.

  • Configurazione e gestione dell'interfaccia IP virtuale (VIP) per le interfacce di traffico (è possibile configurare più interfacce di traffico utilizzando lo stesso gruppo RG) – GigabitEthernet 1 e 2 sono considerate interfacce di traffico.

Questo componente RG deve essere configurato specificamente per supportare la funzionalità Voice B2B HA.

Gestione indirizzi IP virtuale (VIP) per segnali e supporti

Il sistema HA si basa su VIP per ottenere ridondanza. Il VIP e le interfacce fisiche associate su entrambi i cubi nella coppia cubo HA devono risiedere nella stessa subnet LAN. La configurazione del VIP e l'associazione dell'interfaccia VIP a una particolare applicazione vocale (SIP) sono obbligatorie per il supporto HA di Voice B2B. Dispositivi esterni come Unified CM, Webex Calling Access SBC, provider di servizi o proxy, utilizzano VIP come indirizzo IP di destinazione per le chiamate che attraversano i router HA del cubo. Di conseguenza, da un punto di vista Webex Calling, le coppie del cubo HA agisce come singolo gateway locale.

Le informazioni sulle chiamate di chiamata e sulla sessione RTP di quelle stabilite vengono indicate dal router attivo al router standby. Quando il router attivo scende, il router standby assume il sopravvento e continua ad inoltrare il flusso RTP precedentemente indirizzato dal primo router.

Le chiamate in uno stato temporaneo al momento del failover non verranno conservate dopo il passaggio. Ad esempio, le chiamate che non sono ancora completamente consolidate o che sono in corso di modifica con una funzione di trasferimento o attesa. Le chiamate stabilite potrebbero essere disconnesse dopo il passaggio.

I seguenti requisiti per l'uso di CUBE HA come gateway locale per il failover con stato delle chiamate:

  • Il cubo HA non può disporre di interfacce TDM o analogiche

  • Gig1 e Gig2 sono denominati interfacce di traffico (SIP/RTP) e Gig3 è un gruppo di ridondanza (RG) di controllo/interfaccia dati

  • Non è possibile inserire più di 2 coppie HA cubo nello stesso dominio di livello 2, uno con ID gruppo 1 e l'altro con ID gruppo 2. Se si configurano coppie di 2 HA con lo stesso ID gruppo, le interfacce di controllo/dati di RG devono appartenere a domini di livello 2 diversi (VLAN, switch separato)

  • Canale porta supportato per entrambe le interfacce di controllo/dati e traffico RG

  • Tutti i segnali/supporti provengono da/all'indirizzo IP virtuale

  • Ogni volta che una piattaforma viene ricaricata in una relazione cubo-HA, viene sempre avviata come standby

  • L'indirizzo inferiore per tutte le interfacce (Gig1, Gig2, Gig3) deve essere sulla stessa piattaforma

  • Identificatore interfaccia di ridondanza, rii deve essere univoco per una combinazione di coppia/interfaccia sullo stesso layer 2

  • La configurazione su entrambi i cubi deve essere identica inclusa la configurazione fisica e deve essere in esecuzione sullo stesso tipo di piattaforma e versione IOS-XE

  • Non è possibile utilizzare le interfacce di loopback come BIND come sempre in alto

  • Più interfacce di traffico (SIP/RTP) (Gig1, Gig2) richiedono la configurazione del tracciamento dell'interfaccia

  • CUBE-HA non è supportato su una connessione tramite cavo incrociato per il collegamento di controllo/dati RG (Gig3)

  • Entrambe le piattaforme devono essere identiche e essere connesse tramite uno switch fisico attraverso tutte le interfacce SIMILARMENTE per il funzionamento del cubo ha, ad esempio, GE0/0/0 di Cube-1 e Cube-2 devono terminare sullo stesso switch e così via.

  • Impossibile avere una terminazione WAN sui cubi direttamente o dati ad alta disponibilità su entrambi i lati

  • Entrambi Active/standby deve essere nello stesso centro dati

  • È obbligatorio utilizzare l'interfaccia L3 separata per la ridondanza (RG Control/Data, Gig3). ad esempio, non è possibile utilizzare l'interfaccia utilizzata per il traffico per gli HA keepalives e il Checkpoint

  • In seguito al failover, il cubo precedentemente attivo passa attraverso un reload by design, conservando segnali e supporti

Configurazione della ridondanza su entrambi i cubi

È necessario configurare la ridondanza box-to-Box Layer 2 su entrambi i cubi destinati a essere utilizzati in una coppia HA per visualizzare gli IP virtuali.

1

Configurare il tracciamento dell'interfaccia a livello globale per tenere traccia dello stato dell'interfaccia.

conf t traccia 1 Interface GigabitEthernet1 line-protocollo di traccia 2 interfaccia GigabitEthernet2 line-uscita protocollo
VCUBE-1 # conf t
VCUBE-1 (config) #Track 1 Interface GigabitEthernet1 line-protocollo
VCUBE-1 (config-Track) #traccia 2 Interface GigabitEthernet2 line-protocollo
VCUBE-1 (config-Track) #Esci
VCUBE-2 # conf t
VCUBE-2 (config) #traccia 1 Interface GigabitEthernet1 line-protocollo
VCUBE-2 (config-Track) #traccia 2 Interface GigabitEthernet2 line-protocollo
VCUBE-2 (config-Track) #Esci

La funzione CLI di traccia viene utilizzata in RG per tenere traccia dello stato dell'interfaccia del traffico vocale in modo che la rotta attiva abbia un ruolo attivo una volta inattivo l'interfaccia di traffico.

2

Configurare un RG da utilizzare con VoIP HA sotto la modalità secondaria di ridondanza dell'applicazione.

ridondanza applicazione ridondante gruppo 1 nome LocalGateway-HA priorità 100 soglia di failover 75 controllo GigabitEthernet3 protocollo 1 dati GigabitEthernet3 timer ritardo 30 reload 60 traccia 1 arresto traccia 2 Arresto uscita protocollo 1 timer hellotime 3 holdtime 10 Esci da Esci uscita
VCUBE-1 (config) #ridondanza
VCUBE-1 (config-Red) #ridondanza applicazione
VCUBE-1 (config-Red-app) #gruppo 1
VCUBE-1 (config-Red-app-GRP) #Name LocalGateway-ha
VCUBE-1 (config-Red-app-GRP) #priority 100 soglia di failover 75
VCUBE-1 (config-Red-app-GRP) #controllo GigabitEthernet3 protocollo 1
VCUBE-1 (config-Red-app-GRP) #dati GigabitEthernet3
VCUBE-1 (config-Red-app-GRP) #timer ritardato 30 reload 60
VCUBE-1 (config-Red-app-GRP) #arresto della traccia 1
VCUBE-1 (config-Red-app-GRP) #traccia 2 arresto
VCUBE-1 (config-Red-app-GRP) #Esci
VCUBE-1 (config-Red-app) #protocollo 1
VCUBE-1 (config-Red-app-prtcl) #timer hellotime 3 holdtime 10
VCUBE-1 (config-Red-app-prtcl) #Esci
VCUBE-1 (config-Red-app) #Esci
VCUBE-1 (config-rosso) #Esci
VCUBE-1 (config) #
VCUBE-2 (config) #ridondanza
VCUBE-2 (config-Red) #ridondanza applicazione
VCUBE-2 (config-Red-app) #gruppo 1
VCUBE-2 (config-Red-app-GRP) #Name LocalGateway-ha
VCUBE-2 (config-Red-app-GRP) #priority 100 soglia di failover 75
VCUBE-2 (config-Red-app-GRP) #controllo GigabitEthernet3 protocollo 1
VCUBE-1 (config-Red-app-GRP) #dati GigabitEthernet3
VCUBE-2 (config-Red-app-GRP) #timer ritardato 30 reload 60
VCUBE-2 (config-Red-app-GRP) #arresto della traccia 1
VCUBE-2 (config-Red-app-GRP) #traccia 2 arresto
VCUBE-2 (config-Red-app-GRP) #Esci
VCUBE-2 (config-Red-app) #protocollo 1
VCUBE-2 (config-rosso-app-prtcl) #timer hellotime 3 holdtime 10
VCUBE-2 (config-Red-app-prtcl) #Esci
VCUBE-2 (config-Red-app) #Esci
VCUBE-2 (config-rosso) #Esci
VCUBE-2 (config) #

Di seguito una spiegazione dei campi utilizzati in questa configurazione:

  • ridondanza— entra in modalità di ridondanza

  • ridondanza applicazione— entra in modalità di configurazione ridondanza applicazione

  • gruppo— entra in modalità di configurazione gruppo applicazioni di ridondanza

  • nome LocalGateway-HA— definisce il nome del gruppo RG

  • Priority 100 soglia di failover 75— specifica la priorità iniziale e le soglie di failover per un RG

  • ritardo timer 30 reload 60— Configura le due volte per ritardi e ricarichi

    • Timer di ritardo che è la quantità di tempo per ritardare la negoziazione di inizializzazione e ruolo di RG Group dopo che l'interfaccia è stata eseguita, ovvero 30 secondi predefinito. Intervallo di 0-10000 secondi

    • Ricarica-questa è la quantità di tempo per ritardare l'inizializzazione del gruppo RG e la negoziazione dei ruoli dopo una ricarica – 60 secondi predefiniti. Intervallo di 0-10000 secondi

    • Si consiglia un timer predefinito, anche se questi timer possono essere regolati in modo da soddisfare eventuali ritardi di convergenza della rete aggiuntivi che si possono verificare durante l'avvio/la ricarica dei router, per garantire che la negoziazione del protocollo RG avvenga dopo che il routing nella rete si è verificato in un punto stabile. Ad esempio, se viene visualizzato dopo il failover che richiede fino a 20 sec per il nuovo STANDBY per visualizzare il primo pacchetto RG HELLO dalla nuova attività, i timer devono essere regolati a' timer Delay 60 reload 120' per fattore in questo ritardo.

  • controllo GigabitEthernet3 Protocol 1— Configura l'interfaccia utilizzata per scambiare messaggi keepalive e Hello tra i due cubi e specifica l'istanza di protocollo che verrà collegata a un'interfaccia di controllo e che entrerà in modalità di configurazione protocollo applicazione di ridondanza

  • Data GigabitEthernet3— Configura l'interfaccia utilizzata per il controllo del traffico dati

  • traccia— tracciamento del gruppo RG delle interfacce

  • protocollo 1— specifica l'istanza di protocollo che verrà collegata a un'interfaccia di controllo e che entrerà in modalità di configurazione protocollo applicazione di ridondanza

  • timer hellotime 3 holdtime 10— Configura i due timer per hellotime e holdtime:

    • Hellotime — intervallo tra messaggi Hello successivi – predefinito 3 secondi. Intervallo 250 millisecondi-254 secondi

    • Holdtime — l'intervallo tra il ricevimento di un messaggio Hello e la presunzione che il router di invio non è riuscito. Questa durata deve essere maggiore di quella di Hello-Time – predefinita di 10 secondi. Intervallo 750 millisecondi-255 secondi

      Si consiglia di configurare il timer di holdtime per almeno 3 volte il valore del timer di hellotime.

3

Abilitare la ridondanza box-to-box per l'applicazione CUBE. Configurare il RG dal passaggio precedente sotto VoIP servizio vocale. Ciò consente all'applicazione CUBE di controllare il processo di ridondanza.

ridondanza VoIP servizio vocale-uscita gruppo 1
VCUBE-1 (config) #servizio vocale VoIP
VCUBE-1 (config-voi-serv) #ridondanza-gruppo 1
% Ha creato l'associazione RG 1 con HA vocale B2B; ricaricare il router per la nuova configurazione per l'effetto
VCUBE-1 (config-voi-serv) # Esci
VCUBE-2 (config) #servizio vocale VoIP
VCUBE-2 (config-voi-serv) #ridondanza-gruppo 1
% Ha creato l'associazione RG 1 con HA vocale B2B; ricaricare il router per la nuova configurazione per l'effetto
VCUBE-2 (config-voi-serv) # Esci

ridondanza-gruppo 1— aggiunta e rimozione di questo comando richiede un aggiornamento per la configurazione aggiornata. Le piattaforme verranno ricaricate dopo aver applicato tutta la configurazione.

4

Configurare le interfacce Gig1 e Gig2 con i rispettivi IP virtuali come mostrato di seguito e applicare l'identificatore di interfaccia di ridondanza (rii)

VCUBE-1 (config) #interfaccia GigabitEthernet1
VCUBE-1 (Config-if) # ridondanza rii 1
VCUBE-1 (Config-if) # ridondanza gruppo 1 IP 198.18.1.228 esclusivo
VCUBE-1 (Config-if) # Esci
VCUBE-1 (config) #
VCUBE-1 (config) #interfaccia GigabitEthernet2
VCUBE-1 (Config-if) # ridondanza rii 2
VCUBE-1 (Config-if) # ridondanza gruppo 1 IP 198.18.133.228 esclusivo
VCUBE-1 (Config-if) # Esci
VCUBE-2 (config) #interfaccia GigabitEthernet1
VCUBE-2 (Config-if) # ridondanza rii 1
VCUBE-2 (Config-if) # gruppo di ridondanza 1 IP 198.18.1.228 Exclusive
VCUBE-2 (Config-if) # Esci
VCUBE-2 (config) #
VCUBE-2 (config) #interfaccia GigabitEthernet2
VCUBE-2 (Config-if) # ridondanza rii 2
VCUBE-2 (Config-if) # gruppo di ridondanza 1 IP 198.18.133.228 Exclusive
VCUBE-v (Config-if) # Esci

Di seguito una spiegazione dei campi utilizzati in questa configurazione:

  • RIIdi ridondanza — configura l'identificatore dell'interfaccia di ridondanza per il gruppo di ridondanza. Richiesto per la generazione di un indirizzo MAC virtuale (VMAC). È necessario utilizzare lo stesso valore di ID rii sull'interfaccia di ciascun router (attivo/STANDBY) con lo stesso VIP.


     

    Se sono presenti più coppie B2B sulla stessa LAN, ciascuna coppia deve avere un ID rii univoco sulle rispettive interfacce (per evitare collisioni). l'opzione ' Mostra tutti i gruppi di applicazioni di ridondanza ' deve indicare le informazioni locali e peer corrette.

  • gruppo di ridondanza 1— associa l'interfaccia al gruppo di ridondanza creato al punto 2 precedente. Configurare il gruppo RG, nonché il VIP assegnato a questa interfaccia fisica.


     

    È obbligatorio utilizzare un'interfaccia separata per la ridondanza, ovvero l'interfaccia utilizzata per il traffico vocale non può essere utilizzata come interfaccia di controllo e dati specificata al punto 2 precedente. In questo esempio, l'interfaccia Gigabit 3 viene utilizzata per il controllo/dati RG

5

Salvare la configurazione del primo cubo e ricaricarla.

La piattaforma per ricaricare l'ultima volta è sempre lo standby.

VCUBE-1 #WR
Configurazione edificio...
QUINDI
VCUBE-1 #reload
Procedere con reload? merà

Dopo aver riavviato completamente Vcube-1 , salvare la configurazione di Vcube-2 e ricaricarla.

VCUBE-2 #WR
Configurazione edificio...
QUINDI
VCUBE-2 #reload
Procedere con reload? merà
6

Verificare che la configurazione box-to-box funzioni come previsto. L'output pertinente è evidenziato in grassetto.

L' ultimo Vcube-2 è stato ricaricato e in base alle considerazioni di progettazione; la piattaforma per ricaricare lo scorso sarà sempre in Standby.

VCUBE-1 #Mostra gruppo applicazioni di ridondanza tutti gli Stati di errore gruppo 1 Info: Priorità di runtime: [100] RG errori RG stato: Aggiornate. Numero totale di commutatori a causa di errori: 0 numero totale di modifiche dello stato di Down/up a causa di errori: 0 gruppo ID: 1 nome gruppo: LocalGateway-ha stato amministrativo: Nessuno stato operativo aggregazione di arresto:  Il mio ruolo: Ruolo peer attivo:  Presenza peer di standby: Sì comm: Sì progressione peer avviata: Sì dominio RF: stato RF BtoB-One: Stato RF peer attivo: Funzione di STANDBY HOT RG Protocol RG 1------------------ruolo: Negoziazione attiva: Priorità abilitata: 100 stato protocollo: Active CTRL INTF (s) stato: Attiva peer attivo: Peer di standby locale: Indirizzo 10.1.1.2, Priority 100, contatore Gi3 INTF : Modifica ruolo in attivo: 1 Modifica ruolo in standby: 1 Disabilita eventi: RG stato inattivo 0, RG chiuso 0 CTRL eventi INTF: in alto 1, giù 0, admin_down 0 ricarica eventi: richiesta locale 0, richiesta peer 0 contesto multimediale RG per RG 1--------------------------stato CTX: ID protocollo attivo: 1 tipo di supporto: Interfaccia di controllo predefinita: GigabitEthernet3 timer Salve corrente: 3000 timer Hello configurato: 3000, timer di attesa: 10000 timer Hello peer: 3000, timer di attesa peer: Statistiche 10000: Pkts 1509, byte 93558, HA Seq 0, numero SEQ 1509, perdita PKT 0 autenticazione non configurata non riuscita: 0 ricarica peer: Nuovo segno TX 0, RX 0: TX 0, RX 0 peer Standy: Presente. Timer di attesa: 10000 pkts 61, byte 2074, HA Seq 0, numero SEQ 69, perdita PKT 0 VCUBE-1 #
VCUBE-2 #Mostra gruppo applicazioni di ridondanza tutti gli Stati di errore gruppo 1 Info: Priorità di runtime: [100] RG errori RG stato: Aggiornate. Numero totale di commutatori a causa di errori: 0 numero totale di modifiche dello stato di Down/up a causa di errori: 0 gruppo ID: 1 nome gruppo: LocalGateway-ha stato amministrativo: Nessuno stato operativo aggregazione di arresto: Il mio ruolo: Ruolo peer di STANDBY:  Presenza Active peer: Sì comm: Sì progressione peer avviata: Sì dominio RF: stato RF BtoB-One: Stato RF peer attivo: Funzione di STANDBY HOT RG Protocol RG 1------------------ruolo: Negoziazione attiva: Priorità abilitata: 100 stato protocollo: Active CTRL INTF (s) stato: Attiva peer attivo: Indirizzo 10.1.1.2, Priority 100, INTF Gi3 peer di standby: Contatori di log locali: Modifica ruolo in attivo: 1 Modifica ruolo in standby: 1 Disabilita eventi: RG stato inattivo 0, RG chiuso 0 CTRL eventi INTF: in alto 1, giù 0, admin_down 0 ricarica eventi: richiesta locale 0, richiesta peer 0 contesto multimediale RG per RG 1--------------------------stato CTX: ID protocollo attivo: 1 tipo di supporto: Interfaccia di controllo predefinita: GigabitEthernet3 timer Salve corrente: 3000 timer Hello configurato: 3000, timer di attesa: 10000 timer Hello peer: 3000, timer di attesa peer: Statistiche 10000: Pkts 1509, byte 93558, HA Seq 0, numero SEQ 1509, perdita PKT 0 autenticazione non configurata non riuscita: 0 ricarica peer: Nuovo segno TX 0, RX 0: TX 0, RX 0 peer Standy: Presente. Timer di attesa: 10000 pkts 61, byte 2074, HA Seq 0, numero SEQ 69, perdita PKT 0 VCUBE-2 #

Configurazione di un gateway locale su entrambi i cubi

Nella nostra configurazione di esempio, stiamo utilizzando le seguenti informazioni da Webex Control Hub per creare la configurazione del gateway locale su entrambe le piattaforme, Vcube-1 e Vcube-2. Il nome utente e la password per questa impostazione sono i seguenti:

  • Nome utente: Hussain1076_LGU

  • Password: lOV12MEaZx

1

Assicurarsi che una chiave master sia preconfigurata per la password con i comandi riportati di seguito prima di poterlo utilizzare nelle credenziali o nei segreti condivisi. Le password di tipo 6 vengono crittografate utilizzando la crittografia AES e la chiave master definita dall'utente.

LocalGateway # conf t LocalGateway (config) #chiave config-password chiave-cifrare Password123 localgateway (config) #crittografia password AES

Di seguito è riportato la configurazione del gateway locale che si applicherà a entrambe le piattaforme in base ai parametri di Control Hub visualizzati sopra, Salva e ricarica. Le credenziali di digest SIP di controllo JUB sono evidenziate in grassetto.

configure terminal crypto pki trustpoint dummyTp revocation-check crl exit sip-ua crypto signaling default trustpoint dummyTp cn-san-validate server transport tcp tls v1.2 end configure terminal crypto pki trustpool import clean url http://www.cisco.com/security/pki/trs/ios_core.p7b end configure terminal voice service voip ip address trusted list ipv4 85.119.56.128 255.255.255.192 ipv4 85.119.57.128 255.255.255.192 ipv4 185.115.196.0 255.255.255.128 ipv4 185.115.197.0 255.255.255.128 ipv4 199.59.64.0 255.255.255.128 ipv4 199.59.65.0 255.255.255.128 ipv4 199.59.66.0 255.255.255.128 ipv4 199.59.67.0 255.255.255.128 ipv4 199.59.70.0 255.255.255.128 ipv4 199.59.71.0 255.255.255.128 exit allow-connections sip to sip media statistics media bulk-stats no supplementary-service sip refer no supplementary-service sip handle-replaces fax protocol pass-through g711ulaw stun stun flowdata agent-id 1 boot-count 4 stun flowdata shared-secret 0 Password123! sip g729 annexb-all early-offer forced end configure terminal voice class sip-profiles 200 rule 9 request ANY sip-header SIP-Req-URI modify "sips:(.*)" "sip:\1" rule 10 request ANY sip-header To modify "<sip:(.*)" "<sip:\1" rule 11 request ANY sip-header From modify "<sips:(.*)" "<sip:\1" rule 12 request ANY sip-header Contact modify "<sips:(.*)>" "<sip:\1;transport=tls>" rule 13 response ANY sip-header To modify "<sips:(.*)" "<sip:\1" rule 14 response ANY sip-header From modify "<sips:(.*)" "<sip:\1" rule 15 response ANY sip-header Contact modify "<sips:(.*)" "<sip:\1" rule 20 request ANY sip-header From modify ">" ";otg=hussain1076_lgu>" rule 30 request ANY sip-header P-Asserted-Identity modify "sips:(.*)" "sip:\1" voice class codec 99 codec preference 1 g711ulaw codec preference 2 g711ulaw codec preference 3 g729r8 exit voice class srtp-crypto 200 crypto 1 AES_CM_128_HMAC_SHA1_80 exit voice class stun-usage 200 stun usage firewall-traversal flowdata exit voice class tenant 200 registrar dns:40462196.cisco-bcld.com scheme sips expires 240 refresh-ratio 50 tcp tls credentials number Hussain5091_LGU username Hussain1076_LGU password 0 lOV12MEaZx realm Broadworks authentication username Hussain5091_LGU password 0 lOV12MEaZx realm BroadWorks authentication username Hussain5091_LGU password 0 lOV12MEaZx realm 40462196.cisco-bcld.com no remote-party-id sip-server dns:40462196.cisco-bcld.com connection-reuse srtp-crypto 200 session transport tcp tls url sips error-passthru asserted-id pai bind control source-interface GigabitEthernet1 bind media source-interface GigabitEthernet1 no pass-thru content custom-sdp sip-profiles 200 outbound-proxy dns:1a01.sipconnect-us10.cisco-bcld.com privacy-policy passthru voice class tenant 100 session transport udp url sip error-passthru bind control source-interface GigabitEthernet2 bind media source-interface GigabitEthernet2 no pass-thru content custom-sdp voice class tenant 300 bind control source-interface GigabitEthernet2 bind media source-interface GigabitEthernet2 no pass-thru content custom-sdp voice class uri 100 sip host ipv4:198.18.133.3 voice class uri 200 sip pattern dtg=hussain1076.lgu dial-peer voice 101 voip description Outgoing dial-peer to IP PSTN destination-pattern BAD.BAD session protocol sipv2 session target ipv4:198.18.133.3 voice-class codec 99 voice-class sip tenant 100 dtmf-relay rtp-nte no vad dial-peer voice 201 voip description Outgoing dial-peer to Webex Calling destination-pattern BAD.BAD session protocol sipv2 session target sip-server voice-class codec 99 voice-class stun-usage 200 no voice-class sip localhost voice-class sip tenant 200 dtmf-relay rtp-nte srtp no vad voice class dpg 100 description Incoming WebexCalling(DP200) to IP PSTN(DP101) dial-peer 101 preference 1 voice class dpg 200 description Incoming IP PSTN(DP100) to Webex Calling(DP201) dial-peer 201 preference 1 dial-peer voice 100 voip desription Incoming dial-peer from IP PSTN session protocol sipv2 destination dpg 200 incoming uri via 100 voice-class codec 99 voice-class sip tenant 300 dtmf-relay rtp-nte no vad dial-peer voice 200 voip description Incoming dial-peer from Webex Calling session protocol sipv2 destination dpg 100 incoming uri request 200 voice-class codec 99 voice-class stun-usage 200 voice-class sip tenant 200 dtmf-relay rtp-nte srtp no vad end copy run start

Per visualizzare il comando Mostra output, abbiamo ricaricato Vcube-2 seguito da Vcube-1, rendendo VCUBE-1 il cubo di standby e Vcube-2 il cubo attivo

2

In un determinato momento, solo una piattaforma manterrà una registrazione attiva come gateway locale con il Webex Calling Access SBC. Dare un'occhiata all'output dei seguenti comandi Mostra.

Mostra gruppo applicazioni ridondanza 1

Mostra stato SIP-UA-registra

VCUBE-1 #Mostra ridondanza gruppo di applicazioni 1 ID gruppo: 1 nome gruppo: LOCALGATEWAY-ha stato amministrativo: Nessuno stato operativo aggregazione di arresto: il mio ruolo:  Ruolo peer di standby: Presenza ACTIVE peer: Sì comm: Sì progressione peer avviata: Sì dominio RF: stato RF BtoB-One: Stato RF in STANDBY: VCUBE attivo-1 #Mostra stato SIP-UA Register Vcube-1 #
VCUBE-2 #Mostra ridondanza gruppo di applicazioni 1 ID gruppo: 1 nome gruppo: LOCALGATEWAY-ha stato amministrativo: Nessuno stato operativo aggregazione di arresto: il mio ruolo:  Ruolo peer attivo: Presenza peer di stato: Sì comm: Sì progressione peer avviata: Sì dominio RF: stato RF BtoB-One: Stato RF peer attivo: STANDBY HOT VCUBE-2 #Mostra SIP-UA registro stato tenant: 200--------------------registrar-indice 1---------------------riga peer scade (sec) reg Survival P-associ-URI = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = =-= = = Hussain5091_LGU-1 48 sì normale VCUBE-2 #

Dall'output precedente, è possibile vedere che Vcube-2 è il LGW attivo che mantiene l'iscrizione con Webex Calling Access SBC, mentre l'output dello "Show SIP-UA Register status" è vuoto in Vcube-1

3

Ora abilitare i seguenti debugger su VCUBE-1

VCUBE-1 #debug ccsip non-chiamata SIP finestra di dialogo di analisi è abilitata Vcube-1 #debug Ccsip info SIP chiamata Info traccia è abilitata Vcube-1 #messaggio ccsip di debug
4

Simulare il failover emettendo il seguente comando su LGW attivo, VCUBE-2 in questo caso.

VCUBE-2 #ridondanza Application reload Group 1 auto

Il passaggio da attivo a LGW STANDBY si verifica anche nel seguente scenario oltre alla CLI elencata sopra

  • Quando il router attivo viene ricaricata
  • Quando il router attivo attiva i cicli di
  • Quando qualsiasi interfaccia configurata da RG del router attivo è in arresto per la quale è abilitato il rilevamento
5

Controllare se VCUBE-1 è stato registrato con Webex Calling Access SBC. VCUBE-2 sarebbe stato ricaricato da ora.

VCUBE-1 #Mostra SIP-UA registro stato tenant: 200--------------------registrar-indice 1---------------------riga peer scade (sec) reg Survival P-associ-URI = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = =-= = = Hussain5091_LGU-1 56 sì normale Vcube-1 #

VCUBE-1 è ora il LGW attivo.

6

Esaminare il log di debug pertinente su VCUBE-1 inviando un registro SIP per Webex Calling tramite l'IP virtuale e ricevendo un 200 OK.

VCUBE-1 # Mostra registro Jan 9 18:37:24.769: % RG_MEDIA -3-TEMPO SCADUTO: RG ID 1 Hello Time scaduto. Gen 9 18:37:24.771: % RG_PROTCOL -5-ROLECHANGE: Modifica ruolo RG ID 1 da standby a attivo 9 18:24.783: % VOICE_HA-2-SWITCHOVER_IND: AVANZAMENTO, da STANDBY_HOT allo stato attivo. Gen 9 18:37:24.783: -1/xxxxxxxxxxxx/SIP/INFO/info/4096/sip_ha_notify_active_role_event: Evento ha ricevuto notifica ruolo attivo Jan 9 18:37:25.758: -1/xxxxxxxxxxxx/SIP/msg/ccsipDisplayMsg: Data invio: Esegui iscrizione SIP: 40462196.cisco-bcld.com:5061 SIP/2.0 tramite: SIP/2.0/TLS 198.18.1.228:5061; Branch = z9hG4bK0374 da: <sip:Hussain5091_LGU@40462196.cisco-bcld.com;otg=hussain1076_lgu>; Tag = 8D573-189 a: <sip:Hussain5091_LGU@40462196.cisco-bcld.com> Data: Gio 09 gennaio 2020 18:37:24 GMT chiamata-ID: FFFFFFFFEA0684EF-324511EA-FFFFFFFF800281CD-FFFFFFFFB5F93B97 agente utente: Cisco-SIPGateway/IOS-16.12.02 max-forward: 70 timestamp: 1578595044 CSeq: 2 contatto di iscrizione: <sip:Hussain5091_LGU@198.18.1.228:5061;transport=tls> Scade: 240 supportato: Contenuto percorso-Lunghezza: 0
Gen 9 18:37:25.995: -1/000000000000/SIP/msg/ccsipDisplayMsg: Ricevuto: SIP/2.0 401 non autorizzato tramite: SIP/2.0/TLS 198.18.1.228:5061; received = 173.38.218.1; Branch = z9hG4bK0374; RPort = 4742 da: <sip:Hussain5091_LGU@40462196.cisco-bcld.com;otg=hussain1076_lgu>; Tag = 8D573-189 a: <sip:Hussain5091_LGU@40462196.cisco-bcld.com>; Tag = SD1u8bd99-1324701502-data 1578595045969: Gio 09 gennaio 2020 18:37:24 GMT chiamata-ID: FFFFFFFFEA0684EF-324511EA-FFFFFFFF800281CD-FFFFFFFFB5F93B97 timestamp: 1578595044 CSeq: 2 registrare WWW-Authenticate; DIGEST area di autenticazione = "BroadWorks", qop = "auth", nonce = "BroadWorksXk572qd01Ti58zliBW", algoritmo = MD5 content-length: 0
Gen 9 18:37:26.000: -1/xxxxxxxxxxxx/SIP/msg/ccsipDisplayMsg: Data invio: REGISTRATI SIP: 40462196. Cisco-bcld.com:5061 SIP/2.0 tramite: SIP/2.0/TLS 198.18.1.228: 5061; Branch = z9hG4bK16DC da: <sip:Hussain5091_LGU@40462196.cisco-bcld.com;otg=hussain1076_lgu>; Tag = 8D573-189 a: <sip:Hussain5091_LGU@40462196.cisco-bcld.com> Data: Gio 09 gennaio 2020 18:37:25 GMT chiamata-ID: FFFFFFFFEA0684EF-324511EA-FFFFFFFF800281CD-FFFFFFFFB5F93B97 agente utente: Cisco-SIPGateway/IOS-16.12.02 max-forward: 70 timestamp: 1578595045 CSeq: 3 contatto di iscrizione: <sip:Hussain5091_LGU@198.18.1.228:5061;transport=tls> Scade: 240 supportato: Autorizzazione percorso: Digest username = "Hussain1076_LGU", Realm = "BroadWorks", URI = "SIPS:40462196. Cisco-bcld. com: 5061", Response = "b6145274056437b9c07f7ecc08ebdb02", nonce = "BroadWorksXk572qd01Ti58z1iBW", cnonce = "3E0E2C4D", qop = autenticazione, algoritmo = MD5, NC = 00000001 contenuto-lunghezza: 0
Gen 9 18:37:26.190: 1/000000000000/SIP/msg/ccsipDisplayMsg: Ricevuto: SIP/2.0 200 OK tramite: SIP/2.0/TLS 198.18.1.228: 5061; received = 173.38.218.1; Branch = z9hG4bK16DC; RPort = 4742 da: <sip:Hussain5091_LGU@40462196.cisco-bcld.com;otg=hussain1076_lgu>; Tag = 8D573-189 a: <sip:Hussain5091_LGU@40462196.cisco-bcld.com>; Tag = SD1u8bd99-1897486570-1578595-46184 ID chiamata: FFFFFFFFEA0684EF-324511EA-FFFFFFFF800281CD-FFFFFFFFB5F93B97 timestamp: 1578595045 CSeq: 3 contatto di iscrizione: <sip:Hussain5091_LGU@198.18.1.228:5061;transport=tls>; scade = 120; q = 0.5 Consenti-eventi: chiamata-info, Seize-line, finestra di dialogo, messaggio-riepilogo, As-funzione-evento, x-Broadworks-hoteling, x-Broadworks-chiamata-Center-stato, contenuto conferenza-lunghezza: 0
Filigrana
27 lug 2020| vista/e | persone pensano che sia stato utile

Configurazione di Unified CM per Webex Calling

È possibile che sia stata richiesta un'integrazione con Unified CM se le ubicazioni abilitate per Webex Calling vengono aggiunte a una distribuzione esistente in cui Unified CM è la soluzione di controllo delle chiamate on-premises e se si richiede una chiamata diretta tra i telefoni iscritti a Unified CM e i telefoni in Webex Calling posizioni.

Configura Trunk SIP profilo di sicurezza per trunk to Gateway locale

Nei casi in cui il gateway locale e il gateway PSTN risiedono sullo stesso dispositivo, Unified CM deve essere abilitato per distinguere tra due tipi di traffico diversi (chiamate da Webex e dal PSTN) che hanno origine dallo stesso dispositivo e applicano una classe differenziata per il servizio a questi tipi di chiamata. Questo trattamento di chiamata differenziato si ottiene effettuando il provisioning di due trunk tra Unified CM e il gateway locale combinato e un dispositivo gateway PSTN che richiede diverse porte di ascolto SIP per i due trunk.

Creare un profilo di sicurezza Trunk SIP dedicato per il trunk del gateway locale con le seguenti impostazioni:

Impostazione Valore
Nome Nome univoco, ad esempio Webex
Descrizione Descrizione significativa, ad esempio Webex trunk SIP profilo di sicurezza
Porta in ingresso Deve corrispondere alla porta utilizzata nella configurazione del gateway locale per il traffico verso/da Webex: 5065

Configurazione del profilo SIP per il trunk del gateway locale

Creare un profilo SIP dedicato per il trunk del gateway locale con le seguenti impostazioni:

Impostazione Valore
Nome Nome univoco, ad esempio Webex
Descrizione Descrizione significativa, ad esempio Webex profilo SIP
Abilita ping per il monitoraggio dello stato della destinazione per i trunk con tipo di servizio "nessuno (predefinito)" Controllato

Creazione di uno spazio di ricerca di chiamata per le chiamate da Webex

Creare uno spazio di ricerca di chiamata per le chiamate provenienti da Webex con le seguenti impostazioni:

Impostazione Valore
Nome Nome univoco, ad esempio Webex
Descrizione Descrizione significativa, ad esempio Webex Calling spazio di ricerca
Partizioni selezionate

DN (+ E. 164 numeri di directory)

ESN (prefisso inter-sito abbreviato)

PSTNInternational (accesso PSTN)

onNetRemote (destinazioni GDPR apprese)


 

L'ultima partizione onNetRemote viene utilizzata solo in un ambiente a più cluster in cui le informazioni di inoltro vengono scambiate tra cluster Unified CM utilizzando il servizio di ricerca Intercluster (ILS) o la replica di dialplan globale (GDPR).

Configurazione di una Trunk SIP da e verso Webex

Creare un SIP trunk per le chiamate da e verso Webex tramite il gateway locale con le seguenti impostazioni:

Impostazione Valore
Informazioni dispositivo
DeviceName Un nome univoco, ad esempio Webex
Descrizione Descrizione significativa, ad esempio Webex trunk SIP
Esegui su tutti i nodi Unified CM attivi Controllato
Chiamate in arrivo
Spazio di ricerca di chiamata Spazio di ricerca di chiamata definito in precedenza: Webex
Spazio di ricerca di chiamata AAR Uno spazio di ricerca di chiamata con accesso solo a PSTN percorsi di inoltro: PSTNReroute
Informazioni SIP
Indirizzo di destinazione Indirizzo IP del cubo del gateway locale
Porta di destinazione 5060
Trunk SIP profilo di sicurezza Precedentemente definito: Webex
Profilo SIP Precedentemente definito: Webex

Configura gruppo di indirizzamento per Webex

Creare un gruppo di indirizzamento con le seguenti impostazioni:

Impostazione Valore
Informazioni gruppo di indirizzamento
Nome gruppo di indirizzamento Un nome univoco, ad esempio Webex
Dispositivi selezionati Trunk SIP configurato in precedenza: Webex

Configura elenco di inoltro per Webex

Creare un elenco di indirizzamento con le seguenti impostazioni:

Impostazione Valore
Informazioni sull'elenco di inoltro
Nome Un nome univoco, ad esempio RL_Webex
Descrizione Descrizione significativa, come l' elenco di inoltro per Webex
Esegui su tutti i nodi Unified CM attivi Controllato
Informazioni membro elenco di inoltro
Gruppi selezionati Solo il gruppo di indirizzamento definito in precedenza: Webex

Creazione di una partizione per Webex destinazioni

Creare una partizione per le destinazioni Webex con le seguenti impostazioni:

Impostazione Valore
Informazioni sull'elenco di inoltro
Nome Nome univoco, ad esempio Webex
Descrizione Descrizione significativa, ad esempio Webex Partition

Operazioni successive

Accertarsi di aggiungere questa partizione a tutti gli spazi di ricerca di chiamata che devono avere accesso a Webex destinazioni. È necessario aggiungere questa partizione specificamente allo spazio di ricerca di chiamata utilizzato come spazio di ricerca di chiamata in ingresso su PSTN Trunk, in modo che sia possibile instradare le chiamate da PSTN a Webex.

Configurazione dei percorsi di inoltro per Webex destinazioni

Configurare i percorsi di indirizzamento per ciascun intervallo su Webex con le seguenti impostazioni:

Impostazione Valore
Percorso di indirizzamento Il modello completo + E. 164 per l'intervallo DID in Webex con il "\" principale. Ad esempio: \ + 140855501XX
Partizione di indirizzamento Webex
Gateway/elenco di indirizzamento RL_Webex
Priorità urgente Controllato

Configurare la normalizzazione delle chiamate tra siti brevi per Webex

Se è richiesto il prefisso inter-site abbreviato per Webex, configurare i modelli di normalizzazione delle chiamate per ciascun intervallo ESN su Webex con le seguenti impostazioni:

Impostazione Valore
Schema di traduzione Schema ESN per l'intervallo ESN in Webex. Ad esempio: 80121XX
Partizione Webex
Descrizione Descrizione significativa, ad esempio Webex schema di normalizzazione
Usa spazio di ricerca di chiamata del mittente Controllato
Priorità urgente Controllato
Non attendere il timeout interdigit sul luppolo successivo Controllato
Maschera di trasformazione parte chiamata Mask per normalizzare il numero in + E. 164. Ad esempio: +140855501xx
Filigrana
27 lug 2020| vista/e | persone pensano che sia stato utile

Impostazione delle funzioni di Webex Calling

Creazione di un partecipante automatico

Assicurarsi che le chiamate vengano risolte e che sia necessario soddisfare le esigenze dei chiamanti. È possibile aggiungere messaggi di saluto, impostare i menu e indirizzare le chiamate a un servizio di segreteria telefonica, una gruppo di risposta, una casella vocale o una persona reale. È possibile creare una pianificazione di 24 ore o fornire diverse opzioni quando l'azienda è aperta o chiusa. È possibile anche inoltrare le chiamate in base agli attributi ID chiamante per creare elenchi VIP o gestire le chiamate da determinati codici di area in modo diverso. Per ulteriori informazioni, vedere gestione degli operatori automatici.

1

Dalla vista del cliente in https://admin.webex.com, andare a funzioni di chiamata dei servizi > > .

2

Fare clic su nuova funzione, quindi scegliere operatore automatico.

3

Selezionare un numero pilota e indicare se si è il proprietario del numero, se è stato fornito dal partner o se si desidera trasferire il numero su.

4

Se si sta effettuando il porting di un numero, è necessario immettere il numero di fatturazione associato al provider di servizi corrente nonché il numero di fatturazione associato al nuovo provider di servizi.

5

Scegliere una posizione, quindi fare clic su Salva.

Operazioni successive

Andare a servizi > chiamata > ordini per verificare lo stato dell'ordine.

Una volta completato l'ordine, è possibile configurare ulteriormente la funzione di chiamata selezionando l'operatore automatico dalle funzioni di chiamata dei servizi > > . I servizi avanzati sono stati portati nel portale di amministrazione delle chiamate in cui è possibile completare la configurazione. Per ulteriori informazioni, vedere gestione degli operatori automatici.

Impostazione di un gruppo di risposta

Si consiglia di impostare i gruppi di risposta nei seguenti scenari:

  • Un team di vendita che desidera un inoltro sequenziale. Una chiamata in arrivo squilla un telefono, ma se non è presente alcuna risposta, la chiamata passa all'agente successivo nell'elenco.

  • Un team di supporto che richiede ai telefoni di suonare tutto in una volta in modo che il primo agente disponibile possa prendere la chiamata.

1

Dalla vista del cliente in https://admin.webex.com, andare a funzioni di chiamata dei servizi > > .

2

Fare clic su nuova funzione, quindi scegliere gruppo di risposta .

3

Inserire un numero pilota e indicare se si è il proprietario del numero, se è stato fornito dal partner o se si desidera trasferire il numero su.

4

Se si sta effettuando il porting di un numero, è necessario immettere il numero di fatturazione associato al provider di servizi corrente nonché il numero di fatturazione associato al nuovo provider di servizi.

5

Fare clic su Salva.

Operazioni successive

Andare a servizi > chiamata > ordini per verificare lo stato dell'ordine.

Al termine dell'elaborazione, è possibile configurare ulteriormente la funzione di chiamata selezionando la gruppo di risposta dalle funzioni di chiamata dei servizi > > . I servizi avanzati sono stati portati nel portale di amministrazione delle chiamate, dove è possibile completare la configurazione. Per ulteriori informazioni, vedere modifica dei gruppi di risposta.

Creazione di un client Receptionist

Aiuta a supportare le esigenze del personale di Front-Office fornendo loro un set completo di opzioni di controllo chiamate, monitoraggio linea su larga scala, Accodamento chiamate, più opzioni e viste della Rubrica, integrazione Outlook e altro.

1

Dalla vista del cliente in https://admin.webex.com, andare a funzioni di chiamata dei servizi > > .

2

Fare clic su nuova funzione, quindi scegliere cliente receptionist.

I servizi avanzati sono stati portati nel portale di amministrazione delle chiamate, dove è possibile completare la configurazione. Per ulteriori informazioni, vedere configurazione receptionist.

Impostazione di un gruppo di paging

È possibile creare una gruppo di cercapersone in modo che gli utenti possano inviare un messaggio audio a una persona, un reparto o un team. Quando qualcuno invia un messaggio a un gruppo di cercapersone, il messaggio viene riprodotto su tutti i dispositivi del gruppo.

Prima di iniziare

  • Il paging richiede il routing multicast utilizzando l'indirizzo IP 239.192.16.240. Accertarsi che l'indirizzo IP sia gratuito solo per l'inoltro multicast.

  • Verificare che le estensioni che si prevede di assegnare a un gruppo di cercapersone siano disponibili e non assegnate.

  • I gruppi di paging devono avere più di un membro e ciascun membro deve disporre di almeno un dispositivo registrato. Se qualcuno ha un gruppo senza dispositivi registrati, sentirà un segnale di occupato.

  • I gruppi di paging funzionano solo con la serie Cisco IP Phone 7800 o 8800, non con gli adattatori telefonici analogici (ATAs).

1

Dalla vista del cliente in https://admin.webex.com, andare a funzioni di chiamata dei servizi > > .

2

Fare clic su nuova funzione, quindi scegliere gruppo di paging.

3

Inserire un numero pilota e indicare se si è il proprietario del numero, se è stato fornito dal partner o se si desidera trasferire il numero su.

4

Se si sta effettuando il porting di un numero, è necessario immettere il numero di fatturazione associato al provider di servizi corrente nonché il numero di fatturazione associato al nuovo provider di servizi.

5

Fare clic su Salva.

Operazioni successive

Andare a servizi > chiamata > ordini per verificare lo stato dell'ordine.

Al termine dell'elaborazione, è possibile configurare ulteriormente la funzione di chiamata selezionando la gruppo di cercapersone dalle funzioni di chiamata dei servizi > > . I servizi avanzati sono stati portati nel portale di amministrazione delle chiamate, dove è possibile completare la configurazione. Per ulteriori informazioni, vedere paging del gruppo.

Creazione di una coda di chiamata

È possibile impostare una coda chiamata in modo che quando non è possibile rispondere alle chiamate dei clienti, vengono fornite una risposta automatica, messaggi di comodità e musica in attesa fino a quando qualcuno non può rispondere alla chiamata.

1

Dalla vista del cliente in https://admin.webex.com, andare a funzioni di chiamata dei servizi > > .

2

Fare clic su nuova funzione, quindi scegliere coda chiamate.

3

Inserire un numero pilota e indicare se si è il proprietario del numero, se è stato fornito dal partner o se si desidera trasferire il numero su.

4

Se si sta effettuando il porting di un numero, è necessario immettere il numero di fatturazione associato al provider di servizi corrente nonché il numero di fatturazione associato al nuovo provider di servizi.

5

Fare clic su Salva.

Operazioni successive

Andare a servizi > chiamata > ordini per verificare lo stato dell'ordine.

Una volta completato l'ordine, è possibile configurare ulteriormente la funzione di chiamata selezionando l'istanza coda chiamata dalle funzioni di chiamata dei servizi > > . I servizi avanzati sono stati portati nel portale di amministrazione delle chiamate, dove è possibile completare la configurazione. Per ulteriori informazioni, vedere configurazione delle code di chiamata.

Imposta ritiro chiamata

È possibile migliorare il lavoro in team e la collaborazione creando un gruppo di risposta per assente in modo che gli utenti possano rispondere a ciascuna chiamata. Quando si aggiungono utenti a un gruppo risposta per assente e un membro del gruppo è assente o occupato, un altro membro può rispondere alle proprie chiamate.

Per informazioni su come impostare un gruppo di risposta per assente, vedere prelievo delle chiamate in Cisco Webex Control Hub.

Impostare Parcheggio chiamata

Parcheggio di chiamata consente a un gruppo definito di utenti di parcheggiare le chiamate rispetto agli altri membri disponibili di un gruppo di parcheggio di chiamata. Le chiamate parcheggiate possono essere ritirate da altri membri del gruppo sul proprio telefono.

Per ulteriori informazioni sull'impostazione di parcheggio di chiamata, vedere parcheggio chiamata in Cisco Webex Control Hub.

Consenti agli utenti di partecipare alle chiamate telefoniche di altre persone

1

Dalla vista del cliente in https://admin.webex.com, andare a utenti, quindi selezionare l'utente che si desidera modificare.

2

Selezionare chiamata, andare a Impostazioni chiamate avanzate, quindi selezionare chiatta in.

3

Attivare l'opzione Barge, scegliere se si desidera che il telefono suoni quando qualcuno si avvia a una chiamata, quindi fare clic su Salva.

Attivazione dell'hoteling per un utente Webex Calling

L'hoteling è costituito da due funzioni: Ospite Organizzatore e ospite hoteling. Queste funzioni collaborano per consentire di nominare telefoni specifici (organizzatori) che gli utenti (ospiti) possono accedere e utilizzare temporaneamente come proprio telefono. Quando un ospite accede a un telefono organizzatore, la profilo utente viene trasferita automaticamente al dispositivo. Il dispositivo organizzatore diventa il dispositivo principale dell'utente per un determinato periodo di tempo.

I passaggi qui riportati possono essere seguiti per configurare un utente come ospite di hoteling. Per informazioni sul telefono organizzatore, vedere configurazione del telefono organizzatore.

1

Dalla vista del cliente in https://admin.webex.com, andare a utenti, quindi selezionare l'utente che si desidera modificare.

2

Selezionare chiamata, scegliere Impostazioni chiamate avanzatee fare clic su hoteling.

3

Attivare l' hoteling, quindi fare clic su Salva.

Impedisci a qualcuno di monitorare lo stato della linea di un utente

1

Dalla vista del cliente in https://admin.webex.com, andare a utentie selezionare l'utente che si desidera modificare.

2

Selezionare chiama, quindi andare a privacy.

3

Scegliere le impostazioni di privacy dell'operatore automatico appropriate per questo utente.

4

Selezionare la casella di controllo Abilita privacy. È possibile decidere se bloccare tutti i partecipanti abbandonando il campo Cerca utente per nome e scegliendo chi può monitorare lo stato della linea di questo utente.

Utilizzando l'esempio esecutivo precedente, si cercherà il nome dell'assistente amministrativo.

5

Fare clic su Salva.

Consenti a un utente di visualizzare lo stato della linea sul telefono di qualcun altro o su un'estensione di Parcheggio chiamata

Il numero massimo di linee monitorate è 50 ma è necessario prendere in considerazione la larghezza di banda. Il massimo può essere determinato anche dal numero di pulsanti di linea sul telefono dell'utente.

1

Dalla vista del cliente in https://admin.webex.com, andare a utentie selezionare l'utente che si desidera modificare.

2

Selezionare chiama, scegliere Impostazioni chiamate avanzate, quindi andare a monitoraggio.

3

Scegliere una delle opzioni seguenti:

  • Aggiungi linea monitorata
  • Aggiungi estensione Parcheggio chiamata
4

Scegliere se si desidera che l'utente possa ricevere una notifica sulle chiamate parcheggiate, cercare la persona o l'estensione del parcheggio di chiamata da monitorare, quindi fare clic su Salva.


 

L'elenco di linee monitorate in Control Hub corrisponde all'ordine di linee monitorate visualizzate sul dispositivo dell'utente. È possibile ordinare nuovamente l'elenco delle linee monitorate in qualsiasi momento.

Filigrana
27 lug 2020| vista/e | persone pensano che sia stato utile

Configurazione e gestione degli utenti che chiamano Webex

È necessario aggiungere ogni utente in Cisco Webex Control Hub per consentire loro di usufruire dei servizi di chiamata Webex. Il numero di utenti che occorre aggiungere determina come aggiungerli in Control Hub, se si aggiunge manualmente ciascun utente per indirizzo e-mail o si aggiungono più utenti utilizzando un file CSV. La scelta è vostra.

È possibile che venga visualizzato un errore se si sta tentando di aggiungere utenti che hanno utilizzato il proprio indirizzo e-mail per creare un account di prova. Fare in modo che gli utenti cancellino la propria organizzazione prima di aggiungerli alla propria organizzazione.


Se si dispone di un Active Directory e si utilizza Cisco Connettore directory quando si aggiungono manualmente le persone in Control Hub, è necessario aggiungerle anche al Active Directory.

Cisco Webex Contact Center non supporta Active Directory.

1

Dalla vista del cliente in https://admin.webex.com Vai a utenti, quindi fare clic su Gestisci utenti.

2

Selezionare Aggiungi o modifica manualmente gli utenti.

3

(facoltativo) Se si inviano automaticamente messaggi e-mail di benvenuto, fare clic su Avanti.

4

Scegliere uno e fare clic su Avanti:

  • Selezionare indirizzo e-maile inserire fino a 25 indirizzi e-mail.
  • Selezionare nomi e indirizzi e-mail, quindi immettere fino a 25 nomi e indirizzi e-mail.

 

È possibile aggiungere utenti disponibili per la conversione alla propria organizzazione.

5

Assegnazione licenza:

  • Se si dispone di un modello di licenza attivo, le licenze vengono assegnate automaticamente ai nuovi utenti ed è possibile rivedere il riepilogo della licenza.
  • Selezionare i servizi da assegnare. Se si dispone di più abbonamenti, scegliere un abbonamento dall'elenco.


 

Se si stanno assegnando licenze per Cisco Webex Contact Center, selezionare Webex teams, quindi assistenza clienti con l' opzione agente Premium e standard . Per aggiungere un supervisore, selezionare entrambe le Opzioni Premium e Supervisor . Un utente viene trattato come agente a meno che non si renda responsabile.

6

Gestione contenuto:

  • Se l'accesso globale è selezionato per la gestione del contenuto aziendale, la gestione del contenuto viene automaticamente assegnata agli utenti.
  • Scegliere un'opzione di gestione del contenuto per ciascun utente.

7

Fare clic su Salva.

  • Un messaggio e-mail viene inviato a ciascuna persona con un invito a partecipare.

  • In Control Hub, le persone vengono visualizzate in uno stato di invito in sospeso fino a quando non eseguono l'accesso per la prima volta. Le licenze vengono assegnate dopo che l'utente ha eseguito la prima segnalazione o se si utilizza Cisco Connettore directory con un dominio richiesto, le licenze vengono assegnate al momento della creazione degli utenti.

8

Rivedere la pagina di riepilogo dei record elaborati e fare clic su fine.

Operazioni successive

È possibile assegnare privilegi amministrativi alle persone nella propria organizzazione.

Prima di iniziare

Se si dispone di più di un file CSV per la propria organizzazione, caricare un file e una volta completata tale attività, è possibile caricare il file successivo.


Alcuni editor di fogli di calcolo rimuovono il segno + dalle celle quando viene aperto il file. csv. Si consiglia di utilizzare un editor di testo per effettuare gli aggiornamenti. csv. Se si utilizza un editor di fogli di calcolo, accertarsi di impostare il formato della cella sul testo e aggiungere di nuovo qualsiasi segno + rimosso.

1

Dalla vista del cliente in https://admin.webex.com, andare a utenti, fare clic su Gestisci utenti e scegliere CSV Aggiungi o modifica utenti.

2

Fare clic su Esporta per scaricare il file ed è possibile inserire informazioni utente in una nuova riga nel file CSV.

  • Per assegnare un servizio, aggiungere true nella colonna di tale servizio e per escludere un servizio, aggiungere false. La colonna ID utente/e-mail (obbligatorio) è l'unico campo obbligatorio. Se sono presenti directory e numeri esterni specifici per ciascun nuovo utente, includere il + principale + per i numeri esterni senza altri caratteri,

    Se si dispone di un modello di licenza attivo, lasciare vuoto tutte le colonne del servizio e il modello viene assegnato automaticamente per il nuovo utente in tale riga.


     

    Non è possibile assegnare autorizzazioni di gestione del contenuto aziendale agli utenti utilizzando il modello di licenza, vedere Abilitazione della gestione del contenuto per gli utenti in Cisco Webex Control Hub per i dettagli.

  • Per assegnare una posizione, inserire il nome nella colonna posizione. Se il campo viene lasciato vuoto, l'utente viene assegnato alla posizione predefinita.

  • Se si aggiungono utenti come supervisori per Cisco Webex Contact Center, è necessario aggiungere manualmente gli utenti. È possibile assegnare solo ruoli standard e Premium con un file CSV.

 

Quando si inserisce il nome di un utente, accertarsi di includere il cognome, altrimenti si potrebbero riscontrare problemi.

3

Fare clic su Importa, selezionare il file e fare clic su Apri.

4

Scegliere Aggiungi solo servizi o Aggiungi e Rimuovi servizi.

Se si dispone di un modello di licenza attivo, scegliere Aggiungi solo servizi.

5

Fare clic su Invia.

Il file CSV viene caricato e l'attività viene creata. È possibile chiudere il browser o questa finestra e l'attività continua a essere eseguita. Per esaminare lo stato di avanzamento dell'attività, vedere gestione delle attività in Cisco Webex Control Hub.

In qualità di amministratore con privilegi completi, è possibile modificare specifici dettagli del servizio per i singoli utenti in Cisco Webex Control Hub.

1

Dalla vista del cliente in https://admin.webex.com Vai a utenti.

2

Selezionare un utente e fare clic su Servizi > Modifica.

3

Se si dispone di più abbonamenti, scegliere un abbonamento dall'elenco.

4

Selezionare i servizi da aggiungere o rimuovere e fare clic su Salva.

Prima di iniziare

Se si dispone di più di un file CSV per la propria organizzazione, caricare un file e una volta completata tale attività, è possibile caricare il file successivo.

Non è possibile eliminare gli utenti o modificare la posizione assegnata a un utente con il modello CSV.


Alcuni editor di fogli di calcolo rimuovono il segno + dalle celle quando viene aperto il file. csv. Si consiglia di utilizzare un editor di testo per effettuare gli aggiornamenti. csv. Se si utilizza un editor di fogli di calcolo, accertarsi di impostare il formato della cella sul testo e aggiungere di nuovo qualsiasi segno + rimosso.

1

Dalla vista del cliente in https://admin.webex.com, andare a utenti, fare clic su Gestisci utentie scegliere CSV Aggiungi o modifica utente.

2

(facoltativo) Se si inviano automaticamente messaggi e-mail di benvenuto, fare clic su Avanti.

3

Fare clic su Esporta per scaricare il file. È possibile modificare il file scaricato (exported_users. csv) in uno dei seguenti modi:

  • Per modificare gli utenti esistenti, è possibile aggiornare qualsiasi colonna eccetto l' ID utente/e-mail (obbligatorio), il numero della Rubrica, la linea direttae il luogo. Ad esempio, se si modifica l'ID utente/E-mail, viene creato un nuovo utente.

  • Per assegnare una posizione, inserire il nome nella colonna posizione. Se il campo viene lasciato vuoto, l'utente viene assegnato alla posizione predefinita.

  • Per assegnare un servizio, aggiungere true nella colonna di tale servizio e per escludere un servizio, aggiungere false.

  • Quando si dispone di più sottoscrizioni, è possibile utilizzare l'ID sottoscrizione nell'intestazione della colonna per identificare il servizio che si desidera aggiungere. Ad esempio, se si dispone di due sottoscrizioni con lo stesso servizio, è possibile specificare un servizio da un abbonamento specifico da applicare all'utente.

4

Immettere un valore nella colonna comportamento chiamata se si desidera modificare il modo in cui le chiamate si verificano per utenti specifici. È possibile inserire una delle seguenti opzioni e vedere impostazione Cisco Webex teams comportamento di chiamata per ulteriori informazioni su ciascuna impostazione:

  • USE_ORG_SETTINGS— inserire questa stringa per utilizzare l'impostazione a livello di organizzazione.

  • NATIVE_WEBEX_TEAMS_CALLING— inserire questa stringa per utilizzare l' opzione di chiamata in ingresso Webex teams .

  • CALL_WITH_APP_REGISTERED_FOR_WEBEXCALLTEL— inserire questa stringa per utilizzare l' opzione App Webex Calling .

5

Dopo aver salvato il file CSV, fare clic su Importa, selezionare il file a cui sono state apportate le modifiche, quindi fare clic su Apri.

6

Scegliere Aggiungi solo servizi o Aggiungi e Rimuovi servizie fare clic su Invia.

Il file CSV viene caricato e l'attività viene creata. È possibile chiudere il browser o questa finestra e l'attività continua a essere eseguita. Per esaminare lo stato di avanzamento dell'attività, vedere gestione delle attività in Cisco Webex Control Hub.

Se non si eliminano i messaggi e-mail di invito di amministrazione, i nuovi utenti ricevono messaggi e-mail di attivazione.

È possibile assegnare numeri, estensioni o entrambi ai dispositivi delle persone in qualsiasi momento. Le estensioni assegnate appaiono sul display del telefono.

È possibile anche configurare numeri alternativi in modo che più numeri di telefono squilla lo stesso telefono. È possibile specificare diverse suonerie per ciascun numero per distinguere le linee da chiamare.

1

Dalla vista del cliente in https://admin.webex.com, andare a utenti, quindi scegliere la persona a cui si desidera assegnare un numero.

2

Selezionare chiamata , quindi fare clic su Aggiungi numero.

3

Scegliere un numero di telefono dall'elenco dei numeri disponibili. È possibile anche assegnare un'estensione.

4

Fare clic su Salva.

5

(Opzionale) Configurare i numeri alternativi per questo utente.


I messaggi e-mail di promemoria non sono attualmente disponibili per gli utenti Cisco Webex Meetings.

1

Dalla vista del cliente in https://admin.webex.com, andare a utenti, filtrare la colonna stato per visualizzare le persone con uno stato di invito in sospeso .

2

In azioni, per una persona con uno stato di invito in sospeso , selezionare altro > Invia di nuovo invito.

Se la propria organizzazione utilizza sincronizzazione rubriche, l'opzione Elimina non è disponibile in Control Hub ed è necessario eliminare gli account utente dalla Active Directory. Quindi, Cisco Connettore directory aggiorna l'elenco utenti delle organizzazioni quando sincronizza le informazioni account utente.

Dalla vista del cliente in https://admin.webex.com, andare a utenti, fare clic sul pulsante altro, quindi fare clic su Elimina utente.

L'utente non può più accedere al sito Webex, tutti i servizi di Webex assegnati vengono rimossi e vengono rimossi da qualsiasi spazio o team a cui hanno partecipato. Qualsiasi contenuto creato negli spazi non viene eliminato e il contenuto è soggetto ai criteri di conservazione implementati da ciascun proprietario dello spazio.

È possibile impostare un amministratore del cliente con diversi livelli di privilegio. Possono essere amministratori completi, amministratori di supporto, amministratori di sola lettura o funzionari di conformità. Con i privilegi di amministratore completi, è possibile assegnare uno o più ruoli a qualsiasi utente nella propria organizzazione.


Chiunque abbia assegnato il ruolo di amministratore dell'utente e del dispositivo o amministratore del dispositivo non sarà in grado di amministrare Webex Calling.

Assegnazione di ruoli agli utenti

Si desidera sempre avere più di un amministratore per un'organizzazione. Si tratta di una procedura consigliata e sarà sempre possibile apportare modifiche amministrative se uno degli amministratori non è disponibile.

Agli utenti all'interno dell'organizzazione possono essere assegnati ruoli amministrativi specifici per determinare cosa possono vedere e avere accesso a in Control Hub. Quando si assegnano ruoli amministrativi specifici, è possibile semplificare le responsabilità e rendere responsabili gli amministratori. I responsabili della conformità possono ricercare persone specifiche nella propria azienda, individuare il contenuto condiviso o ricercare uno spazio specifico e generare un report dei relativi risultati.


Per informazioni sui privilegi di amministratore HCS in Cisco Webex Control Hub, vedere https://collabkp.cisco.com/detail/HCS_AdminRoles/data/cisco_toc/chcs_m_hcs-admin-privileges-control-hub.xml

1

Dalla vista del cliente in https://admin.webex.com, andare a utentie scegliere un utente.

2

In ruoli e sicurezza, fare clic su ruoli amministratore o accesso servizio.

3

Selezionare un ruolo da assegnare a tale utente.

Per assegnare un utente come amministratore del sito Webex, accanto a Webex ruoli di amministratore del sito, fare clic su modifica e scegliere un ruolo per ciascun sito Webex che si desidera gestire dall'utente.

4

Selezionare Salva.

Filigrana
27 lug 2020| vista/e | persone pensano che sia stato utile

Configurazione e gestione dei dispositivi Webex Calling

In quanto amministratore, è possibile assegnare dispositivi a utenti o Workspace in Webex Control Hub. È possibile scegliere di fornire l'indirizzo MAC di un dispositivo o generare un codice di attivazione che deve essere inserito manualmente sul dispositivo stesso.

Con Cisco Webex Control Hub, è possibile assegnare dispositivi agli utenti per uso personale e quindi registrare tali dispositivi sul cloud.

I dispositivi elencati di seguito supportano Webex Calling. Mentre tutti questi dispositivi possono essere registrati utilizzando un indirizzo MAC, solo il seguente sottoinsieme può essere registrato utilizzando un codice di attivazione:

  • Telefoni Cisco IP Phone serie 6800 multipiattaforma (telefoni audio — 6821, 6841, 6851)

  • Telefoni multipiattaforma Cisco IP Phone serie 7800 (telefoni audio — 7811, 7821, 7841, 7861)

  • Telefoni multipiattaforma Cisco IP Phone serie 8800 (telefoni audio — 8811, 8841, 8851, 8861)

  • Telefoni multipiattaforma Cisco IP Phone serie 8800 (telefoni video — 8845, 8865)

  • Cisco IP Conference Phone 7832 e 8832


Per quanto riguarda i dispositivi DECT, sono disponibili solo dispositivi base DECT (non ricevitori DECT) per l'assegnazione in Control Hub. Dopo aver assegnato un'unità base a un utente, è necessario associare manualmente un ricevitore DECT all'unità base. Per ulteriori informazioni, vedere connessione del ricevitore alla stazione base.

1

Dalla vista del cliente in https://admin.webex.com, andare a dispositivi e quindi fare clic su Aggiungi dispositivo.

2

Scegliere un utente esistente, inserire il proprietario del telefono, una parte del nome utente o il numero reale dell'utente, scegliere l'utente dai risultati, quindi fare clic su Avanti.

3

Scegliere il dispositivo dalla elenco a discesa, quindi fare clic su Avanti.

4

Scegliere una delle seguenti opzioni, quindi fare clic su Salva:

  • Da codice di attivazione:scegliere questa opzione se si desidera generare un codice di attivazione che è possibile condividere con il proprietario del dispositivo. Il codice di attivazione a 16 cifre deve essere inserito manualmente sul dispositivo stesso.

     

    I telefoni multipiattaforma devono disporre di un caricamento del firmware di 11.2.3 MSR1 o versioni successive per visualizzare la schermata del codice di attivazione. Se è necessario aggiornare il firmware del telefono, puntare gli utenti a https://upgrade.cisco.com/MPP_upgrade.html.

  • Per indirizzo MAC— scegliere questa opzione se si conosce l'indirizzo MAC del dispositivo. L'indirizzo MAC di un telefono deve essere una voce univoca. Se si inserisce un indirizzo MAC per un telefono già registrato o si commette un errore quando si inserisce il numero, viene visualizzato un messaggio di errore.

 

Potrebbero essere applicate limitazioni quando si utilizzano dispositivi di terze parti.

Se si sceglie di generare un codice di attivazione per il dispositivo ma non è stato ancora utilizzato il codice, lo stato del dispositivo viene visualizzato come attivazione nella sezione dispositivi dell'utente assegnato in Control Hub e nell' elenco dei dispositivi principali nel portale di amministrazione delle chiamate. L'attivazione del dispositivo non viene visualizzata nella finestra dispositivi principali in Control hub finché il dispositivo non viene attivato correttamente. Tenere presente che potrebbero essere necessari fino a 10 minuti per lo stato del dispositivo da aggiornare in Control Hub.

Quando le persone sono al lavoro, si riuniscono in molti luoghi come sale riunioni, lobby e sale conferenze. È possibile impostare i dispositivi Cisco Webex condivisi in queste aree di lavoro, aggiungere i servizi e controllare che la collaborazione avvenga.

Il principio chiave di un dispositivo Workspaces è che non è assegnato a un utente specifico, ma piuttosto una posizione fisica, consentendo l'uso condiviso.

I dispositivi elencati di seguito supportano Webex Calling. Mentre tutti questi dispositivi possono essere registrati utilizzando un indirizzo MAC, solo il seguente sottoinsieme può essere registrato utilizzando un codice di attivazione:

  • Telefoni Cisco IP Phone serie 6800 multipiattaforma (telefoni audio — 6821, 6841, 6851)

  • Telefoni multipiattaforma Cisco IP Phone serie 7800 (telefoni audio — 7811, 7821, 7841, 7861)

  • Telefoni multipiattaforma Cisco IP Phone serie 8800 (telefoni audio — 8811, 8841, 8851, 8861)

  • Telefoni multipiattaforma Cisco IP Phone serie 8800 (telefoni video — 8845, 8865)

  • Cisco IP Conference Phone 7832 e 8832

1

Dalla vista del cliente in https://admin.webex.com, andare a Workspace, quindi fare clic su Aggiungi area di lavoro.

2

Inserire un nome per l'area di lavoro (ad esempio, il nome della sala fisica), selezionare tipo di sala e Aggiungi capacità. Quindi fare clic su Avanti.

3

Scegliere Cisco IP Phone, quindi fare clic su Avanti.

4

Selezionare il tipo di dispositivo dalla elenco a discesa, scegliere se si desidera registrare il telefono con un codice di attivazione o un indirizzo MAC, quindi fare clic su Avanti. Tenere presente che se si sceglie di registrare il dispositivo utilizzando un codice di attivazione, il codice viene inviato tramite e-mail all'amministratore designato per la posizione.

Per Webex Calling, è possibile aggiungere solo un telefono condiviso a un'area di lavoro.

Per Cisco IP Conference Phone 7832, alcuni softkeys potrebbero non essere disponibili. Se occorre un set completo di softkey, si consiglia di assegnare questo telefono a un utente.

5

Assegnare una posizione e un numero di telefono (determinato dalla posizione scelta), quindi fare clic su Salva. È possibile anche assegnare un'estensione.

Quando le persone sono al lavoro, si riuniscono in un sacco di spazi di lavoro come sale riunioni, lobby e sale conferenze. È possibile impostare i dispositivi Cisco Webex condivisi in queste aree di lavoro, aggiungere i servizi e controllare che la collaborazione avvenga.

Il principio chiave di un dispositivo Workspaces è che non è assegnato a un utente specifico, ma piuttosto una posizione fisica, consentendo l'uso condiviso.

I dispositivi elencati di seguito supportano Webex Calling.

1

Dalla vista del cliente in https://admin.webex.com, andare a Workspace, quindi fare clic su Aggiungi area di lavoro.

2

Inserire un nome per l'area di lavoro (ad esempio, il nome della sala fisica), selezionare tipo di sala e Aggiungi capacità. Quindi fare clic su Avanti.

3

Scegliere altro Cisco Webex dispositivo, quindi fare clic su Avanti.

Altri Cisco Webex Devices includono Cisco Webex Room o il dispositivo della scrivania, incluso Cisco Webex Board.

4

Selezionare una delle seguenti opzioni:

  • Chiamata gratuita:gli utenti possono effettuare solo chiamate Webex teams o Webex SIP (Session Initiation Protocol) (SIP) utilizzando un indirizzo SIP (ad esempio, username@example.calls.webex.com).
  • Cisco Webex Calling— oltre a poter effettuare e ricevere chiamate Webex teams e SIP, le persone in questa area di lavoro possono utilizzare il dispositivo per effettuare e ricevere chiamate dall'interno del piano di numerazione Webex Calling. Ad esempio, è possibile chiamare il collaboratore Giacomo Edwards componendo il numero di telefono 555-555-5555, la sua estensione 5555 o il suo indirizzo SIP gedwards@example.webex.com ma è anche possibile chiamare la pizzeria locale.
5

Attivare il dispositivo utilizzando il codice fornito. È possibile copiare, inviare e-mail o stampare il codice di attivazione.

Se si dispone di più dispositivi da assegnare agli utenti e alle posizioni, è possibile inserire un file CSV con le informazioni richieste e attivare tali dispositivi in un paio di semplici operazioni.

I dispositivi elencati di seguito supportano Webex Calling. Mentre tutti questi dispositivi possono essere registrati utilizzando un indirizzo MAC, solo il seguente sottoinsieme può essere registrato utilizzando un codice di attivazione:

  • Telefoni Cisco IP Phone serie 6800 multipiattaforma (telefoni audio — 6821, 6841, 6851)

  • Telefoni multipiattaforma Cisco IP Phone serie 7800 (telefoni audio — 7811, 7821, 7841, 7861)

  • Telefoni multipiattaforma Cisco IP Phone serie 8800 (telefoni audio — 8811, 8841, 8851, 8861)

  • Telefoni multipiattaforma Cisco IP Phone serie 8800 (telefoni video — 8845, 8865)

  • Cisco IP Conference Phone 7832 e 8832

1

Dalla vista del cliente in https://admin.webex.com, andare a dispositivi, fare clic su Aggiungi dispositivo, quindi scegliere se si sta aggiungendo il dispositivo a un utente o un'ubicazione.

2

Selezionare Importa/carica file CSV.

3

Selezionare una delle seguenti opzioni:

  • Esporta attributi utente:è possibile ottenere un elenco di tutti gli utenti nella propria organizzazione e relativi attributi associati in modo da non dover ricercare manualmente ciascun utente.
  • Scarica modello CSV:è possibile utilizzare un modello con cui siamo venuti a trovare e inserire informazioni come i nomi utente, digitare (indicare se si tratta di un utenti o un'ubicazione), indirizzi Mac e modelli di dispositivo. Di seguito sono riportati alcuni aspetti da tenere presenti:
    • Per la colonna username del file CSV, accertarsi di inserire l'indirizzo e-mail dell'utente, non il relativo ID utente o il relativo nome. È anche possibile inserire un nome di luogo in questa colonna.

    • Si consiglia di limitare il numero di dispositivi a 1000 per file CSV. Se occorre aggiungerne altri, utilizzare un secondo file CSV.

    • Se si inserisce un'ubicazione ancora non esistente, la posizione viene creata automaticamente.

    • Se viene lasciata vuota la colonna indirizzo MAC, viene generato un codice di attivazione che deve essere inserito sul dispositivo stesso.

4

Se l'indirizzo MAC è stato lasciato vuoto, è possibile scegliere dove viene inviato il codice di attivazione:

  • Fornire un collegamento:il codice di attivazione viene aggiunto a un file CSV che è possibile scaricare.
  • Codice di attivazione e-mail— se il dispositivo è per un'ubicazione, il codice di attivazione viene inviato come amministratore. Se il dispositivo è per un utente, il codice di attivazione viene inviato via e-mail all'utente.
5

Importare il file CSV popolato.

6

Fare clic su Invia.

Viene visualizzato un aggiornamento di stato quando i dispositivi vengono attivati.

 

I dispositivi multipiattaforma devono disporre di un caricamento del firmware di 11.2.3 MSR1 o versioni successive affinché gli utenti possano inserire il codice di attivazione sul dispositivo. Per informazioni su come aggiornare il firmware del telefono, vedere questo articolo.

Da Cisco Webex Control Hub, è possibile eseguire il cross Launch del portale di amministrazione delle chiamate in cui è possibile gestire i dispositivi registrati su cloud.

Dalla vista del cliente in https://admin.webex.com, andare a dispositivi, scegliere un dispositivo dall'elenco, quindi fare clic su Gestisci dispositivo.


 

I dispositivi non Webex Calling possono essere configurati direttamente attraverso il portale di amministrazione delle chiamate, ma questi dispositivi non sono ufficialmente supportati da Cisco.

Operazioni successive

Questa operazione avvia il portale di amministrazione delle chiamate in cui è possibile gestire i dispositivi registrati nel cloud. Per ulteriori informazioni, vedere gestione dei dispositivi.

È possibile aggiungere i numeri di telefono ai dispositivi di scrivania e sala nell'organizzazione del cliente in qualsiasi momento, sia che si tratti di un periodo di prova o che sono stati convertiti in un abbonamento a pagamento.


È stato aumentato il numero di numeri di telefono che è possibile aggiungere in Control Hub da 250 a 1000.

1

Dalla vista del cliente in https://admin.webex.com, andare a servizi > numeri di chiamata, > quindi fare clic su Aggiungi numeri .

2

Specificare il tipo di Ubicazione e numero. Se si sta effettuando il porting dei numeri, inserire entrambi i numeri di fatturazione correnti e nuovi.

3

Inserire almeno due numeri di telefono, separati da virgole, quindi fare clic su Salva.

È possibile visualizzare un elenco di numeri ordinati dall'organizzazione. Con queste informazioni, è possibile visualizzare i numeri inutilizzati disponibili e i numeri ordinati che saranno presto disponibili.

Dalla vista del cliente in https://admin.webex.com, andare a servizi > chiamata > ordini.

Verrai portato al portale di amministrazione delle chiamate, dove visualizzerai gli ordini inviati e completati. Se si dispone di un OrderID pratico, è possibile inserirlo come parametro e ottenere i dettagli su un ordine specifico, altrimenti si otterrà un riepilogo di tutti gli ordini.
Filigrana
27 lug 2020| vista/e | persone pensano che sia stato utile

Tendenze di adozione e report di utilizzo per Cisco Webex Calling

È disponibile un numero di report a portata di mano che consente di valutare la modalità di utilizzo dei servizi Webex Calling, la frequenza di utilizzo. È inoltre possibile ottenere un rapido contenuto visivo della qualità multimediale per la propria ubicazione.

Visualizzazione dei report di chiamata

È possibile accedere a diversi report in Cisco Webex Control Hub che includono dettagli sull'attivazione e sull'utilizzo di Webex Teams e riunioni.

Quando si accede ai dati di chiamata da Cisco Webex Control Hub, si viene portati al portale di amministrazione della chiamata. È possibile utilizzare queste informazioni per valutare in che modo Webex Calling servizi vengono utilizzati nella propria organizzazione e la frequenza con cui le persone utilizzano tali servizi.

Dalla vista del cliente in https://admin.webex.com, andare ad analisi, quindi selezionare Webex Calling.

Si viene portati automaticamente al portale di amministrazione della chiamata, in cui è possibile analizzare e valutare l'utilizzo e la qualità delle chiamate. Per informazioni sui report disponibili per le funzioni di chiamata specifiche, vedere chiamata del portale di amministrazione-report. Per informazioni sull'attività di chiamata, vedere chiamata del portale di amministrazione-analisi.

Valutare la qualità multimediale delle posizioni

Ottenere una vista posizione per ubicazione della qualità multimediale per la posizione di chiamata. La qualità multimediale si basa su un'aggregazione dei media Opinion Score (MOS) per le chiamate in una posizione specifica da e verso il cliente, dai telefoni Cisco MPP e dal client Soft chiamante. I valori possibili sono i seguenti:

  • Buono – > 3,2

  • Fiera-da 2,7 a 3,2

  • Carente<2.7

  • Nessun dato disponibile — nessuna chiamata né ricevuta per la posizione nel periodo di tempo selezionato.

1

Dalla vista del cliente in https://admin.webex.com, andare ad analisi, quindi selezionare Webex Calling.

Si viene portati al portale di amministrazione delle chiamate.

2

Andare al Dashboard e scorrere fino a servizio Assurance per visualizzare lo stato generale della propria organizzazione.

Se si desidera aprire lo strumento CScan per verificare la latenza, la larghezza di banda e le porte, fare clic su test di idoneità alla rete.

Operazioni successive

Se la posizione Mostra una valutazione di scarsa, ciò indica che potrebbe essersi verificato un problema con la qualità del contenuto multimediale in una delle posizioni in uso. Le cause più comuni non sono abbastanza larghezza di banda o congestione del traffico. Se i problemi persistono, andare alla vista del cliente in https://admin.webex.com, fare clic sul nome utente di amministrazione, quindi fare clic su feedback per aprire un caso.

Eseguire lo strumento CSCAN

È possibile utilizzare lo strumento Cisco SCAN per verificare la latenza, la larghezza di banda e le porte.

Andare a https://cscan.webex.com/, selezionare il server, quindi fare clic su Esegui test.

Filigrana
27 lug 2020| vista/e | persone pensano che sia stato utile

Informazioni di riferimento delle porte per Cisco Webex Calling

Di seguito è riportato un elenco degli indirizzi, delle porte e dei protocolli utilizzati per la connessione di telefoni e gateway a Cisco Webex Calling da una qualsiasi delle seguenti regioni: Produzione (include Nord America, EMEA, Australia e Giappone) e beta. È necessario rendere queste porte disponibili per il flusso di traffico specifico attraverso la rete. Si noterà che la configurazione del gateway locale è ora disponibile anche per i provider di servizi.

Data

Sono state apportate le seguenti modifiche a questo articolo

22 luglio 2020

È stato aggiunto il seguente indirizzo IP per supportare l'introduzione dei centri dati in Canada: 135.84.173.146

9 giugno 2020

Sono state apportate le seguenti modifiche alla voce CScan:
  • Corretto uno degli indirizzi IP, ovvero modificato 199.59.67.156 in 199.59.64.156

  • Nuove funzioni richiedono nuove porte e UDP-19560-19760

11 marzo 2020

Sono stati aggiunti i seguenti domini e indirizzi IP alla configurazione dell'applicazione:

  • JP. bcld. Webex. com-135.84.169.150

  • client-jp.bcld.webex.com

  • idbroker. Webex. com-64.68.99.6, 64.68.100.6

Sono stati aggiornati i seguenti domini con indirizzi IP aggiuntivi alla configurazione del dispositivo e alla gestione del firmware:

  • Cisco. broadcloud. eu-85.119.56.198, 85.119.57.198

  • webapps. Cisco. com — 72.163.10.134

  • attivazione. Webex. com-35.172.26.181, 52.86.172.220

  • cloudupgrader. Webex. com-3.130.87.169, 3.20.185.219

27 febbraio 2020

Sono stati aggiunti il seguente dominio e porte alla configurazione del dispositivo e alla gestione del firmware:

cloudupgrader. Webex. com — 443, 6970

Un firewall configurato correttamente è essenziale per una distribuzione di chiamata corretta. Non tutte le configurazioni del firewall necessitano di porte aperte, ma se si eseguono regole interne all'esterno, aprire le porte per consentire i protocolli richiesti per il servizio.

Se si distribuisce NAT, si definiscono periodi di associazione ragionevoli ed evitare di manipolare SIP sul dispositivo NAT, non è necessario aprire le porte in ingresso sul firewall.


Se un router o un firewall sono compatibili con SIP, il che significa che il SIP Application Layer Gateway (ALG) o qualcosa di simile è abilitato, si consiglia di disattivare questa funzionalità per mantenere il funzionamento corretto del servizio. Per informazioni su come disabilitare SIP ALG su dispositivi specifici, consultare la documentazione del produttore pertinente.

Tabella 1. Webex Calling (produzione)

Scopo di connessione

Indirizzi di origine

Porte di origine

Protocol

Indirizzi di destinazione

Porte di destinazione

Segnalazione chiamata a Webex Calling (TLS SIP)

Gateway locale esterno (NIC) 8000-65535

TCP

85.119.56.128/26

85.119.57.128/26

128.177.14.0/25

128.177.36.0/26

135.84.169.0/25

135.84.170.0/25

135.84.171.0/25

135.84.172.0/25

185.115.196.0/25

185.115.197.0/25

199.59.64.0/25

199.59.65.0/25

199.59.66.0/25

199.59.67.0/25

199.59.70.0/25

199.59.71.0/25

8934

Dispositivi

5060-5080

Applicazioni

Effimero (dipende dal sistema operativo)

Chiama il supporto per Webex Calling (SRTP)

NIC esterno Gateway locale

8000-48000

UDP

85.119.56.128/26

85.119.57.128/26

128.177.14.0/25

128.177.36.0/26

135.84.169.0/25

135.84.170.0/25

135.84.171.0/25

135.84.172.0/25

185.115.196.0/25

185.115.197.0/25

199.59.64.0/25

199.59.65.0/25

199.59.66.0/25

199.59.67.0/25

199.59.70.0/25

199.59.71.0/25

19560-65535

Dispositivi

19560-19660

Applicazioni

Effimera

Segnalazione chiamata a PSTN Gateway (TLS SIP) NIC interna Gateway locale 8000-65535 TCP ITSP PSTN GW o Unified CM Dipende dalla PSTN opzione (ad esempio, tipicamente 5060 o 5061 per Unified CM)
Supporto per chiamate a PSTN Gateway (SRTP) NIC interna Gateway locale

8000-48000

UDP ITSP PSTN GW o Unified CM Dipende dalla PSTN opzione (ad esempio, tipicamente 5060 o 5061 per Unified CM)

Segnalazione chiamata per endpoint indirizzati pubblicamente (TLS SIP)

85.119.56.128/26

85.119.57.128/26

128.177.14.0/25

128.177.36.0/26

135.84.169.0/25

135.84.170.0/25

135.84.171.0/25

135.84.172.0/25

185.115.196.0/25

185.115.197.0/25

199.59.64.0/25

199.59.65.0/25

199.59.66.0/25

199.59.67.0/25

199.59.70.0/25

199.59.71.0/25

Effimera

TCP

IP endpoint

8934

Configurazione dispositivo e Gestione firmware (dispositivi Cisco)

Webex Calling dispositivi

Effimera

TCP

3.20.185.219

3.130.87.169

35.172.26.181

52.86.172.220

72.163.10.134

85.119.56.128/26

85.119.56.198

85.119.57.128/26

85.119.57.198

135.84.169.186

135.84.170.186

173.37.149.125

199.59.64.143

199.59.65.228

199.59.66.228

199.59.67.143

Domini

  • cisco-jp.bcld.webex.com

  • cisco.broadcloud.com.au

  • cisco.broadcloud.eu

  • cisco.broadcloud.eu

  • webapps.cisco.com

  • activate.cisco.com

  • activation.webex.com

  • cisco.sipflash.com

80, 443

* * cloudupgrader.webex.com

* * 443, 6970

Sincronizzazione orario dispositivo (NTP)

Webex Calling dispositivi

51494

UDP

85.119.56.128/26

85.119.57.128/26

135.84.169.154

135.84.170.154

199.59.64.152

199.59.65.181

199.59.66.181

199.59.67.152

123

Risoluzione nome dispositivo

Webex Calling dispositivi

Effimera

UDP e TCP

Definito dall'organizzatore

53

Configurazione applicazione

Applicazioni Webex Calling

Effimera

TCP

64.68.99.6

64.68.100.6

85.119.56.128/26

85.119.57.128/26

128.177.36.138

128.177.14.181

135.84.169.150

135.84.169.185

135.84.170.185

199.59.64.140

199.59.67.140

Domini:

  • client-jp.bcld.webex.com

  • jp.bcld.webex.com

  • idbroker.webex.com

80, 443, 1081, 2208, 8443, 5222, 5280-5281, 52644-52645

Sincronizzazione dell'ora applicazione

Applicazioni Webex Calling

123

UDP

Definito dall'organizzatore

123

Risoluzione nome applicazione

Applicazioni Webex Calling

Effimera

UDP e TCP

Definito dall'organizzatore

53

Cscan

Webex Calling dispositivi

Effimera

UDP e TCP

135.84.169.183

135.84.173.146

185.115.196.0/25

199.59.65.243

199.59.64.156

8934 e 80, 443, 19569-19760

† Intervallo di porte multimediali cubiche configurabile con intervallo di porte RTP

* Quando un telefono si connette a una rete per la prima volta o dopo un ripristino di fabbrica, se non è impostata alcuna opzione DHCP, Contatta un server di attivazione del dispositivo per il provisioning zero touch. I nuovi telefoni utilizzano activate.cisco.com anziché webapps.cisco.com per il provisioning. Telefoni con rilascio firmware precedente alla 11.2 (1), continuare a utilizzare webapps.cisco.com. Si consiglia di consentire entrambi i domini attraverso il firewall.

* * È necessario abilitare cloudupgrader.webex.com e le porte 443 6970 solo quando si esegue la migrazione da Enterprise Phones (Cisco Unified CM) a Webex Calling. Andare a upgrade.Cisco.com per ulteriori informazioni.

Tabella 2. Webex Calling (beta)

Scopo di connessione

Indirizzi di origine

Porte di origine

Protocol

Indirizzi di destinazione

Porte di destinazione

Segnalazione chiamata a Webex Calling (TLS SIP/SIP)

NIC esterno Gateway locale

8000-65535

TCP

135.84.171.0/25

135.84.172.0/25

199.59.65.0/25

199.59.66.0/25

199.59.70.0/25

199.59.71.0/25

8934

Dispositivi

5060-5080

Applicazioni

Intervallo effimero (dipende dal sistema operativo)

Chiama il supporto per Webex Calling (RTP/SRTP)

NIC esterno Gateway locale

8000-48000

UDP

135.84.171.0/25

135.84.172.0/25

199.59.65.0/25

199.59.66.0/25

199.59.70.0/25

199.59.71.0/25

19560-65535

Dispositivi

19560-19660

Applicazioni

Effimera

Segnalazione chiamata a PSTN Gateway (TLS SIP)

NIC interna Gateway locale

8000-65535

TCP

ITSP, PSTN GW o Unified CM

Dipende da PSTN opzione, ad esempio. Unified CM tipicamente 5060 o 5061

Supporto per chiamate a PSTN Gateway (SRTP)

NIC interna Gateway locale

8000-48000

UDP

ITSP, PSTN GW o Unified CM

Dipende dall'opzione di PSTN

Segnalazione chiamata per endpoint indirizzati pubblicamente (SIP/SIP TLS)

199.59.65.0/25

199.59.66.0/25

199.59.70.0/25

199.59.71.0/25

Effimera

TCP

IP endpoint

8934

Configurazione dispositivo e Gestione firmware (dispositivi Cisco)

Webex Calling dispositivi

Effimera

TCP

173.37.149.125

199.59.66.227

199.59.65.227

Domini

  • betacisco.sipflash.com

  • webapps.cisco.com

  • activate.cisco.com

  • activation.webex.com

80, 443

* * cloudupgrader.webex.com

* * 443, 6970

Sincronizzazione orario dispositivo (NTP)

Webex Calling dispositivi

51494

UDP

199.59.65.181

199.59.66.181

123

Risoluzione nome dispositivo

Webex Calling dispositivi

Effimera

UDP e TCP

Definito dall'organizzatore

53

Configurazione applicazione

Applicazioni Webex Calling

Effimera

TCP

128.177.36.137

128.177.14.182

80, 443

Sincronizzazione dell'ora applicazione

Applicazioni Webex Calling

123

UDP

Definito dall'organizzatore

123

Risoluzione nome applicazione

Applicazioni Webex Calling

Effimera

UDP e TCP

Definito dall'organizzatore

53

† Intervallo di porte multimediali cubiche configurabile con intervallo di porte RTP

* Quando un telefono si connette a una rete per la prima volta o dopo un ripristino di fabbrica, se non è impostata alcuna opzione DHCP, Contatta un server di attivazione del dispositivo per il provisioning zero touch. Nuovi telefoni activate.cisco.com anziché webapps.cisco.com per il provisioning. Telefoni con rilascio firmware precedente alla 11.2 (1), continuare a utilizzare webapps.cisco.com. Si consiglia di consentire entrambi i domini attraverso il firewall.

* * È necessario abilitare cloudupgrader.webex.com e le porte 443 6970 solo quando si esegue la migrazione da Enterprise Phones (Cisco Unified CM) a Webex Calling. Andare a upgrade.Cisco.com per ulteriori informazioni.

Tabella 3. Webex Calling (produzione)

Scopo di connessione

Indirizzi di origine

Porte di origine

Protocol

Indirizzi di destinazione

Porte di destinazione

Segnalazione chiamata a Webex Calling (TLS SIP)

NIC esterno Gateway locale

8000-65535

TCP

85.119.56.128/26

85.119.57.128/26

135.84.169.0/25

135.84.170.0/25

135.84.171.0/25

135.84.172.0/25

185.115.196.0/25

185.115.197.0/25

199.59.64.0/25

199.59.65.0/25

199.59.66.0/25

199.59.67.0/25

199.59.70.0/25

199.59.71.0/25

128.177.14.0/25

128.177.36.0/26

8934

Dispositivi

5060-5080

Applicazioni

Effimero (dipende dal sistema operativo)

Chiama il supporto per Webex Calling (SRTP)

NIC esterno Gateway locale

8000-48000

UDP

85.119.56.128/26

85.119.57.128/26

135.84.169.0/25

135.84.170.0/25

135.84.171.0/25

135.84.172.0/25

185.115.196.0/25

185.115.197.0/25

199.59.64.0/25

199.59.65.0/25

199.59.66.0/25

199.59.67.0/25

199.59.70.0/25

199.59.71.0/25

128.177.14.0/25

128.177.36.0/26

19560-65535

Dispositivi

19560-19660

Applicazioni

Effimera

Segnalazione chiamata a PSTN Gateway (TLS SIP)

NIC interna Gateway locale

8000-65535

TCP

ITSP, PSTN GW o Unified CM

Dipende da PSTN opzione, ad esempio. Unified CM tipicamente 5060 o 5061

Supporto per chiamate a PSTN Gateway (SRTP)

NIC interna Gateway locale

8000-48000

UDP

ITSP, PSTN GW o Unified CM

Dipende dall'opzione di PSTN

Segnalazione chiamata per endpoint indirizzati pubblicamente (TLS SIP)

85.119.56.128/26

85.119.57.128/26

135.84.169.0/25

135.84.170.0/25

135.84.171.0/25

135.84.172.0/25

185.115.196.0/25

185.115.197.0/25

199.59.64.0/25

199.59.65.0/25

199.59.66.0/25

199.59.67.0/25

199.59.70.0/25

199.59.71.0/25

Effimera

TCP

IP endpoint

8934

Configurazione dispositivo e Gestione firmware (dispositivi Cisco)

Webex Calling dispositivi

Effimera

TCP

3.130.87.169,

3.20.185.219

35.172.26.181,

52.86.172.220

72.163.10.134

85.119.56.198

85.119.57.198

135.84.169.186

135.84.170.186

173.37.149.125

199.59.64.143

199.59.65.228

199.59.66.228

199.59.67.143

Domini

  • cisco-jp.bcld.webex.com

  • cisco.broadcloud.eu

  • Cisco. broadcloud.com.au

  • cisco.sipflash.com

  • webapps.cisco.com

  • activate.cisco.com
  • activation.webex.com

80, 443

* * cloudupgrader.webex.com

* * 443, 6970

Sincronizzazione orario dispositivo (NTP)

Webex Calling dispositivi

51494

UDP

85.119.56.218

85.119.57.218

135.84.169.154

135.84.170.154

199.59.64.152

199.59.65.181

199.59.66.181

199.59.67.152

123

Risoluzione nome dispositivo

Webex Calling dispositivi

Effimera

UDP e TCP

Definito dall'organizzatore

53

Configurazione applicazione

Applicazioni Webex Calling

Effimera

TCP

64.68.99.6

64.68.100.6

85.119.56.197

85.119.57.197

128.177.36.138

128.177.14.181

135.84.169.150

135.84.169.185

135.84.170.185

199.59.64.140

199.59.67.140

Domini:

  • client-jp.bcld.webex.com

  • jp.bcld.webex.com

  • idbroker.webex.com

80, 443

Sincronizzazione dell'ora applicazione

Applicazioni Webex Calling

123

UDP

Definito dall'organizzatore

123

Risoluzione nome applicazione

Applicazioni Webex Calling

Effimera

UDP e TCP

Definito dall'organizzatore

53

Cscan

Dispositivi

Effimera

UDP e TCP

135.84.169.183

135.84.173.146

185.115.196.129

199.59.65.243

199.59.64.156

8934 e 80, 443, 19560-19760

† Intervallo di porte multimediali cubiche configurabile con intervallo di porte RTP

* Quando un telefono si connette a una rete per la prima volta o dopo un ripristino di fabbrica, se non è impostata alcuna opzione DHCP, Contatta un server di attivazione del dispositivo per il provisioning zero touch. Nuovi telefoni activate.cisco.com anziché webapps.cisco.com per il provisioning. Telefoni con rilascio firmware precedente alla 11.2 (1), continuare a utilizzare webapps.cisco.com. Si consiglia di consentire entrambi i domini attraverso il firewall.

* * È necessario abilitare cloudupgrader.webex.com e le porte 443 6970 solo quando si esegue la migrazione da Enterprise Phones (Cisco Unified CM) a Webex Calling. Andare a upgrade.Cisco.com per ulteriori informazioni.

Tabella 4. Webex Calling (beta)

Scopo di connessione

Indirizzi di origine

Porte di origine

Protocol

Indirizzi di destinazione

Porte di destinazione

Segnalazione chiamata a Webex Calling (TLS SIP)

NIC esterno Gateway locale

8000-65535

TCP

135.84.171.0/25

135.84.172.0/25

199.59.65.0/25

199.59.66.0/25

199.59.70.0/25

199.59.71.0/25

8934

Dispositivi

5060-5080

Applicazioni

Intervallo effimero (dipende dal sistema operativo)

Chiama il supporto per Webex Calling (SRTP)

NIC esterno Gateway locale

8000-48000

UDP

135.84.171.0/25

135.84.172.0/25

199.59.65.0/25

199.59.66.0/25

199.59.70.0/25

199.59.71.0/25

19560-65535

Dispositivi

19560-19660

Applicazioni

Effimera

Segnalazione chiamata a PSTN Gateway (TLS SIP)

NIC interna Gateway locale

8000-65535

TCP

ITSP, PSTN GW o Unified CM

Dipende da PSTN opzione, ad esempio. Unified CM tipicamente 5060 o 5061

Supporto per chiamate a PSTN Gateway (SRTP)

NIC interna Gateway locale

8000-48000

UDP

ITSP, PSTN GW o Unified CM

Dipende dall'opzione di PSTN

Segnalazione chiamata per endpoint indirizzati pubblicamente (TLS SIP)

135.84.171.0/25

135.84.172.0/25

199.59.65.0/25

199.59.66.0/25

199.59.70.0/25

199.59.71.0/25

Effimera

TCP

IP endpoint

8934

Configurazione dispositivo e Gestione firmware (